Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Serie A

Serie A: Verona-Cagliari, in palio punti salvezza importantissimi

Il Verona di Baroni non vince addirittura da agosto: servono i gol di Djuric. Il Cagliari viene da due mesi positivi: in attacco c’è l’ormai recuperato Lapadula.

Evento: Verona-Cagliari
Luogo: Stadio Bentegodi, Verona
Data: 23 dicembre 2023
Orario: 18:00
Dove vederla: DAZN

Sfida salvezza da non sbagliare per Verona e Cagliari, in campo sabato sera per la 17esima giornata di Serie A. Allo stadio Bentegodi, confronto tra due squadre in cerca della classica svolta stagionale, ma che devono leccarsi le ferite dopo le recenti sconfitte rispettivamente contro Fiorentina e Napoli. I padroni di casa sono messi peggio in classifica, ritrovandosi al penultimo posto e dunque virtualmente in piena zona retrocessione, ma possono ripartire dalla buona prestazione messa in campo in terra toscana, con tanto di rigore sbagliato ad inizio partita (ne sa qualcosa il centravanti Djuric) e una serie infinita di occasioni sventate da un Terracciano in giornata di grazia.

Buona prova anche per il Cagliari di Claudio Ranieri, che nell'ultima giornata è riuscito a tenere testa ad un Napoli alla disperata ricerca di punti. Inoltre, i sardi non sono nuovi alle vittorie al cospetto delle avversarie dirette in ottica salvezza, come certifica il recente 2-1 ai danni del Sassuolo di Domenico Berardi.

Dove guardare Verona-Cagliari in televisione e streaming

Verona-Cagliari, come la maggior parte delle gare di Serie A, è un’esclusiva DAZN. Per seguire l’evento, così, serve una connessione ad internet e un abbonamento con la celebre piattaforma streaming. In più, è fondamentale disporre di un dispositivo come smart tv, computer, tablet, smartphone o anche di un televisore più antiquato ma connesso ad internet tramite un Dongle HDMI come Fire TV Stick o Chromecast.

Le probabili formazioni Verona-Cagliari

Verona (4-3-3): Montipò; Tchatchoua, Magnani, Hien, Terracciano; Duda, Folorunsho, Suslov; Ngonge, Djuric, Lazovic. Allenatore: Baroni. 

Cagliari (4-3-1-2): Scuffet; Nandez, Goldaniga, Dossena, Augello; Jankto, Makoumbou, Prati; Viola; Lapadula, Luvumbo. Allenatore: Ranieri. 

Come arriva il Verona

Ripetere l'ottima prova vista al Franchi. Questo l’obiettivo del Verona che, però, sa benissimo di avere bisogno di un esito diverso, con i tre punti fondamentali per tirarsi finalmente fuori dalla zona rossa della graduatoria. Per la sfida con i sardi, Mister Baroni sembra intenzionato a confermare il 4-3-3 visto nelle ultime uscite. Qualche dubbio per quanto riguarda gli interpreti: in difesa ballottaggio tra Dawidowicz (favorito) e il rientrante Magnani, mentre sull'esterno Filippo Terracciano appare in vantaggio sul capitano Davide Faraoni, anche lui reduce da un periodo ai box per infortunio. A centrocampo confermati i talenti Folorunsho e Suslov, mentre in attacco il dubbio è legato all'out di sinistra, con Lazovic insidiato dallo spagnolo ex Maiorca Jordi Mboula. A fare da centravanti, con buona pace di Henry e Bonazzoli, dovrebbe esserci ancora una volta Milan Djuric: il numero 9 bosniaco è in cerca del quarto gol in campionato, per farsi perdonare l’errore dal dischetto contro la Fiorentina.

Questi gli interpreti di un Verona che, dopo la lunga serie di risultati negativi tra settembre e la prima metà di novembre (addirittura 9 sconfitte e appena 2 pareggi), sta mostrando una certa solidità e un'identità di gioco finalmente convincente. L'impressione, così, è che gli ottimi pareggi contro Lecce, Udinese e Lazio siano netta conseguenza dell'abbandono della difesa a 3 e del passaggio al classico 4-3-3.

Come arriva il Cagliari

Ripensamenti tattici (e conseguente abbandono della difesa a 3) anche per il Cagliari di Claudio Ranieri. Il tecnico ex Leicester dovrebbe schierare l’uruguaiano Nandez come terzino destro, al fianco dei centrali Dossena e Goldaniga. Grande qualità a centrocampo con l’ex sampdoriano Jankto e il fantasista Viola. Rivoluzione in attacco, con Pavoletti e Petagna in panchina e maglia da titolare per l’italo-peruviano Gianluca Lapadula e per il classe 2002 angolano Zito Luvumbo. Occhio, però, alle quotazioni al rialzo dell'altro giovane Oristanio, utilizzabile sia da rifinitore che da seconda punta. Viola e lo stesso Luvumbo sono avvisati.

Guardando al rendimento recente, il bilancio dei sardi è tutto sommato positivo. Se il Verona non vince addirittura da agosto, il Cagliari viene da due mesi soddisfacenti, con tanto di quattro vittorie in campionato (ultima quella per 2-1 contro il Sassuolo) e di passaggio del turno in Coppa Italia ai danni dell'Udinese.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.