Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Altri Campionati

Supercoppa di Spagna: ecco il Clasico Real Madrid-Barcellona

Il Real Madrid di Ancelotti viene dallo spettacolare 5-3 contro i cugini dell’Atletico. Per il Barcellona 2-0 ai danni dell’Osasuna. Entrambe le squadre orfane di tanti big. 

Evento: Real Madrid-Barcellona
Luogo: Stadio dell'Università Re Sa'ud, Riad
Data: 14 gennaio 2024
Orario: 20:00
Dove vederla: Telelombardia, Cronache di spogliatoio (YouTube)

Una sfida senza tempo. Real Madrid e Barcellona si contendono ancora un grande trofeo: questa volta c'è in palio la Supercoppa di Spagna, la cui finale è in programma nella tarda serata di domenica nella città saudita di Riad, allo Stadio dell'Università Re Sa'ud. Blancos e catalani arrivano all'ultimo atto della manifestazione dopo i successi tutt'altro che agevoli in semifinale: la truppa di Carlo Ancelotti ha avuto la meglio sui cugini dell'Atletico Madrid solo dopo i tempi supplementari, mentre Lewandowski e compagni hanno superato le resistenze di un’outsider come l’Osasuna ma senza brillare particolarmente.

Le probabili formazioni di Real Madrid-Barcellona

Real Madrid (4-3-1-2): Kepa, Carvajal, Rudiger, Fernandez, Mendy; Valverde, Modric, Kroos; Bellingham; Rodrygo, Vinicius Junior. Allenatore: Ancelotti.

Barcellona (4-3-3): Inaki Pena, Kounde, Araujo, Christensen, Balde; Pedri, Gundogan, F. de Jong; Yamal, Lewandowski, Joao Felix. Allenatore: Xavi.

Come arriva il Real Madrid alla finalissima

Lo spettacolare 5-3 contro l’Atletico di Simeone ha mostrato al mondo l’incredibile strapotere offensivo della squadra di Carletto Ancelotti. Il tecnico emiliano non solo può fare affidamento sul trio delle meraviglie guidato da Jude Bellingham, ma anche su seconde linee di tutto rispetto. I gol nel finale di Joselu e dell'ex milanista Ibrahim Diaz, per giunta decisivi, ne sono una dimostrazione plastica. A preoccupare, semmai, è la tenuta di una retroguardia orfana di elementi importanti come David Alaba e Militao: paradossalmente, il quartetto difensivo è sembrato più a suo agio in proiezione offensiva (come certificano i gol contro i Colchoneros di Rudiger, Mendy e Carvajal) che quando c’era da contenere le folate di Griezmann e compagni.

In ottica formazioni, le Merengues - complici le ben note defezioni - dovrebbero presentarsi con lo stesso quartetto difensivo visto contro l’Atletico. A guidare il reparto, così, ci sono l’ex romanista Rudiger e l’usato sicuro Nacho Fernandez. A centrocampo, invece, considerando i tanti big a disposizione, Ancelotti dovrebbe varare il consueto turnover, con il tedesco Kroos pronto a tornare dal primo minuto al fianco di Valverde e Modric. In attacco scontata la presenza del trequartista Bellingham e del fuoriclasse brasiliano Vinicius Junior, mentre per l’altra maglia è ballottaggio tra un Joselu in grande spolvero e l’altro nazionale verdeoro Rodrygo. 

Come arriva il Barcellona alla sfida

Assenze pesanti anche in casa Barcellona, che affronta il big match senza la stella Gavi, l’attaccante Raphina (uscito durante il primo tempo della semifinale), gli esterni Cancelo e Marcos Alonso e il portiere Ter Stegen (ai box per lungo tempo come il dirimpettaio Cortuois). Anche per Xavi, scelte obbligate in difesa: tra i pali c'è un Inaki Pena a suo agio nell'insolito ruolo di numero uno, protetto per l'occasione dai centrali Araujo e Christensen. A centrocampo tutto passa per i piedi educati di Gundogan e Frenkie de Jong, coadiuvati da uno tra Pedri e Sergi Roberto (il primo appare in netto vantaggio). Ballottaggi anche in attacco: al fianco del top player Robert Lewandowski, forte la candidatura di Joao Felix e del giovanissimo Yamal, con Ferran Torres sullo sfondo e decisamente più defilato il nuovo acquisto Vitor Roque (il classe 2005 brasiliano è ancora in fase di rodaggio).

Questi gli uomini chiave di un Barcellona che deve mettersi alle spalle un finale di 2023 non all'altezza (pesano la sconfitta con il Girona e il pareggio di Valencia). Vero, segnali di ripresa si sono visti già in campionato contro il Las Palmas e nel primo atto della Supercoppa contro l'Osasuna, ma domenica sera sarà un’altra storia. Contro gli eterni rivali del Real Madrid, la compagine guidata da Xavi non può permettersi le consuete amnesie difensive (il reparto arretrato manca di un vero leader) e deve trovare nuove soluzioni in attacco (Lewandowski non basta e nelle ultime uscite si è palesata una certa difficoltà in fase realizzativa). Insomma, contro i Blancos serve qualcosa in più.

Dove guardare Real Madrid-Barcellona in televisione e streaming

La finale della Supercoppa di Spagna è proposta in diretta televisiva da Telelombardia. Per quanto riguarda lo streaming, il match è trasmesso sempre in diretta sul canale YouTube di Cronache di Spogliatoio. 

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.