Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Ciclismo

Ciclismo: Milano-Torino, data, orari e dove vederla

Mercoledì 13 marzo l'edizione numero 105 della corsa ciclistica più antica al mondo: la Milano-Torino. Partenza da Rho e arrivo a Salassa.

Evento:

Milano-Torino

Luogo:

Italia

Data:

13 marzo 2024

Orario:

dalle 11:45

Dove vederla:

Rai, Eurosport

Centosettantasette chilometri con un dislivello complessivo di 1300 metri: sono i parametri tecnici di quella che è, a tutti gli effetti, la più antica corsa ciclistica al mondo. La prima edizione della Milano-Torino, infatti, si è tenuta addirittura nel 1876, quando la bicicletta si chiamava ancora velocipede. Rispetto ad allora molte cose sono cambiate, naturalmente, compresa la stessa collocazione nel calendario internazionale: da grande classica d'autunno, uno degli appuntamenti principali di fine stagione, la corsa tra le due principali metropoli del nord Italia oggi si disputa a marzo, all'inizio dell'attività agonistica stagionale. Il 13 marzo, per la precisione. Con partenza a Rho, popoloso centro del Milanese, e arrivo a Salassa, in provincia di Torino.

Il percorso della Milano-Torino 2024

La dicitura Milano-Torino, infatti, contrassegna soltanto la manifestazione. In realtà – e non è la prima volta che accade, per la verità – lungo il tragitto i corridori non transitano né per il capoluogo della Lombardia, né per quello del Piemonte. Partenza fissata per le 11:45 del mattino a Rho, alle porte di Milano. Pianeggiante la prima parte, nel cuore dell'alta Pianura Padana, in cui si passa velocemente tra le risaie di Magenta, Novara e Vercelli per approdare poi nel Canavese, dove si incontrano le prime salitelle di modesta entità e che non dovrebbero fare troppa selezione: Cossano e San Martino.

Superato Rivarolo, si passa una prima volta per Salassa, dove è posto il traguardo, da cui si snoda un circuito di circa 44 km che presenta due salite principali, entrambe di circa 4 km. La prima, da Rivara a Prascorsano, propone pendenze attorno al 9% nella fase iniziale, per poi addolcirsi. La seconda, che comincia subito dopo Cuorgné, porta a Colleretto Castelnuovo ed è decisamente più pedalabile. Una volta completata l'ascesa si scollina a 18 km dal traguardo, gli ultimi 10 dei quali completamente pianeggianti. L'arrivo sembra disegnato su misura per i velocisti, vista la presenza di grandi rettilinei su strade molto ampie. Il rettilineo finale è infatti lungo ben 800 metri, con una larghezza di 8 metri, su asfalto di buona qualità.

Milano-Torino, i protagonisti più attesi

Tutte le squadre di prima fascia prenderanno parte alla Milano-Torino. Tra i protagonisti più attesi ci sono senz'altro il britannico Mark Cavendish (Astana), lo svizzero Marc Hirshi (UAE Team Emirates), il francese Arnaud Demare (Arkea), il norvegese Alexander Kristoff (Uno-X Mobilty). E ancora Cesare Benedetti (BORA Hansgrohe), il quartetto terribile della Cofidis formato da Axel Zingle, Nicolas Debeaumarché, Aimé de Gendt e Benjamin Thomas, quindi Alessio Delle Vedove e Simone Gualdi (Intermarché - Wanty), più l'olandese Casper van Uden (Team dsm-firmenich PostNL) e il danese Alexander Salby (Bingoal WB).

Milano-Torino, l'albo d'oro

La prima edizione della Milano-Torino, come ricordato in precedenza, si è tenuta addirittura nel 1876, il 25 maggio per la precisione, con successo di Paolo Magretti. Poi la corsa è stata disputata a singhiozzo negli anni successivi, fino a diventare un appuntamento stabile a partire dagli anni 10 del secolo scorso. Il recordman di vittorie della Milano-Torino è una vera e propria leggenda del ciclismo, Costante Girardengo, che si è imposto in cinque occasioni tra il 1914 e il 1923: proprio lui, il fuoriclasse citato da Francesco De Gregori nel suo brano “Il bandito e il campione”.

Pierino Favalli si è fermato a tre successi, tutti di fila tra il 1938 e il 1940, mentre tra i vincitori figurano pure Fiorenzo Magni (1951), Miguel Poblet (1957), Vito Taccone (1965), Roger de Vlaeminck (1972), Giuseppe Saronni (1982) e Francesco Moser (1983). Anche Gianni Bugno, campione del mondo in carica, ha vinto la Milano-Torino nel 1992. Tra i vincitori più recenti figurano Michele Bartoli (2002), Igor Astarloa (2006), Giampaolo Caruso (2014), Rigoberto Uran (2017), Thibaut Pinot (2018), Michael Woods (2019), Arnaud Demare (2020), Primoz Roglic (2021) e Mark Cavendish (2022). Nel 2023 la Milano-Torino è stata vinta dall'olandese Arvid de Klejin davanti al colombiano Fernando Gaviria e al connazionale Casper van Uden.

Dove vedere la Milano-Torino

La 105esima edizione della corsa in linea tra Milano e Torino sarà seguita in chiaro da Rai ed Eurosport. La partenza è fissata per le 11:45 del mattino, l'arrivo dovrebbe essere compreso tra le 15:45 e le 16:15, a seconda della velocità media dei corridori. Per la Rai diretta delle fasi decisive della manifestazione, mentre Eurosport dovrebbe garantire copertura completa della corsa nel suo complesso. Per entrambe è possibile seguire la diretta anche in streaming su Raiplay e sul sito eurosport.it.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.