Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Serie A

Serie A: Pioli approva Zaniolo, il Milan tenta il colpo

I rossoneri vogliono affondare il colpo, hanno l’accordo con il giocatore e l’ok del tecnico dello Scudetto. La Roma, però, non vuole fare sconti.

Il Milan ha fatto la sua scelta: per la svolta in campionato, il mercato di gennaio deve regalare un talento inespresso (ma dalle potenzialità immense) come Nicolò Zaniolo. Ormai separato in casa in quel di Roma, nonostante le rassicurazioni alla stampa del tecnico giallorosso José Mourinho, il classe ‘99 sembra ormai aver trovato l’accordo con la dirigenza guidata da Paolo Maldini. Una trattativa che ha conosciuto un’accelerata nelle ultime ore, soprattutto dopo l’assist - involontario - di un ex rossonero come Vincenzo Montella: il tecnico dell’Adana Demirspor, squadra che milita nella massima serie turca, sta insistendo affinché la sua società gli regali il centrocampista Tiémoué Bakayoko, adesso in forza al Milan ma di proprietà del Chelsea. Il mediano francese rappresenta un vero e proprio esubero per Stefano Pioli (parlano chiaro le zero presenze stagionali dell'ex Napoli e Monaco) e un suo eventuale addio libererebbe un posto in rosa che verrebbe riempito, così, dallo stesso Zaniolo.

C’è l’accordo con il giocatore e anche l’approvazione del tecnico Pioli, che senza fronzoli ha definito Zaniolo giocatore dal "grandissimo potenziale, tecnico e fisico". Appare complicato, però, trovare la quadra con una Roma che non è in vena di regali.

Trattativa complicata: il Milan cerca l’affare low-cost, la Roma non vuole svendere

La strada sembra tracciata, ma in realtà il Milan deve fare i conti con le resistenze di una Roma che non ha alcuna intenzione di regalare un giocatore che, prima della recente involuzione, valeva certamente qualche milione in più. I giallorossi non sono in vena di sconti e non vogliono saperne di intavolare trattative sulla base di un prestito con obbligo di riscatto legato al posizionamento in classifica o, peggio ancora, sulla base di un prestito con solo diritto di riscatto. L’intenzione è chiara: la Roma vuole cedere il giocatore (come sta succedendo per Shomurodov e Karsdorp), questo anche alla luce di un contratto di Zaniolo in scadenza nel 2024 e delle resistenze del giocatore a firmare un rinnovo anche di un solo anno. Oltretutto, bisogna sottolineare che in caso di accordo riguardo la formula, le due squadre dovrebbero venirsi incontro per la cifra, con la Roma che valuta il calciatore intorno ai 40 milioni.

Il Milan, dal canto suo, sembra fare orecchie da mercante, forte proprio del contratto in scadenza (che generalmente porta al deprezzamento del cartellino) e soprattutto delle intenzioni del giocatore, voglioso di giocare con una big e soprattutto di calcare i palcoscenici della Champions League. L’impressione, così, è che Nicolò Zaniolo abbia ormai scelto il Milan, convinto dal progetto giovane targato Paolo Maldini e dall'impianto tattico di Stefano Pioli (un 4-2-3-1 che potrebbe esaltare la velocità e la potenza del giocatore cresciuto nelle giovanili di Fiorentina e Inter). Questa la preferenza di Zaniolo, ma potrebbe anche non bastare.

Le altre: difficile l’ipotesi estera, soprattutto se Conte lascia Londra. Juventus ai limiti dell’impossibile

Zaniolo vuole il Milan, ma cosa succederebbe se la trattativa non dovesse andare in porto? Il desiderio del 23enne è chiaro: rimanere in Italia, per riconquistare la nazionale e dimostrare finalmente di essere un fuoriclasse e non un giocatore discontinuo e difficile da gestire. Difficile, così, la prospettiva legata agli inglesi del Tottenham, non solo per la voglia di Serie A di Zaniolo ma anche per l’ormai certo divorzio a fine stagione tra gli Spurs e Antonio Conte, sponsor principale del giocatore. Ancora più basse le percentuali che portano a Borussia Dortmund e alle altre inglesi Nottingham Forest e West Ham.

Ai limiti dell’impossibile, poi, il passaggio alla Juventus: i bianconeri hanno seguito Nicolò per lungo tempo, ma al momento sono alle prese con un difficile momento segnato dai celebri processi e dalla rivoluzione in ottica societaria.

Cosa fa la Roma senza Zaniolo? Solbakken scalpita, nel mirino un centrocampista del Sassuolo

I capitolini devono cedere per operare sul mercato e puntano ad incassare il più possibile nell’immediato. In caso di cessione di Zaniolo, i romanisti si affiderebbero ovviamente al leader Paulo Dybala, senza dimenticare il volto nuovo Solbakken e l’ormai rigenerato El Shaarawy. Per quanto riguarda eventuali nuovi acquisti, al netto del recupero sempre più vicino di Wijnaldum, Mourinho sembra avere messo nel mirino un altro giovane italiano come Davide Frattesi. Anche lui classe '99, il centrocampista è nato e cresciuto a Roma e sembra ormai prossimo al divorzio con il Sassuolo. Difficile, invece, considerando la presenza dei vari Lorenzo Pellegrini, Dybala e Solbakken, che la Roma possa cercare sul mercato un giocatore dalle spiccate doti offensive. 

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.