Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Serie B Generic
  1. Calcio
  2. Serie B

Serie B: dal Cosenza al Perugia, quanto è avvincente la corsa salvezza

Cinque squadre ancora in lotta tra salvezza diretta, playout e l’incubo della retrocessione in C. Cittadella e Ternana lanciatissime, il Brescia rischia veramente grosso. 

Tutto in novanta minuti. Venerdì sera incredibile per gli appassionati di Serie B, campionato che chiude con una 38esima giornata segnata da dieci gare tutte in contemporanea. In questo articolo, ci concentriamo sui cinque match che vedono protagoniste le squadre che viaggiano nei bassifondi della classifica, tra sogno salvezza diretta e l’incubo della retrocessione in Serie C. In mezzo, le forche caudine dei playout.

Le probabili formazioni di Cosenza-Cagliari

Evento: Cosenza-Cagliari
Luogo: Stadio San Vito-Luigi Marulla, Cosenza
Quando: 20:30, 19 Maggio 2023
Dove vederla: Dazn, Sky, Helbiz, Now TV 

La sfida più interessante del lotto è quella che mette a confronto il Cosenza (che sogna di completare l’impresa salvezza) e un Cagliari ancora in orbita quarto posto. Riflettori ovviamente puntati sui padroni di casa calabresi, a quota 40 punti e costretti a vincere, da un lato per essere sicuri del 16esimo posto (con tutti i vantaggi del caso in ottica playout) e dall'altro per approfittare di una eventuale sconfitta del Cittadella e conquistare così la salvezza diretta. Impresa complicata per i cosentini, che dopo gli exploit dei mesi scorsi hanno vissuto un periodo di evidente flessione, come testimoniano i soli 5 punti conquistati nelle ultime sei gare. Il Cagliari, invece, deve vincere e sperare in un mancato successo del Sudtirol, così da accedere direttamente alle semifinali playoff.

In ottica formazioni, il Cosenza dovrebbe scendere in campo con un lineare 4-4-2: tra i pali spazio a Micai, protetto da una retroguardia composta dai centrali Meroni e Venturi e dai terzini Martino e D'Orazio. A centrocampo, le redini del gioco sono nelle mani di Voca e Calò, affiancati dagli esterni Marras e D'Urso. In attacco conferme per Zilli e Finotto. 

Il Cagliari di Claudio Ranieri si propone invece con il consueto 4-2-3-1: in porta confermato Radunovic, mentre in difesa non ci sono dubbi sull'utilizzo dei centrali Dossena e Obert e degli esterni dalle spiccate doti offensive Zappa e Azzi. Sulla linea mediana spicca l'uruguaiano Nandez, affiancato da Makoumbou e Deiola. In attacco spazio a Prelec e ovviamente al capocannoniere della Serie B Gianluca Lapadula: per l'italo-peruviano ben 20 gol in questa edizione del campionato cadetto, due in più del finlandese Pohjanpalo.

La corsa per la salvezza diretta: Cittadella e Ternana ad un passo dall’obiettivo

Il Cosenza deve vincere e sperare. Cittadella e Ternana, invece, hanno il destino nelle loro mani. Partiamo dalla compagine veneta, nella serata di venerdì in campo contro un Como che solo in via teorica è ancora in corsa per un posto playoff (anche in caso di vittoria, deve superare ben quattro squadre, probabilmente troppe). Al Cittadella, guardando classifica avulsa e differenza reti, basta anche solo un pareggio: per questo servono il quarto risultato utile consecutivo e soprattutto i gol di uno scatenato Mirko Antonucci, a quota 11 reti e per la prima volta - lui che è un classe '99 - capace di raggiungere la doppia cifra in carriera. In casa Como, che può fare affidamento su giocatori di categoria superiore come Cutrone e Fabregas, sono tanti i rimpianti dopo un ultimo mese segnato da pochi alti e tanti bassi.

Sempre in chiave salvezza diretta, strada spianata anche per la Ternana: gli umbri affrontano la capolista Frosinone e, forti dei 43 punti in classifica, possono anche permettersi una sconfitta. Fondamentale, però, non subire una goleada, dal momento che la Ternana gode di un +8 nella differenza reti con il Cosenza. Un vantaggio di non poco conto, ma da una squadra che ha subito 6 sconfitte nelle ultime dieci gare c’è da aspettarsi di tutto.

C’è chi spera solo nei playout: Brescia e Perugia appese ad un filo

Situazione veramente difficile per Brescia e Perugia. I lombardi devono conquistare un punto per essere certi della partecipazione ai playout: la squadra di Gastaldello deve però fare i conti con un Palermo che sogna ancora di conquistare l’ottavo posto, l’ultimo utile per disputare gli spareggi nobili. Situazione ancora più disperata per un Perugia che invece è costretto a vincere e deve contestualmente sperare in una sconfitta del Brescia. I perugini guidati dal tecnico Castori sfidano un Benevento già retrocesso ma che vuole evitare l'onta dell'ultimo posto in classifica. Se le cose dovessero andare al meglio, gli umbri raggiungerebbero il Brescia a quota 39 punti, superandoli grazie alla migliore differenza reti negli scontri diretti.

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.