Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Tottenham
  1. Calcio
  2. Premier League

Tottenham-Arsenal: probabili formazioni, orario e dove vederla

Tottenham in cerca di riscatto dopo il 4-0 contro il Newcastle: l’obiettivo quarto posto è ancora alla portata. L’Arsenal è costretto a vincere: il sogno è riconquistare il titolo dopo 20 anni.

Il derby del Nord di Londra questa volta può essere veramente decisivo. Il Tottenham deve vincere per rimanere in corsa quarto posto, l'Arsenal invece cerca il terzo successo di fila per confermarsi in testa (in attesa dei recuperi del Manchester City di Guardiola, che potenzialmente ha ancora un piccolo vantaggio). La stracittadina londinese si gioca domenica pomeriggio, nell'ambito della 35esima giornata di Premier League: a confronto due squadre che vengono da momenti agli antipodi, come certificano il pesante 4-0 subito dal Tottenham al cospetto del Newcastle e l’esaltante 5-0 inflitto dagli uomini di Arteta al malcapitato Chelsea.

Si tratta del secondo confronto stagionale tra Spurs e Gunners, dopo il pirotecnico 2-2 andato in scena lo scorso settembre. Occhio che parliamo di un match sempre nel segno dello spettacolo: almeno due gol a partita negli ultimi dieci confronti diretti, con i picchi toccati negli autunni del 2022 e del 2021 con due netti 3-1 dell'Arsenal.

Le probabili formazioni di Tottenham-Arsenal

Tottenham (4-2-3-1): Vicario; Porro, Romero, Van de Ven, Davies; Sarr, Bentancur; Kulusevski, Maddison, Werner; Son. Allenatore: Postecoglou.

Arsenal (4-3-3): Raya, White, Saliba, Gabriel, Tomiyasu; Odegaard, Partey, Rice; Saka, Havertz, Trossard. Allenatore: Arteta.

Dove si gioca il derby tra Spurs e Gunners?

Il North London derby si gioca al Tottenham Hotspur Stadium, impianto che porta anche il nome di New White Hart Lane. La struttura è stata inaugurata nel 2019 e può ospitare poco più di 62 mila spettatori.

Orario e dove vedere Tottenham-Arsenal in TV e streaming

Le migliori gare della Premier League sono un’esclusiva Sky. La sfida tra Tottenham e Arsenal (calcio di inizio fissato alle 15:00 di domenica 28 aprile) è dunque proposta in diretta televisiva sui canali Sky Sport Uno, Sky Sport Arena e Sky Sport 4K. L’evento può essere seguito con qualsiasi televisore (non per forza di ultima generazione) con il classico decoder, previo abbonamento alla emittente pay-per-view. In ottica streaming, invece, gli stessi abbonati possono utilizzare l’app Sky Go. Per NOW, sempre tramite connessione internet e streaming, serve una sottoscrizione a parte.

Le ultime notizie sul Tottenham

Il Tottenham deve subito dimenticare il poker subito in casa del Newcastle: l’obiettivo è vincere, per avvicinarsi all’Aston Villa quarto in graduatoria (gli uomini di Emery sono a +6 ma hanno giocato due gare in più). Il tecnico Postecoglou deve però fare i conti con assenze decisamente importanti: l'ultimo entrato in infermeria è il laterale della nazionale italiana Destiny Udogie, che in allenamento ha riportato un infortunio al quadricipite e sarà costretto a restare ai box fino all'inizio della prossima stagione (l'ex Udinese salta così gli Europei). In più, il Tottenham deve fare a meno di altri elementi fondamentali come Richarlison, Forster, Sessegnon e Solomon.

In ottica formazioni gli Spurs dovrebbero comunque proporre il consueto 4-2-3-1: tra i pali c'è Vicario, che in Nazionale fa il vice-Donnarumma, protetto da un altro vecchio protagonista della Serie A come Romero e dall'altro centrale Van de Ven (altra bocciatura per Dragusin). Sugli esterni Porro e Ben Davies, mentre a guidare il centrocampo Sarr e Hojbjerg dovrebbero vincere il ballottaggio con Bentancur e Bissouma. In attacco chance per Kulusevski (dovrebbe vincere il duello con Brennan Johnson), coadiuvati dal numero 10 Maddison e da un Timo Werner che proprio non riesce ad ingranare (per il tedesco solo 2 gol in 13 presenze). Unica punta il sudcoreano Son.

Le ultime notizie sull’Arsenal

Vincere ancora e sperare in un passo falso del Manchester City. Questo il mantra che si sentirà in casa di un Arsenal che sogna di riconquistare il titolo dopo ben 20 anni. A differenza dei cugini, i Gunners possono fare affidamento sull'organico al completo: Arteta, così, può permettersi il lusso di lasciare in panchina big assoluti come Gabriel Jesus e Jorginho, che dovrebbero essere sostituiti dal falso nueve Havertz e dal mediano Thomas Partey. In ogni caso, a prescindere dagli interpreti, l'ex collaboratore di Guardiola rimane sempre fedele al suo 4-3-3: in attacco anche l'ex Brighton Trossard e il funambolico Saka, mentre a completare il centrocampo ci sono i gioielli Rice e Odegaard.

In difesa l'ex bolognese Tomiyasu dovrebbe ancora una volta vincere il duello con il più offensivo Zinchenko per il ruolo di laterale di sinistra, mentre sul versante opposto è impensabile rinunciare a Ben White (autore di una doppietta nella recente cinquina ai danni del Chelsea). La coppia di centrali a difesa del portiere Raya è invece composta dal brasiliano Gabriel e dal nazionale francese William Saliba.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.