Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Altri Campionati

Supercoppa Europea 2023/2024: tutto quello che c’è da sapere

Si inizia a fare sul serio già dal 16 agosto con l’assegnazione del primo trofeo importante della prossima stagione. Da un lato il Manchester City, alla sua prima volta, dall’altro il Siviglia, che lo ha vinto in un’occasione perdendo però cinque finali.

Evento: Supercoppa Europea
Luogo: Karaiskakis Stadium, Pireo
Quando: 21:00, 16 agosto 2023
Dove vederla: Prime Video

Poteva esserci un’italiana o anche due, con un po’ più di fortuna. E invece da un lato i calci di rigore, dall’altro qualche errore di troppo sotto porta hanno tolto ogni possibilità a Roma e Inter per portare a casa un trofeo di assoluto prestigio e presentarsi quindi alla Supercoppa Europea. Che invece vedrà impegnate il Manchester City, che ha messo in bacheca la prima Champions League della sua storia, e il Siviglia che è un habitué dell'Europa League avendone collezionate addirittura sette (record assoluto). 

Il confronto tra queste due squadre aprirà di fatto la stagione 2023/2024, dal momento che la partita è prevista in calendario il 16 agosto alle ore 21:00. Non farà parte della competizione, per ora rimasta ancora alla formula della gara unica come avviene dal 1998, il West Ham vincitore della Conference League. Ma presto anche i confini della Supercoppa saranno allargati, in linea con la rivoluzione voluta dal mondo del calcio per inseguire la modernità. Teatro dell’evento sarà il Karaiskakis Stadium di Pireo, a otto chilometri da Atene, Grecia. Qui è dove gioca l’Olympiacos. 

Campione in carica è naturalmente il Real Madrid che è anche la squadra che si è aggiudicata più volte la coppa, ben cinque, al pari del Barcellona e del Milan. Se gli inglesi sono ancora a zero alla voce Supercoppe vinte, gli andalusi invece sono riusciti a vincerne una perdendo però ben cinque finali. Tra gli allenatori, Pep Guardiola è stato capace di prendersi la coppa tre volte, tra Barcellona e Bayern Monaco, ed insegue il quarto successo che gli permetterebbe di raggiungere Carletto Ancelotti al vertice di questa speciale graduatoria. 

Numeri e statistiche della competizione

La Supercoppa Europea si è rifatta il look nel 2006, anche se nella sua conformazione non ha subito significative variazioni rispetto alla versione precedente. A progettarla sono stati degli italiani, quelli del laboratorio Bertoni di Milano. La coppa pesa poco più di dodici chili ed è alta cinquantotto centimetri. Alla squadra campione è concesso farsi una copia, purché non superi i 4/5 dell’originale. Le statistiche raccontano che spesso a vincere il trofeo è stata la formazione che aveva portato a casa la Champions League. Ciò è avvenuto in ventisette edizioni nelle quarantasette totali. 

Da quando la vecchia e cara Coppa delle Coppe è finita nel dimenticatoio, i vincitori della Coppa Uefa, oggi conosciuta come Europa League, hanno vinto soltanto otto volte su ventidue ed è una tendenza in calo. Dopo lo Zenit, campione in Supercoppa nel 2008, c’è riuscita una sola squadra anche se per ben tre volte: parliamo dell’Atletico Madrid che ha invertito questa statistica nel 2010, nel 2012 e nel 2018. Il Siviglia, che spesso e volentieri ha vinto l’Europa League, è la squadra che ha perso più finali di Supercoppa nella storia. 

Sono cinque i ko degli andalusi, che proveranno a rifarsi nel prossimo agosto seppur contro un avversario complicato come il Manchester City di Pep Guardiola che si affaccia per la prima volta a un evento del genere. La Spagna è la nazione che ha vinto più volte, ben sedici con cinque compagini differenti. Inghilterra e Italia inseguono con nove successi a testa. Soltanto dodici finali sono terminate ai tempi supplementari: l’ultima è stata quella del 2021. Da questa edizione, in caso di parità al termine dei tempi regolamentari, la contesa si risolverà ai rigori: è stata infatti approvata dalla UEFA l'abolizione dei tempi supplementari. Due volte il trofeo è stato assegnato dopo i calci di rigore: nel 2013 e nel 2019 e in entrambi i casi a perdere fu il Chelsea prima contro il Bayern e poi contro il Liverpool.

Il trofeo itinerante torna a far tappa in Grecia

La manifestazione, come detto, avrà luogo allo stadio Georgios Karaiskakis. Si torna in Grecia per una finale di una competizione UEFA per club per la prima volta dal 2007, anno in cui il Milan batté il Liverpool agguantando quella che ad oggi è l’ultima Champions della sua storia. Da quando si è deciso di dire addio alla storica sede di Monte Carlo, questo del Pireo sarà l’undicesimo stadio ad ospitare l’evento dopo Praga, Cardiff, Tblisi, Trondheim, Skopje, Tallinn, Istanbul, Budapest, Belfast ed Helsinki lo scorso anno. 

L’impianto greco è stato completamente ricostruito per consentirgli di ospitare le Olimpiadi del 2004. Ha una capienza di poco più di trentamila spettatori. Naturalmente per le partite interne dell’Olympiacos si trasforma in una vera e propria bolgia. In passato è stato teatro di eventi importanti, anche al di fuori del calcio, ospitando concerti di artisti di caratura quali Rihanna, Aerosmith, 50 Cent e Sex Pistols. 

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.