Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Champions League

Sesko, Rashford e Gavi: i possibili craque della Champions

C’è vita oltre Haaland, Mbappé e Osimhen. La Champions League propone una manciata di giovani talenti pronti ad imporsi tra i big assoluti del calcio internazionale. In questo articolo vi proponiamo cinque giocatori sotto i 25 anni che potrebbero marchiare a fuoco questa edizione della coppa dalle grandi orecchie. Alcuni affermati, altri meno, ma siamo certi di averci visto giusto.

Khvicha Kvaratskhelia (Napoli)

Non possiamo che iniziare dal giocatore a noi più vicino, quel Kvicha Kavaratskhelia che l’anno scorso ha messo a ferro e fuoco la Serie A e si è imposto anche nella sua prima esperienza in Champions League. Questo è l’anno della definitiva consacrazione: il talento georgiano deve ripetersi anche con una guida tecnica diversa (c’è Garcia al posto di Spalletti) e anche al cospetto di retroguardie che adesso lo conoscono meglio. 

Le qualità (immense) ci sono, per questo non è impensabile vederlo ancora una volta tra i protagonisti assoluti della massima manifestazione continentale, tra dribbling a velocità supersonica e giocate sopraffine. Vero, ripetersi non è mai facile e un inizio stagione tutt’altro che esaltante sembra confermarlo, ma qui ci troviamo al cospetto di un elemento fortissimo, che il Napoli e De Laurentiis non dovranno lasciarsi sfuggire. Perché le grandi d’Europa sono pronte a sferrare l’attacco, già in vista del prossimo calciomercato.

Benjamin Sesko (Lipsia)

Probabilmente, qui parliamo del giocatore meno noto di questa cinquina di talenti, ma anche di quello che può letteralmente far saltare il banco. Un attaccante che in meno di un quarto d'ora ha realizzato due gol contro l'Union Berlino (partiva, infatti, dalla panchina) e che molto probabilmente costringerà il tecnico Marco Rose a rivedere il suo assetto tattico. Lo sloveno dovrebbe affiancare Openda in attacco, supportato da Dani Olmo e da un altro elemento bravo anche a ripiegare, con buona pace dell’altro talento Xavi Simons.

Curiosità: il classe 2003 proviene dai "cugini" del Salisburgo, squadra che ha visto esplodere anche un big assoluto come Erling Haaland. Ebbene, a questo giro il Lipsia e la Red Bull non hanno voluto compiere lo stesso errore fatto con il norvegese e si godono un talento cresciuto in casa. 

Marcus Rashford (Manchester United)

Qui, invece, non parliamo di un calciatore in rampa di lancio, ma di un fuoriclasse che deve finalmente dimostrare tutta la sua grandezza. Sì, perché Rashford non è mai riuscito ad imporsi tra i top player del calcio europeo, a fronte di qualità tecniche e fisiche immense. Per lui parlano i 30 gol realizzati nella passata stagione tra Premier League, coppe nazionali ed Europa League. Numeri mai raggiunti dal 25enne nato e cresciuto proprio a Manchester: che facciano da prologo alla classica svolta di carriera? I tifosi dei Red Devils e della nazionale inglese lo sperano, consapevoli delle doti immense di un fuoriclasse che non ha ancora dato il meglio di sé.

Declan Rice (Arsenal)

Rimaniamo in Premier, ma parliamo in questo caso di un giocatore dalle caratteristiche completamente diverse rispetto a quelli presenti in questa Top 5. I nostri riflettori sono puntati sul centrocampista Declan Rice, nuovo faro di un Arsenal dalle grandi, grandissime ambizioni. Mediano vecchio stampo, il classe '99 è stato acquistato dal West Ham per una cifra record: ora, dopo aver conquistato la Conference League con gli Hammers, l'occasione di farsi valere anche nella competizione più ambita.

Gavi (Barcellona)

Un altro centrocampista, ma qui siamo al cospetto di un giocatore dalle doti tecniche immense e che ha da poco compiuto 19 anni. Un dato incredibile, questo, se si pensa alle due stagioni complete già giocate (da titolarissimo) con il Barcellona e all'atteggiamento che ha in campo, da giocatore navigato. Un top player assoluto, poco da dire: oltretutto, siamo al cospetto di un talento poliedrico, che grazie alla sua immensa tecnica è capace di giocare non solo da mezzala (il ruolo in cui sembra dare il meglio), ma anche da esterno in un tridente offensivo, trequartista e addirittura falso nueve. Un giocatore totale, come da tradizione blaugrana: con lui il Barcellona di Xavi può puntare in alto, dopo troppi anni lontano dai piani alti del calcio europeo.

Notizie Calcio 

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.