Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Serie B generic
  1. Calcio
  2. Serie B

Serie B: il calendario, la prima giornata e i match più attesi

Sorteggiate le 38 giornate del prossimo campionato cadetto: Sampdoria, Cremonese e Spezia vogliono subito tornare in massima serie, ma attenzione alle ambizioni di Parma, Bari e Palermo. 

Il 19 agosto inizia l’esaltante (e lunga) avventura della Serie B 2023/24. Ufficializzato il calendario del campionato cadetto: l’ultima giornata è in programma il 10 maggio 2024, prima della lunga coda dei play-out (che vede protagoniste solo terzultima e quartultima) e soprattutto dei play-off (che invece mette a confronto le compagini che hanno chiuso la regular season tra la terza e l'ottava posizione). I riflettori sono ovviamente puntati sulle squadre retrocesse dalla massima serie, nello specifico Sampdoria, Cremonese e Spezia, che sognano di riconquistare subito il pass per la Serie A e di emulare, così, le recenti imprese di Genoa e Cagliari, capaci subito di tornare in "paradiso". 

Il modello delle big, però, è ovviamente il Frosinone, che nella scorsa stagione ha conquistato la promozione con una gestione oculata, un ottimo allenatore (Fabio Grosso) e senza fare affidamento sui grandi nomi. Perché in B non si vince con un mercato faraonico, come dimostrano le recenti uscite a vuoto del Parma, ma con giocatori e professionisti che conoscono a fondo la categoria.

Come vedremo, tra le partecipanti c’è ancora un’incognita: risolto il caso Lecco, è ancora in bilico la posizione della Reggina, il cui ricorso sarà discusso nei prossimi giorni. In attesa c’è il Brescia, ripescato in caso di esclusione definitiva della compagine calabrese.

Serie B 2023/24, la prima giornata in calendario il 18 agosto

Bari-Palermo

Cittadella-Reggiana

Cosenza-Ascoli

Cremonese-Catanzaro

Parma-Feralpisalò

Pisa-Lecco

Sudtirol-Spezia

Ternana-Sampdoria

Venezia-Como

Reggina/Brescia-Modena

Subito partenza con il botto con la grande sfida tra Bari e Palermo, un derby del Sud che mette a confronto due squadre dalle grandissime ambizioni. Inizio in trasferta per la Sampdoria, di scena in casa di una Ternana in cerca di identità. Primo impegno fuori casa anche per lo Spezia, contro il forte Sudtirol, mentre la Cremonese di Ballardini ospita il Catanzaro di Iemmello (che dopo una stagione da record in C vuole rendersi protagonista anche in cadetteria). 

Il Parma di Pecchia misura subito le qualità della sorpresa Feralpisalò. Decisamente interessante, poi, il big match tra Venezia e Como: gli arancioverdi sono in cerca di continuità dopo l’incredibile cavalcata finale con Mister Vanoli in panchina; i comaschi, invece, puntano con decisione ai play-off dopo stagioni altalenanti e per questo non possono permettersi passi falsi all’avvio.

I primi big match: già alla quarta giornata c'è Cremonese-Sampdoria

Tante le nobili decadute in campo e dunque il big match è sempre dietro l'angolo. Nella seconda giornata è subito Cremonese-Bari, a dimostrazione dell'inizio decisamente in salita per la squadra pugliese. Nel terzo turno spicca Sampdoria-Venezia: da un lato il calcio offensivo di Andrea Pirlo, dall'altro il pragmatismo (che non fa rima con gioco scontato) di Paolo Vanoli. Nella giornata successiva il primo scontro diretto tra due squadre retrocesse dalla Serie A: parliamo del match clou tra Cremonese e Sampdoria, due squadre che - viste le ambizioni e i rispettivi progetti - appaiono "condannate" alla promozione diretta.

Ancora i doriani protagonisti nel sesto turno: in questo caso la squadra di Pirlo se la deve vedere con il Parma, in cerca del ritorno in Serie A dopo due stagioni al di sotto delle aspettative. Nell'ottavo turno gli emilani fanno visita alla Cremonese e in quello successivo sono di scena in casa del Venezia, per un tour de force che dirà molto sulle ambizioni della truppa gialloblu. Nella decima giornata, invece, è lo Spezia ad essere atteso da una trasferta tutt'altro che agevole: i liguri, guidati da un maestro della categoria come Massimiliano Alvini, devono vedersela contro l'ostico Palermo.

La fase cruciale: da marzo in poi i punti si fanno pesantissimi

Il campionato di Serie B è uno dei più anomali del panorama europeo. La classifica è generalmente cortissima e non è da escludere che una compagine relegata in zona play-out nel mese di marzo possa chiudere la stagione regolare nella top 8. Basta inanellare qualche vittoria consecutiva, come successo nell'ultimo campionato al già citato Venezia. Così negli ultimi due mesi i punti si fanno ancora più pesanti. 

Guardando al calendario da metà marzo in poi, nella 30esima giornata spiccano i big match Bari-Sampdoria, Palermo-Venezia e Reggiana-Spezia. Nel 32esimo turno, in programma il 6 aprile, occhio a Bari-Cremonese, Palermo-Sampdoria e Sudtirol-Parma. Il turno successivo, invece, è segnato dalla sfida tra Parma e Spezia, che dovrebbe mettere in palio punti decisivi in ottica promozione diretta. Nella 34esima, prevista per il 20 aprile 2024, spicca invece il derby ligure tra lo stesso Spezia e la Sampdoria, mentre nel turno successivo occhio a Venezia-Cremonese.

Serie B 2023/24, gli incroci dell'ultima giornata

Parliamo di finale e ovviamente la giornata conclusiva può riservare grandi sorprese, soprattutto in ottica spareggi. Ecco gli incontri della 38esima e ultima giornata:

Ascoli-Pisa

Bari-Brescia/Reggina

Catanzaro-Sampdoria

Como-Cosenza

Cremonese-Cittadella

Feralpisalò-Ternana

Lecco-Modena

Reggiana-Parma

Spezia-Venezia

Sudtirol-Palermo

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.