Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Verona generic
  1. Calcio
  2. Serie A

Verona-Genoa: probabili formazioni, orario e dove vederla

Il Verona deve allontanare il terzultimo posto: riflettori puntati su Noslin e sul nazionale azzurro Folorunsho. Il Genoa vuole la quota salvezza ma è senza Retegui e Vitinha.

Il Verona deve vincere per incrementare il vantaggio sul terzultimo posto in classifica. Il Genoa, invece, cerca un risultato positivo per avvicinarsi sempre di più alla quota salvezza, teoricamente lontana appena 5 lunghezze (il Grifone è a quota 35 punti). Questi gli obiettivi delle due squadre che domenica sera si sfidano allo stadio Bentegodi, nell'ambito della 31esima giornata di Serie A.

Un match che, classifica alla mano, ha un peso specifico diverso per i veronesi in tenuta gialloblu, più forti del caos di un calciomercato invernale che ha letteralmente rivoluzionato la rosa a disposizione di Baroni. I veneti adesso hanno i connotati della squadra vera e domenica sono chiamati ad approfittare di un Genoa segnato da tante assenze e da qualche acciacco di troppo.

Le probabili formazioni di Verona-Genoa

Verona (4-2-3-1): Montipò; Tchatchoua, Dawidowicz, Coppola, Cabal; Duda, Serdar; Suslov, Folorunsho, Lazovic; Noslin. Allenatore: Baroni.

Genoa (3-5-1-1): Martinez; Vogliacco, Bani, Vazquez; Sabelli, Frendrup, Badelj, Messias, Spence; Gudmundsson; Ekuban. Allenatore: Gilardino.

Dove si gioca la gara tra veneti e liguri?

La sfida tra Verona e Genoa si gioca allo stadio Marcantonio Bentegodi, che si trova in Piazzale Olimpia a Verona. L'impianto è stato inaugurato nel 1963 ed è stato ristrutturato tra il 1985 e il 1990 (in vista dei Mondiali di Italia '90). Può contenere poco più di 31mila spettatori.

Orario e dove seguire Verona-Genoa in tv e streaming

La gara tra Verona e Genoa (in programma alle 18:00 di domenica 7 aprile) è un’esclusiva DAZN. Per seguire la sfida serve una connessione ad internet e un abbonamento con la celebre piattaforma streaming. In più, è fondamentale disporre di un dispositivo come smart tv, computer, tablet, smartphone o anche di un televisore più antiquato ma connesso ad internet tramite un Dongle HDMI come Fire TV Stick o Chromecast.

Le ultime notizie sul Verona

Il Verona, adesso, è squadra vera. Mister Baroni ha ormai trovato il bandolo della matassa, come certifica l’utilizzo costante di un 4-2-3-1 che non dà punti di riferimento agli avversari. In attacco, così, spazio al falso nueve Tijjani Noslin, vera sorpresa di questa seconda parte di campionato: il classe '99, acquistato a gennaio dal Fortuna Sittard, si sta facendo apprezzare per le sue doti tecniche e per la sua duttilità (può essere utilizzato anche da trequartista e da esterno offensivo). Due gol e un assist per il talento olandese, che anche questa volta dovrebbe essere supportato dal tuttocampista Folorunsho, dall'altro funambolico Suslov e dall'esterno Lazovic. Quest'ultimo, però, deve fare i conti con la concorrenza di Federico Bonazzoli, autore dell'importantissimo gol nel recente scontro diretto con il Cagliari: in caso di utilizzo dell'ex Salernitana, Noslin arretrerebbe il suo raggio d'azione, agendo così come trequartista di sinistra.

Tanti dubbi in attacco, solo certezze a centrocampo con Serdar e Duda che non sembrano avere rivali credibili. In difesa, davanti al portiere Montipò, si rivede Coppola al fianco di Dawidowicz (Magnani è squalificato), con Cabal a sinistra e uno tra Tchatchoua e Centonze sulla destra.

Questo il possibile undici di un Verona che vuole confermarsi in grande forma: nelle ultime cinque giornate, oltre al pari in terra sarda, da segnalare le due vittorie contro le dirette concorrenti Lecce e Sassuolo e altrettante sconfitte contro due compagini d'alta classifica come Milan e Bologna.

Le ultime notizie sul Genoa

Il Genoa di Gilardino ha ormai la salvezza in tasca e l’impressione è che avrebbe pure potuto puntare a qualcosa in più. Adesso, però, i liguri si ritrovano a fare i conti con un’infermeria decisamente affollata: problemi soprattutto in attacco, come certificano le assenze degli infortunati Retegui (che curiosamente è anche squalificato) e Vitinha, che costringeranno il tecnico genoano a buttare subito nella mischia il rientrante Ekuban. A centrocampo, invece, da segnalare la lunga assenza di Malinovskyi, che dovrebbe tornare a disposizione fra un mese. Fuori gioco anche Cittadini e il lungodegente Matturro (stagione finita per lui).

Una buona notizia però c'è ed è rappresentata dal ritorno dell'ex juventino De Winter, pronto a guidare la retroguardia a protezione del portiere Martinez. Al suo fianco le altre certezze Bani e Vasquez. I giochi sembrano fatti anche nella zona nevralgica del campo, con l'olandese Strootman che ritrova la maglia da titolare: l'ex Roma agisce così al fianco di Badelj (che si sta meritando il rinnovo a suon di grandi prestazioni) e del duttile Frendrup. Sugli esterni Spence e Messias sembrano in vantaggio su Sabelli e Martin, mentre in attacco è scontata la presenza del gioiello Gudmundsson e del già citato Ekuban, con Ankeye pronto a subentrare dalla panchina.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.