Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Torino
  1. Calcio
  2. Serie A

Serie A: Torino-Lazio, un recupero che sa di Europa

In caso di vittoria, il Torino di Juric si porterebbe ad un passo dalla zona Conference League. Lazio dalle maggiori ambizioni ma avanti solo di un punto: in attacco c’è Immobile.

Evento: Torino-Lazio
Luogo: Stadio Olimpico Grande Torino, Torino
Data:22 febbraio 2024
Orario: 20:45
Dove vederla: DAZN, Sky Sport, NOW

Una vittoria per l'Europa. Questa, in estrema sintesi, la missione del Torino di Ivan Juric e della Lazio di Maurizio Sarri, giovedì sera protagonisti del recupero della 21esima giornata di Serie A. Chi arriva meglio alla sfida sono i granata, reduci dal netto successo sul Lecce e da ben 6 risultati utili consecutivi (Zapata e compagni non sono mai stati battuti in questo 2024). 

La Lazio ha un punto in più in classifica, ma nelle ultime tre giornate ha raccolto la miseria di tre punti, alla luce della singola vittoria sul Cagliari e dei K.O. contro due dirette concorrenti in chiave quarto posto come Atalanta e Bologna. Le scusanti in casa biancoceleste di certo non mancano, considerando il grande sforzo europeo contro il Bayern Monaco (il passaggio del turno è tutt’altro che impossibile) e gli impegni in Coppa Italia (i laziali sono in semifinale) e Supercoppa Italiana.

Le probabili formazioni di Torino-Lazio

Torino (3-4-1-2): Milinkovic-Savic; Djidji, Lovato, Masina; Bellanova, Ricci, Ilic, Lazaro; Vlasic; Sanabria, Zapata. Allenatore: Juric.

Lazio (4-3-3): Provedel; Marusic, Gila, Romagnoli, Pellegrini; Guendouzi, Cataldi, Luis Alberto; Isaksen, Immobile, Felipe Anderson. Allenatore: Sarri.

Come arriva il Torino

Il Torino vuole confermarsi tra le squadre più in forma del momento. I piemontesi stanno proponendo un calcio piacevole e hanno tutta l'intenzione di centrare l'Europa per  continuare l’avventura con il tecnico Ivan Juric: in caso di mancata qualificazione in Conference o in Europa League, l’allenatore croato chiuderà la sua esperienza con il club granata. Una motivazione in più per conquistare l’intera posta in palio contro una Lazio che potrebbe essere distratta dal prossimo impegno in Champions contro il Bayern.

In ottica formazioni, i padroni di casa devono rinunciare a tre difensori di assoluto spessore come capitan Buongiorno, Rodriguez e il lungodegente Schuurs. Aiutato dal mercato, Mister Juric può comunque proporre una retroguardia all’altezza: spazio, così, ai volti nuovi Lovato e Masina (quest’ultimo prezioso nel ruolo di braccetto di sinistra) e al rigenerato Djidji. Non c’è spazio, quindi, per il duttile Tameze (centrocampista che sa fare anche il difensore centrale) e per il giovane Sazonov.

A centrocampo tutto passa per i piedi di Samuele Ricci, affiancato dall'ex Verona Ilic e dagli esterni Bellanova (autore di un gol stupendo contro il Lecce) e Lazaro (ancora una volta preferito a Vojvoda). Tra le linee fondamentale l'apporto del trequartista Vlasic, pronto ad inventare alle spalle del duo di centravanti composto dalla certezza Zapata e dal paraguaiano Sanabria (questa volta Pellegri è destinato alla panchina).

Come arriva la Lazio

L’impresa contro il Bayern Monaco è ancora fresca, ma adesso c’è da pensare al doppio impegno di campionato in casa di Torino e Fiorentina. La Lazio, reduce dalla sconfitta interna contro il Bologna di Thiago Motta, ha assoluto bisogno dei tre punti ma deve ancora una volta fare a meno dell'attaccante Zaccagni, del centrocampista Rovella e dei difensori Patric e Hysaj. 

In ottica formazioni, Sarri schiera il solito 4-3-3 e - come da tradizione - non dovrebbe cedere al turnover: in difesa Gila (in vantaggio su Casale) dovrebbe affiancare l'altro centrale Alessio Romagnoli, con Marusic e Luca Pellegrini (unico diffidato della sfida) sugli esterni. A centrocampo Cataldi dovrebbe vincere il ballottaggio con Vecino, coadiuvato dalle sicurezze Guendouzi e Luis Alberto. In attacco staffetta tra Ciro Immobile e l'argentino Castellanos, mentre sugli esterni spazio agli sguscianti Felipe Anderson e Isaksen, con Pedro pronto a subentrare a gara in corso.

Dove seguire Torino-Lazio in televisione e streaming

La sfida tra Torino e Lazio è in programma sia su DAZN che su Sky. Se nel primo caso parliamo di streaming, e dunque risulta fondamentale una connessione internet, nel secondo invece si può seguire l'evento anche offline grazie all'ausilio del classico decoder. Inoltre, è possibile seguire la gara anche tramite abbonamento con NOW, altro servizio streaming che ha bisogno di una sottoscrizione a parte.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.