Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Serie A

Serie A: posticipo del lunedì tra Torino e Cremonese

I granata sognano il settimo posto che potrebbe valere l’Europa, i grigiorossi l’impresa di evitare una retrocessione che sembra già scritta.

Evento: Torino-Cremonese
Luogo: Stadio Olimpico Grande Torino
Quando: 20:45, 20 febbraio 2023
Dove vederla: DAZN, Sky Sport

La Serie A ha dato il benvenuto alla ventitreesima giornata. Turno lungo, come nuova tradizione vuole, anche considerata la ripresa delle competizioni europee. Un argomento, quest’ultimo, che per ora non riguarda il Torino di Ivan Juric ma chissà. I granata viaggiano un gradino sotto le big e sognano di allargare il proprio confine anche oltre il territorio nazionale. Servirebbe continuità, certo, anche perché oltre ad Udinese, Bologna e Monza c’è la Juventus che ronza intorno ai cugini nel tentativo di risalire in classifica in una stagione certamente travagliata per i bianconeri. 

Il Toro però deve pensare a sé stesso e a battere la Cremonese nel posticipo di lunedì sera. I grigiorossi non sono riusciti a cambiare marcia, neppure con l’arrivo di Davide Ballardini in panchina ed occupano l’ultimo posto della graduatoria. Storicamente, però, per i piemontesi i confronti con il club lombardo non sono mai stati semplici. Nei precedenti sotto la Mole relativi alla massima categoria, infatti, i padroni di casa sono riusciti a fare bottino pieno soltanto in tre occasioni e mai senza una dose di sofferenza. Anche lo scorso anno le due compagini si sono affrontate, seppur solo in Coppa Italia, ed il risultato fu di zero a zero con successo granata soltanto ai calci di rigore. 

Come arriva il Torino

Nonostante la sconfitta di Milano, il Torino arriva da un buon momento di forma. Uno dei problemi principali dei granata, che rischia di pregiudicare la lotta per traguardi più alti, è nell’incapacità di convertire in rete le tante occasioni prodotte. Soltanto cinque squadre hanno segnato meno dei piemontesi e tra queste c’è pure la Cremonese, prossimo avversario. Il motivo è da ricercare in parte anche nel reparto offensivo del team guidato da Ivan Juric. 

Il centravanti titolare Antonio Sanabria in carriera non ha mai raggiunto la doppia cifra, se non in una sola occasione risalente all’annata nello Sporting Gijon nella quale toccò quota undici reti. E gli altri calciatori a disposizione del tecnico croato non sono dei veri e propri bomber: Vlasic, Miranchuk e Radonjic non sono veri e propri attaccanti. Nel mirino dei piemontesi c’è il settimo posto che sarebbe una degna conclusione di una stagione che deve essere quella dell’effettivo rilancio dopo annate segnate da numerose difficoltà. All’andata il Toro riuscì a prendersi i tre punti con i gol dei suoi trequartisti Vlasic e Radonjic con sigillo di Sernicola a dieci dalla fine per l’inutile assalto finale dei grigiorossi. 

Come arriva la Cremonese

La Cremonese mancava dalla Serie A dalla stagione 1995/1996. La sua nuova avventura in massima categoria rischia di durare appena un anno. Difficile, infatti, per i lombardi rimontare una classifica così deficitaria e che indica ancora zero alla voce vittorie. Ci ha provato la dirigenza grigiorossa ad invertire un trend così negativo, esonerando il tecnico della promozione Massimiliano Alvini e chiamando al suo posto uno specialista delle salvezze, anche ai limiti dell’impossibile, come Davide Ballardini ma il cambio è stato forse tardivo. 

Col nuovo mister una reazione, anche d’orgoglio, si è intravista negli occhi delle tigri di Cremona anche se non è stata foriera di punti. Diverso il discorso in Coppa Italia che ha rappresentato un barlume di luce nel buio generale degli ultimi mesi. 

Le probabili formazioni di Torino-Cremonese

Il Torino scende in campo con Milinkovic-Savic in porta; difesa con Djidji, Schuurs e Buongiorno; Singo e Rodriguez sulle fasce con Ilic e Adopo in mezzo; Vlasic e Miranchuk alle spalle di Sanabria.

Per la Cremonese Ferrari, Chiriches e Aiwu a protezione del numero uno Carnesecchi; ai lati Sernicola e Valeri con Benassi, Pickel e Meité a formare la diga di centrocampo; coppia d’attacco composta da Tsadjout e Afena-Gyan.

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.