Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Serie B generic
  1. Calcio
  2. Serie B

Serie B: ecco la top undici del campionato

In attesa degli ultimi verdetti ripercorriamo un anno intero del torneo cadetto con la scelta della miglior formazione possibile. 

I playoff e i playout sono in corso, pronti a decretare gli ultimi verdetti di un campionato assolutamente avvincente quale è stato l’ultimo di Serie B. Intanto Frosinone e Genoa hanno già stappato la propria bottiglia di champagne, festeggiando il ritorno in massima categoria. Di contro, Perugia, Spal e Benevento – in rigoroso ordine di arrivo – hanno salutato il torneo retrocedendo in Lega Pro. 

In attesa degli ultimi passi, è già possibile stilare un bilancio dei promossi dai quali ricavare la top undici del campionato. L’abbiamo schierato con un 4-3-1-2 con una formazione a netta trazione anteriore. Naturalmente, abbiamo tenuto conto delle medie voto e delle statistiche individuali per cercare il miglior risultato possibile.

Il portiere meno battuto del campionato

STEFANO TURATI (Frosinone) È una sorta di predestinato. Ha esordito in Serie A già nel 2019, con la maglia del Sassuolo contro la Juventus, beneficiando dell’indisponibilità contemporanea dei due portieri Consigli e Pegolo. In quell’incontro si intravidero immediate le potenzialità dell’estremo difensore milanese che ha poi proseguito altrove il suo percorso di crescita. Prima il prestito alla Reggina, dove ha disputato un campionato da protagonista, poi il Frosinone, club col quale ha centrato la promozione in massima categoria. È stato il portiere meno battuto del campionato e con il massimo numero di clean sheet stagionali.

In difesa vince l’esperienza

LUCA VIGNALI (Como) È il terzino destro designato. Due gol e un assist in stagione per il difensore spezzino che è stato un vero e proprio punto fermo per il team lombardo. La sua squadra non ha disputato una grande stagione ma sicuramente è stato tra coloro che si sono salvati. 

FABIO LUCIONI (Frosinone) Non è più di primo pelo andando ormai spedito verso la soglia delle trentasei primavere. Ma l’esperienza gli è sicuramente servita per prendere in mano le redini del reparto difensivo della sua squadra che ha vinto in anticipo il campionato. In più si è preso anche la soddisfazione di andare a bersaglio per ben quattro volte. Non male per un difensore.

ERIC BOTTEGHIN (Ascoli) Largo ai giovani? Sì ma con pazienza. Perché nel frattempo i vecchietti fanno ancora la loro parte. Specialmente se sono come Botteghin. Anche il brasiliano, nominato ministro della difesa dal sodalizio marchigiano, va per i trentasei anni. Ma i numeri non contano nulla se le prestazioni sono sempre di livello. Ah, anche per lui un discreto bottino di tre gol. 

GIANLUCA DI CHIARA (Reggina) Trentadue presenze per un totale di 2.467 minuti. Un gol e due passaggi vincenti per il terzino sinistro ventinovenne che in carriera ha girato molto e che ora proverà a raggiungere la Serie A nella quale ha già qualche presenza con la maglia del Benevento nella stagione 2017/2018.

I centrocampisti: spazio alla qualità

GIOVANNI FABBIAN (Reggina) Eccola la quota verde. Sicuramente di lui sentirete parlare tanto nel corso dell’estate, visto che è già un protagonista di mercato con diverse squadre che gli hanno messo gli occhi addosso. Il motivo è facilmente intuibile: è un centrocampista parecchio interessante e con spiccate doti offensive. In totale ha segnato otto gol: un numero importante che a un certo punto pareva destinato ad aumentare. Poi il ventenne di proprietà dell’Inter si è un po’ fermato. Ma è bravo, non c’è dubbio ed in più è duttile potendo ricoprire più ruoli in campo.

LUCA TREMOLADA (Modena) Sarebbe un trequartista ma con i piedi che ha gli si può anche chiedere un sacrificio arretrandolo di posizione. D’altro canto nella top undici il trentunenne milanese ci deve essere. Nessuno è riuscito a collezionare più assist: sono dodici in tutto.

ANTONIO PALUMBO (Ternana) Puntiamo quindi su un mancino naturale con spiccata vocazione all’assist. Non arriva ai numeri del già citato Tremolada, ma ci va vicino con otto giocate vincenti per i compagni. Dopo qualche passaggio in giro per lo Stivale, il centrocampista napoletano è rientrato alla Ternana dove sta provando ad imporsi con buoni risultati.

Un trequartista di livello…Nazionale

FRANCO VAZQUEZ (Parma) Qui parliamo di un calciatore con un passato importante. Ha anche fatto parte della Nazionale italiana per cui non si può dire che sia una sorpresa. Nel Parma la sua presenza è stata determinante, per lo più è stato utilizzato da falso nueve ma è un centrocampista seppur con attitudine offensiva. In trentasei partite ha segnato undici gol e confezionato sette assist.

Quanti bomber! C’è l’imbarazzo della scelta

Di bomber ce ne sono stati parecchi in questa edizione di Serie B. Avremmo dovuto schierare un attacco a tre, di richiamo fantacalcistico. Ci siamo limitati a prenderne soltanto due, seguendo semplicemente i numeri realizzativi. Ecco perché GIANLUCA LAPADULA (Cagliari) e JOEL POHJANPAOLO rispettivamente con ventuno e diciannove gol. Ma una citazione la meritano anche Matteo Brunori e Walid Cheddira. 

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.