Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Altri Sport

Volleyball Nations League: grande sfida tra Italia e Slovenia

Gli azzurri puntano ancora al secondo posto del girone: serve, però, una prestazione migliore rispetto a quella vista contro il Canada (vittoria al tie-break). In campo anche Polonia e Brasile. La Francia tifa per il Giappone per l’obiettivo ottavo posto.

Evento: Slovenia-Italia
Luogo: Mall of Asia Arena, Pasay (Filippine)
Quando:  09:00, 7 luglio 2023
Dove vederla: Sky Sport Uno, Sky Sport Arena, Now TV

La fase di qualificazione è agli sgoccioli e, così, ogni partita può risultare decisiva. Anche nella giornata di venerdì, la Volleyball Nations League offre un ventaglio di match da non perdere. I riflettori sono ovviamente puntati sull’Italia campione del mondo, in cerca di conferme dopo la netta vittoria contro il Brasile e quella più recente e decisamente più sofferta contro il Canada. A confronto due nazionali che si candidano per la vittoria finale: occhio agli sloveni, quarti in graduatoria (sono avanti di due punti) e reduci dal successo sulla Cina dopo i K.O. contro Polonia e lo stesso Brasile.

Slovenia-Italia

Iniziamo ovviamente dall'Italia, che non può permettersi altre amnesie dopo la prestazione tutt'altro che perfetta contro i canadesi. In ogni caso, anche in una giornata poco esaltante, gli azzurri hanno palesato tutta la loro potenza offensiva: significativi, in questo senso, i numeri delle tre "bocche di fuoco" Alessandro Michieletto (18 punti per lui), Gianluca Galassi e Yuri Romanò (uno in meno per entrambi). In doppia cifra contro i nordamericani anche l'altro centrale Roberto Russo e lo schiacciatore Daniele Lavia, protagonisti con 25 punti totali. Nel sestetto base impossibile l'esclusione del palleggiatore (e capitano) Simone Giannelli, mentre per il ruolo di libero Leonardo Scanferla dovrebbe essere preferito a Giovanni Sanguinetti.

Anche la Slovenia si affida ad un gruppo di giocatori decisamente affidabili: attenzione soprattutto agli schiacciatori Klemen Cebulj e Ziga Stern, autori rispettivamente di 21 e 18 punti nella recente affermazione contro la Cina. Da non sottovalutare, poi, capitan Tine Urnaut, autore di 13 punti contro gli asiatici e in cerca di nuovi successi dopo la Challenge Cup con la maglia della Power Volley Milano nel 2021 e la European League vinta con la nazionale nel lontano 2015.

Polonia-Brasile

Poco prima dell’alba italiana scendono in campo Polonia e Brasile, anche loro - al pari di italiani e sloveni - inclusi nella pool 6 in programma nelle Filippine. Iniziamo dai polacchi, già certi della qualificazione alla fase finale in qualità di paese ospitante: entrare nella top7 è però importantissimo, perché garantirebbe lo status di testa di serie. Per questo, c'è da replicare la grande prestazione messa in campo contro la Slovenia: protagonista assoluto della vittoria al tie-break è stato il top scorer Aleksander Sliwka, autore della bellezza di 20 punti. In doppia cifra anche capitan Kurek e l'altro schiacciatore Bednorz.

In cerca di conferme anche il Brasile, protagonista di una prova sontuosa contro l'Olanda: nel 3-0 contro gli olandesi solita prestazione da incorniciare dei vari Henrique Honorato, Ricardo Lucarelli e Alan Souza. Da sottolineare, i 10 punti realizzati dall'esperto centrale Lucas Saatkamp, 37enne ex Modena che non sembra avere perso il "magic touch".

Le altre gare: il Giappone sogna la decima meraviglia. E la Francia…

Occasione incredibile per il Giappone, che può conquistare la decima vittoria su altrettante gare disputate in questa Nations League. Yuki Ishikawa e compagni sfida l’Olanda dello scatenato Nimir Abdel-Aziz, che si candida anche quest'anno per lo scettro di migliore realizzatore della manifestazione. 

A fare il tifo per gli asiatici c'è la Francia campione in carica: la formazione di Andrea Giani, impegnata nella serata di venerdì contro la Serbia, deve vincere le tre gare da qui alla fine e sperare che l'Olanda non riesca a vincere contro lo stesso Giappone e contro la Slovenia. Una situazione decisamente intricata, in cui entra in gioco anche la Serbia, che sostanzialmente vive la stessa situazione della Francia e spera nelle disgrazie altrui. Guardando proprio alla sfida che vede protagonisti transalpini e serbi, occhio all'orgoglio di Timothee Carle (leader dei francesi, vista l'assenza dell'infortunato Ngapeth), mentre in casa Serbia il pericolo numero uno è lo schiacciatore Miran Kujundzic.

Chiudiamo questa carrellata delle gare del venerdì di Volleyball Nations League con la sfida tra Bulgaria e Iran. Una vittoria serve soprattutto alla compagine europea, inclusa nella seconda fascia e contestualmente fanalino di coda del girone unico all'italiana. Continuando così, i bulgari sarebbero retrocessi in Challenger Cup.

Notizie Pallavolo

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.