Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Ciclismo

Ciclismo: Tirreno-Adriatico, calendario, date, orari, dove vederla

Tutto ciò che c'è da sapere sull'edizione 2024 della mitica corsa a tappe in programma dal 4 al 10 marzo tra i due mari: il Tirreno e l'Adriatico.

Evento:

Tirreno-Adriatico

Luogo:

Italia

Data:

4-10 marzo 2024

Orario:

ogni giorno dalle 10:20 alle 16:00 circa

Dove vederla:

Eurosport, Rai, Discovery+, DAZN, NOW

La stagione del ciclismo entra nel vivo con uno dei suoi appuntamenti più amati e seguiti: la Tirreno-Adriatico. La tradizionale corsa dei due mari è giunta alla sua 59esima edizione, che quest'anno prevede la partenza da Lido di Camaiore, in Toscana, e il consueto arrivo-passerella a San Benedetto del Tronto, nelle Marche. Sette tappe utili a mettere chilometri delle gambe in vista della Milano-Sanremo, ma anche e soprattutto l'occasione per provare a raccogliere i primi risultati dell'anno.

Tirreno-Adriatico: quando si corre

Quest'anno la corsa è in programma nella settimana che va da lunedì 4 a domenica 10 marzo. In parallelo, e anche questa è una tradizione, con la sua omologa francese, la Parigi-Nizza. Sono 1118 i chilometri da percorrere nelle sette frazioni della Tirreno-Adriatico, con quattro regioni da attraversare: Toscana, Umbria, Abruzzo e Marche. Il dislivello complessivo è di 12.800 metri.

Il percorso della Tirreno-Adriatico 2024

La partenza è fissata per lunedì 4 marzo con una cronometro non particolarmente lunga e completamente pianeggiante: 10,1 km la lunghezza, da Lido di Camaiore a Viareggio e ritorno. Più impegnativa la seconda frazione del 5 marzo, lunga ben 198 km da Camaiore a Follonica e particolarmente mossa soprattutto nella seconda parte: gli sprinter, in ogni caso, dovrebbero giocarsi il successo in volata. La terza tappa, in programma mercoledì 6 marzo, è la più lunga di tutte: 225 km da Volterra a Gualdo Tadino, con finale in leggera salita e arrivo posto al termine di una strada con pendenza al 4%. Oltre 200 km (207, per la precisione) anche nella quarta tappa di giovedì 7, da Arrone a Giulianova, che prevede la scalata al Valico di Castelluccio, distante però oltre 130 km dal traguardo.

Montagnosa la quinta tappa, da Torricella Sicura a Villa Castellana, di 144 km: diverse le salite, tra cui il San Giacomo, con arrivo posto alla fine di una salita di un chilometro con pendenza media del 7% e strappi decisamente più impegnativi. Sabato 9 altra tappa ricca di salite, 180 km da Sassoferrato a Cagli (Monte Petrano), salita finale di 10,1 km all'8,1% di pendenza media che arriva dopo le ascese della Forchetta di Valle Avellana, la salita di Pian di Trebbio e quella di Moria. Meno ostica la tappa finale di domenica 10 marzo, 154 km con partenza e arrivo a San Benedetto del Tronto e circuito finale di 15 km da ripetere cinque volte.

Tirreno-Adriatico, i protagonisti

Tra i protagonisti più attesi della 59esima edizione della corsa tra i due mari, sia per il successo finale che per una vittoria di tappa, ci sono Michal Kwiatkowski e Filippo Ganna (Ineos Grenadiers), Edward Plackaert (Alpecin-Deceuninck), Tao Geoghegan Hart (Lidl-Trek), Jonas Vingegaard e Robert Gesink (Team Visma), Stefan Kung (Groupama-FDJ), Ben Healy (ED Education-EasyPost), Daniel Felipe Martinez (Bora-Hasgrohe), Alberto Dainese (Tudor), Nicolò Bonifazio (Team Corratec-Vini Fantini), Alexander Kristoff (Uno-X Mobility), Enric Mas (Movistar), Axel Zingle (Cofidis), Mark Cavendish (Astana), Adam Yates e Juan Ayuso (UAE), Simon Yates (Team Jayco AlUla), Wout Poels (Bahrain-Victorious), Julian Alaphilippe (Soudal-Quick Step) e Kevin Vauquelin (Arkea-B&b Hotels). Le sorprese, poi, naturalmente sono dietro l'angolo, soprattutto in una corsa che cade a inizio stagione e dai risvolti sempre imprevedibili come la Tirreno-Adriatico.

Dove vedere in TV la Tirreno-Adriatico

La tradizionale corsa a tappe dei due mari è trasmessa in diretta su Eurosport e sui canali Rai, con ampia copertura relativa alle fasi salienti di tutte le frazioni della manifestazione. Diretta streaming su Discovery+, DAZN e NOW, oltre che sulle app dedicate EurosportPlayer e RaiPlay.

L'albo d'oro della Tirreno-Adriatico

La prima edizione della Tirreno-Adriatico si è corsa nel 1966 ed è stata vinta da un mito del ciclismo italiano: Dino Zandegù. Dal 1972 al 1977 l'assoluto protagonista è stato il belga Roger de Vlaeminck, capace di vincere sei edizioni di fila. Nell'albo d'oro della corsa altre leggende come Giuseppe Saronni (1978 e 1982), Francesco Moser (1980 e 1981), Tony Rominger (1989 e 1990), Maurizio Fondriest (1993), Abraham Olano (2000), Davide Rebellin (2001), Paolo Bettini (2004) e Oscar Freire (2005), oltre a Fabian Cancellara (2008).

Tra i vincitori recenti figurano Vincenzo Nibali (2012 e 2013), Alberto Contador (2014), Nairo Quintana (2015 e 2017), Greg van Avermaet (2016), Michal Kwiatkowski (2018), Simon Yates (2020), Tadej Pogacar (2021 e 2022) e Primo Roglic, che ha vinto le edizioni del 2019 e del 2023, quest'ultima precedendo nella classifica generale il portoghese Joao Almeida e l'inglese Tao Geoghegan Hart.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.