Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
it-it VAI ALLO Sport di bet365
generic volley
  1. Altri Sport

Volleyball Nations League: Italia, che sfida col Brasile

Michieletto e compagni devono rialzarsi dopo la sconfitta contro la Polonia. I sudamericani sono stati fin qui protagonisti di un cammino più convincente e si affidano ai soliti Souza e Lucarelli. In programma anche Giappone-Cina e Argentina-Serbia.

Evento: Brasile-Italia
Luogo: Mall of Asia Arena, Pasay (Filippine)
Quando: 09:00, 4 luglio 2023 
Dove vederla: Sky Sport Uno, Sky Sport Arena, Now TV

Ritorna lo spettacolo della Volley Nations League maschile. Nel trittico di gare in programma martedì, valevoli per la nona giornata della competizione, spicca il match tra l'Italia campione del mondo e il Brasile. A confronto due tra le nazionali accreditate per la vittoria finale: i sudamericani si sono dimostrati più costanti, come certifica il terzo posto in graduatoria (nell’ultima settimana solo una sconfitta, per giunta al tie-break, contro la capolista Giappone); gli azzurri, invece, hanno pagato dazio per una primissima fase affrontata con “seconde linee” e giovani emergenti, prima dell’entrata in scena di Michieletto e degli altri campioni iridati.

Brasile-Italia

Vincere per mettersi alle spalle la netta sconfitta contro la Polonia di Wilfredo Leon. Questo l'obiettivo dell'Italia che martedì, all'ora di pranzo, sfiderà un cliente decisamente difficile da affrontare come il Brasile. Il Ct azzurro Ferdinando De Giorgi si affida nuovamente al blocco mondiale, quello che nella pool 3 (andata in scena due settimane fa) ha conquistato tre vittorie e una sola sconfitta. I riflettori sono dunque puntati sullo schiacciatore Daniele Lavia e sull'opposto Yuri Romanò, tra i volti positivi del recente K.O. contro i polacchi, come certificano i 18 punti che rispettivamente hanno realizzato durante il match. 

Quattro in meno, invece, i palloni vincenti messi a referto dall'altro campione iridato Alessandro Michieletto, a conti fatti l'uomo in più di una squadra che non può permettersi altre amnesie e che ha assoluto bisogno di un successo di spessore per riprendere la corsa alle primissime posizioni. Ricordiamo che, in questa prima fase, tutte le nazionali sono incluse in un unico girone ma sono divise settimanalmente in due pool diverse in cui si sfidano otto compagini da una parte e altrettante dall’altra. Dal 19 luglio sono invece in programma i quarti di finale.

Se nel sestetto base dell’Italia - inclusa nella pool 6 - troviamo il centrale Roberto Russo, capitan Simone Giannelli e il libero Leonardo Scanferla, il Brasile invece si affida ad uno scatenato Alan Souza, capace di realizzare 24 punti nel recenete successo contro la Francia campione in carica. Alle sue spalle un protagonista assoluto della Superlega come Ricardo Lucarelli, fermo invece a quota 15 punti. Occhio, poi, all'altro schiacciatore Fernandes Cavalcanta Adriano. Più defilati gli altri, anche per il ruolo che interpretano: parliamo, nello specifico, del centrale Lucas Saatkpamp, nonché del capitano (e palleggiatore) Bruno Mossa e il libero Thales Hoss. 

Giappone-Cina

La capolista Giappone affronterà la Cina, quattordicesima in classifica, al Pasay Round nelle Filippine. La squadra nipponica è reduce da un vero e proprio en plein nel segno di 8 vittorie consecutive su altrettante gare. I successi più recenti sono contro Brasile e Argentina, terza e sesta in classifica, entrambe battute per 3 a 2: dimostrazione che i nipponici sanno soffrire e tirare fuori il meglio di sé anche in tie-break carichi di tensione. Occhio, ovviamente, alla star della Superlega italiana Yuki Ishikawa, protagonista di una prima parte di competizione superlativa e, al momento, tra i candidati principali per lo scettro di MVP. 

Meno brillante la situazione della nazionale cinese, reduce da una vittoria per 3 a 1 contro la Germania che però arriva dopo una serie di sei sconfitte consecutive. L'ultimo incontro tra le due squadre risale al 14 agosto 2022, in occasione dei play off dell'Asian Cup: in quell'occasione a vincere fu la Cina, con un sorprendente 0-3.

Argentina-Serbia

A sfidarsi il 4 luglio troviamo anche Argentina e Serbia, rispettivamente sesta e nona in classifica. L'Argentina è reduce dalla sconfitta per 3 a 2 contro il Giappone, mentre la squadra balcanica esce dalla fortunata vittoria per 2 a 3 contro l'Olanda. I sudamericani sono nelle mani del solito Luciano Palonsky, capace di realizzare la bellezza di 22 punti nella recente (e spettacolare) sfida contro il forte Giappone. 

La Serbia, invece, propone lo scatenato Miran Kujundzic, mattatore nel successo contro gli olandesi con l'incredibile score di 26 palloni vincenti, sei in più dell'altro asso Drazen Luburic. L'ultimo incontro tra le due squadre risale al 6 settembre 2022, negli ottavi di finale della Coppa del Mondo: in quell'occasione a vincere fu l'Argentina, che si aggiudicò 3 set.

Notizie Pallavolo

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.