Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Corea del Sud
  1. Calcio
  2. Calcio Internazionale

Thailandia-Corea del Sud: probabili formazioni, orario e dove vederla

Va avanti il percorso di qualificazione alla Coppa del Mondo 2026. La Corea del Sud incontra nuovamente la Thailandia, unica squadra del Gruppo C finora in grado di fermarla.

Evento:

Thailandia-Corea del Sud

Luogo:

Rajamangala Stadium, Bangkok

Data:

26 marzo 2024

Orario:

13:30

Thailandia-Corea del Sud: le probabili formazioni

Thailandia (4-4-2): Khammai; Mickelson, Thongsong, Hemviboon, Bunmathan; Wonggorn, Chamrasamee, Pomphun, Sarachart; Chaided, Songkrasin. Ct: Ishii.

Corea del Sud (4-3-3): Cho Hyun-Woo; Seol Young-Woo, Kim Min-Jae, Kim Young-Gwon, J. Kim; Paik Seung-Ho, Hwang In-Beom, Lee Jae-Sung; Jeong Woo-Yeong, H. Son, Joo Min-Kyu. Ct: Hwang.

Dove si gioca Thailandia-Corea del Sud

Sarà lo stadio Rajamangala di Bangkok ad ospitare il match tra Thailandia e Corea del Sud in programma il 26 marzo alle 13:30. L’impianto, inaugurato nel 1998, contiene poco meno di 50mila spettatori.

Dove vedere Thailandia-Corea del Sud

Ad oggi nessuna emittente televisiva o di streaming ha acquisito i diritti delle partite di qualificazione al Mondiale del 2026 per l’Asia. Per questo motivo non sarà possibile vedere Thailandia-Corea del Sud.

Thailandia-Corea del Sud: i precedenti

Partiamo proprio dalla gara di andata, disputatasi soltanto pochi giorni fa in data 21 marzo. Sul campo della Corea del Sud la Thailandia ha compiuto una vera e propria impresa, strappando un prezioso punto alle Tigri Asiatiche. Dopo il vantaggio dei padroni di casa a firma Son Heung-Min, è arrivato nella ripresa il pareggio degli ospiti grazie al 21enne attaccante Suphanat Mueanta. Prima di questo confronto le due squadre si erano incrociate in amichevole nel 2016 con successo di misura da parte dei Guerrieri Taeguk.

Le ultime sulla Thailandia

Per due volte, nelle ultime due edizioni di Coppa d’Asia, la Thailandia è stata eliminata agli ottavi di finale. Ma si tratta del miglior risultato degli Elefanti da Guerra nella competizione continentale, eccezion fatta per l’edizione del 1972 nella quale arrivò un prestigioso terzo posto. L’allenatore è il giapponese Masatada Ishii: un nome che in Europa dirà poco ma si tratta di un tecnico che gode di eccellente reputazione in patria, dove ha vinto tutto alla guida dei Kashima Antlers.

Il percorso di qualificazione ai Mondiali del 2026 è stato altalenante: una sconfitta, una vittoria ed un pareggio. Tale ruolino di marcia è comunque utile per rimanere in corsa, al momento la nazionale thailandese è seconda a pari punti con la Cina. Da qui alla fine c’è tanto per cui lottare.

Le ultime sulla Corea del Sud

Dalla Thailandia alla Thailandia. La Corea del Sud riparte dall’unica squadra che ha saputo fermarla nel girone. Finora le Tigri Asiatiche hanno racimolato 7 punti, quanti ne bastano per guardare le avversarie dall’alto in basso. Andare al Mondiale è praticamente un obbligo per gli uomini guidati dal selezionatore Hwang Sun-hong. Un obiettivo che viene centrato periodicamente ormai dal 1986 con l’edizione messicana.

Ecco, per tornare in Nord America servono altre vittorie come quelle avvenute nelle prime due gare del gruppo in questo tortuoso percorso di qualificazione alla competizione iridata del 2026. Dall’ultima Coppa d’Asia, invece, ci si aspettava qualcosa in più anche se le semifinali restano un buon traguardo: questo trofeo manca dalla bacheca sudcoreana dal 1960. Ci si attendeva da queste parti che la generazione trainata da un talento come Son potesse rinverdire quell’ultimo successo. Impresa ad oggi mai centrata.

La situazione di classifica del Gruppo C

Abbiamo già fotografato la situazione di Corea del Sud e Thailandia, rispettivamente prima e seconda del girone. Bisogna fare attenzione, però, pure alla Cina che ha gli stessi punti dei thailandesi contro i quali ha vinto fuori casa. Le prossime gare saranno determinanti in tal senso per fare chiarezza su un gruppo oggi assai equilibrato. Fanalino di coda è Singapore che ha strappato un incredibile pareggio in rimonta proprio contro la compagine guidata da Branko Ivanković. Singolo episodio oppure l’inizio di una brusca quanto provvidenziale inversione di tendenza?

L’altra partita del Gruppo C: Cina-Singapore

Evento:

Cina-Singapore

Luogo:

Tianjin Olympic Center Stadium

Data:

26 marzo 2024

Orario:

13:00

Al Tianjin Olympic Center Stadium va in scena il secondo atto di Cina-Singapore. All’andata i Dragoni avevano assaporato il dolce sapore del successo dopo la doppietta di Wu Lei ma si sono adagiati troppo presto favorendo così il rientro in gara dei padroni di casa. Il 2-2 finale deve essere un monito per la squadra di Ivanković, che non può permettersi di prendere sottogamba l’impegno neppure adesso che avrà il conforto del proprio pubblico a sostenerla.

D’altro canto la Nazionale cinese arriva da qualche anno complicato nel calcio, con l’ultimo e unico Mondiale disputato nell’ormai lontano 2002. In Coppa d’Asia vanno accolti favorevolmente i due quarti di finale raggiunti nelle ultime due edizioni poiché migliorativi delle precedenti competizioni giocate. Per quanto riguarda i Leoni di Singapore non ci sono particolari obiettivi da centrare, se non quello di onorare al meglio il girone facendo bella figura.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.