Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Serie A

Serie A: Milan con la Lazio per capire se è vera crisi

I rossoneri chiuderanno il proprio girone d’andata allo Stadio Olimpico nella sfida contro i biancocelesti. Dimenticare la Supercoppa e non perdere terreno dall’alta classifica gli obiettivi della squadra di Pioli.

Evento:  Lazio-Milan
Luogo: Stadio Olimpico, Roma
Quando: 20:45, 24 Gennaio 2023
Dove vederla: Dazn

Sarà una lunga giornata quella che chiuderà il girone d’andata del campionato di Serie A. Cominciata sabato, infatti, finirà martedì sera con un posticipo niente male. Allo Stadio Olimpico di Roma andrà in scena il big match tra Lazio e Milan. Morale opposto per le due compagini che si affronteranno per un posto in Champions. Il bilancio della sfida è in sostanziale equilibrio con venti successi per la formazione biancoceleste e ventitré per quella rossonera nei confronti disputatisi nella capitale. I pareggi, invece, sono stati complessivamente trentasei. 

Gli Aquilotti non battono il Diavolo tra le mura amiche dal 2017 con un 4-1 che vide grande protagonista Ciro Immobile, autore di una tripletta. A chiudere i giochi ci pensò poi Luis Alberto. Lo scorso anno il Milan uscì invece vincitore dalla trasferta nella capitale in una vittoria che risultò determinante nella lotta al titolo poi portato a casa dalla formazione di Stefano Pioli. 

Come arriva la Lazio

Dopo la sosta la Lazio ha impiegato un po’ di tempo per ritrovarsi, ma nelle ultime gare la squadra di Maurizio Sarri è sembrata ritornare quella di inizio stagione. Le due rimonte subite alla ripresa, contro il Lecce prima e contro l’Empoli poi, avevano lasciato di sasso palesando delle amnesie difensive insolite per i biancocelesti. Che però poi hanno ripreso la retta via, grazie al successo di Reggio Emilia con il Sassuolo e quello in Coppa Italia di misura contro il Bologna. Entrambi con cinismo e senza subire reti per rafforzare i numeri di un reparto che è il terzo in Serie A dietro quelli di Napoli e Juventus. 

Ora gli Aquilotti proveranno a battere anche il Milan, per recuperare il terreno perduto e rilanciare le proprie chance in ottica Champions. Oltretutto anche Atalanta e Roma hanno iniziato a pressare animando ulteriormente una lotta già parecchio accesa. Da qui a giugno ne vedremo delle belle nella bagarre per i primi quattro posti. Capitolo mercato: si sonda il terreno per un vice Immobile, con il centravanti di Torre Annunziata che quest’anno ha saltato diverse partite costringendo l’allenatore a inventarsi soluzioni d’emergenza per sopperire alla sua assenza. 

Come arriva il Milan

Due pareggi consecutivi in campionato contro Roma e Lecce avevano già acceso l’allarme. Che è diventato rosso, poi, dopo la netta sconfitta in Supercoppa contro l’Inter che aveva fatto seguito alla precoce eliminazione in Coppa Italia. Il Milan è in crisi e le difficoltà hanno allontanato ancora di più i rossoneri dal Napoli ora a dodici lunghezze di vantaggio. Il campionato non è ancora finito per il Diavolo che però ora deve fare in fretta, tornare a fare punti e soprattutto sperare in un crollo dei partenopei che possa riavvicinarli ulteriormente alla vetta della classifica. 

Ha pesato sicuramente l’assenza di Mike Maignan, affidabile numero uno capace anche di dare una mano in fase di impostazione, date le sue doti non replicabili palla al piede. Ma il Milan in passato aveva saputo dimostrare di poter fare a meno praticamente di chiunque, grazie ai meccanismi ormai collaudati che riguardavano l’intera rosa a disposizione di Pioli. Dal mercato, però, ad oggi non sono arrivate risorse utili per mantenere alto il livello. Divock Origi, tra gli altri, arrivato per consentire ogni tanto a Giroud del meritato riposo, è spesso vittima di problemi fisici che ne hanno minato finora la continuità. 

Malick Thiaw e Sergiño Dest non sono riusciti ad imporsi, conquistando minutaggio decisamente limitato. Avrà una opportunità il 22enne esterno statunitense, chiamato a sostituire Theo Hernandez, infortunato dell'ultimo minuto. Il più atteso di tutti era però sicuramente Charles De Ketelaere, vero fiore all’occhiello dell’intera sessione estiva. Il giovane trequartista belga ha però pagato difficoltà di ambientamento, anche dal punto di vista tattico, tant’è che Pioli di recente lo ha provato anche nelle vesti di falso nueve. I risultati non sono stati soddisfacenti anche se al Milan continuano a puntare nelle doti dell’ex calciatore del Club Bruges nella speranza che quanto prima inizi a ripagare gli sforzi fatti per ingaggiarlo. 

Le probabili formazioni di Lazio-Milan

La Lazio si affida a Provedel; solita difesa formata da Lazzari, Casale, Romagnoli e Marusic; Cataldi è il regista con accanto Milinkovic-Savic e un Luis Alberto che sembra tornato quello di un tempo; davanti Pedro sostituisce Immobile tra Zaccagni e Felipe Anderson.

Milan con Tatarusanu tra i pali; con Calabria, Tomori, Kalulu e Dest; i due mediani sono Tonali e Bennacer; Saelemaekers, Brahim Diaz e Leao sono i trequartisti alle spalle di Giroud.

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.