Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Serie B generic
  1. Calcio
  2. Serie B

Serie B: il punto sul campionato. Parma K.O. e il Venezia sogna

I gialloblù di Fabio Pecchia devono arrendersi contro il sorprendente Lecco (ad un passo dalla zona salvezza). La squadra di Vanoli a -2 dopo il successo col Catanzaro.

Serie B sempre più avvincente. Dopo tredici giornate, la Cadetteria si riscopre senza padrone: sorprendente, in questo senso, la sconfitta del Parma in casa di un Lecco rigenerato dalla cura di Emiliano Bonazzoli, uno che da calciatore è stato protagonista di tante imprese con le maglie di Sampdoria e Reggina. Così, se i gialloblù vedono diminuire il loro vantaggio sulla seconda in graduatoria (un +2 che non lascia dormire sonni tranquilli, nonostante parliamo della rosa più forte della categoria), dall'altro lato i blucelesti si portano per la prima volta in zona play-out, dopo ben cinque risultati utili consecutivi (conquistati 11 punti su 15). In più, i “manzoniani” - che in molti davano già per spacciati dopo le prime giornate - devono ancora recuperare un match, quello della terza giornata contro il Como.

A proposito dei comaschi, sconcerta la decisione di esonerare il tecnico Moreno Longo dopo l'importantissimo successo in casa dell'Ascoli, tre punti che hanno portato Cutrone e compagni a due lunghezze dalla terza piazza. Al posto del tecnico ex Alessandria ecco il mitico Cesc Fabregas, già allenatore della Primavera e l'anno scorso proprio in forza agli azzurri ma da calciatore. Lo spagnolo dovrà essere affiancato da un allenatore con patentino, essendone lui sprovvisto: circostanza, questa, che mostra ancora di più la singolarità di una scelta che sembra più dettata da ragioni di marketing.

Il Venezia ci crede sempre di più. Occhio alla Cremonese

Alle spalle del Parma capolista c'è un Venezia in grande spolvero: la squadra di Paolo Vanoli supera anche il Catanzaro con le reti di Johnsen e del solito Pohjanpalo. Consolidato così il secondo posto, con il Palermo adesso lontano 4 punti (contro il Cittadella, i rosanero hanno raccolto la terza sconfitta in quattro gare). Per il Venezia si tratta del terzo successo consecutivo: stessi numeri per la Cremonese di Giovanni Stroppa, che vince a Brescia con un perentorio 0-3. Ancora in gol l'intramontabile Massimo Coda, già a quota 9 reti.

Guardando ancora alle zone d'alta classifica, oltre allo stop dello stesso Catanzaro (terzo K.O. di fila), da segnalare anche la sconfitta tra le mura amiche di un Modena ora lontano 5 punti dalla seconda piazza.

Squadre in risalita: la Sampdoria di Pirlo vuole tornare protagonista

Nel limbo di metà classifica si fa finalmente vedere la Sampdoria di Andrea Pirlo, che proprio contro la compagine modenese conquista il terzo successo nelle ultime quattro gare. I blucerchiati si allontanano dalla zona play-out e si ritrovano sempre a 6 lunghezze dal Cosenza ottavo in classifica. Proprio i calabresi vincono nettamente contro la Reggiana di Alessandro Nesta, confermandosi tra le grandi sorprese di questo avvio di stagione. 

Alle loro spalle ottimo momento per il già citato Cittadella (contro il Palermo, decisiva la rete di Pandolfi al fotofinish) e per il Pisa, che con una doppietta di Valoti regola il Sudtirol. In mezzo, a quota 18 punti, ecco il convalescente Bari di Pasquale Marino, che dopo due vittorie consecutive si fa fermare sul pari dal fanalino di coda FeralpiSalò.

Zona rossa: Brescia in caduta libera

Nella zona retrocessione l’unico a vincere è il già citato Lecco. A proposito di squadre lombarde, sconcerta il momento del Brescia: in attesa della nomina del successore di Gastaldello (in pole position il tecnico Maran), le Rondinelle incappano nella quinta sconfitta di fila e si ritrovano adesso ad un solo punto dai play-out. Una posizione più giù, male anche l'Ascoli (terzo K.O. consecutivo) e uno Spezia che in valore assoluto meriterebbe tutt'altra classifica: i liguri, invece, non vanno oltre il pareggio contro la Ternana, raccogliendo così il settimo "X" stagionale.

Prossimo turno: si gioca dopo la sosta

Il prossimo turno, in programma dopo lo stop per le nazionali, è curiosamente segnato da cinque derby regionali: si inizia venerdì 24 novembre con la sfida tutta ligure tra Sampdoria e Spezia, mentre sabato è tempo delle sfide lombarde Cremonese-Lecco e Como-FeralpiSalò. Sempre sabato derby emiliano (questo molto sentito) tra Parma e Modena, mentre domenica si gioca l'interessante match tra le calabresi Catanzaro e Cosenza.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.