Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
it-it VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Serie A

Serie A: lotta serrata tra Champions, Europa e Conference League

Solo il Napoli può dirsi già sicuro della qualificazione nella coppa più prestigiosa. Tra le altre è bagarre destinata a durare fino al termine del campionato. 

Italia ed Europa, un feeling ritrovato. Già perché tra Champions, Europa League e Conference League il Belpaese è ben rappresentato con sei candidate ancora in corsa come nessun’altra nazione può vantare. Insomma, tra le mille difficoltà evidenti e sempre evidenziate, bisogna anche parallelamente prendere atto di una stagione ampiamente positiva e che, chissà, potrebbe anche portare a vincere qualcosina. 

Già l’anno scorso la Roma trovò gloria oltre confine andandosi a prendere la prima edizione assoluta della Conference League, battendo in finale lo stesso Feyenoord che ritroverà adesso sebbene in un momento diverso ed in una competizione differente. In attesa di capire cosa ci regalerà l’intensa primavera calcistica alla quale presto andremo incontro, c’è bagarre per vedere chi farà parte dei tornei internazionali anche nella prossima stagione. 

Soltanto il Napoli può già dirsi sicuro di un posto in Champions League anche nell’edizione 2023/2024. Per tutte le altre ci sarà ancora da sudare per le restanti undici partite di campionato dove ogni singolo dettaglio potrà fare la differenza tra un esito positivo o uno negativo. Sappiamo quanto far parte degli eventi UEFA conferisca ossigeno alle casse delle nostre società, così come rappresenti una vetrina praticamente irrinunciabile per attirare calciatori importanti e portare avanti i rispettivi progetti al meglio possibile. Non resta che attendere e goderci il silenzio prima che la tempesta invada l’apparente quiete odierna.

Il campionato in pausa di riflessione ci consegna una Lazio seconda

Il campionato ci lascia per una breve pausa, dovuta agli impegni delle nazionali, ma lo fa con due big match che potrebbero incidere sugli esiti finali della stagione. Il derby ad esempio ci ha consegnato una Lazio seconda in classifica e con il morale alle stelle per la stracittadina portata a casa. L’Europa non ha sorriso quest’anno ai biancocelesti che tuttavia vogliono fare in modo di riconquistarla. La qualificazione Champions non è mai stata un obiettivo realistico, stando alle parole di Maurizio Sarri, ma ora condurre la missione a termine necessariamente lo diventa. 

Chi avrà molto da rimuginare in questi giorni senza calcio sarà l’Inter, caduta in casa contro la Juventus e reduce da tre sconfitte nelle ultime quattro partite. A Simone Inzaghi spetta il compito di trovare la cura per il malessere del Biscione. Non va meglio ai cugini rossoneri che hanno conquistato un solo punto in tre gare. C’è un po’ di freno a mano tirato, insomma, in una situazione che sembra tendere la mano proprio alla Vecchia Signora che sogna di rientrare prepotentemente in corsa anche per il traguardo più glorioso. 

In fondo, il divario dalla quarta è di sette lunghezze: un distacco non indifferente ma colmabile visto il recente rendimento di Madama con sei partite vinte su sette e l’unica eccezione del ko di misura contro la Roma di José Mourinho. Anche i capitolini restano in corsa per l’Europa, maggiore o minore che sia, ma ci sono parecchi difetti da sistemare. Così come l’Atalanta negli ultimi tempi non ha avuto continuità, salvandosi contro l’Empoli solo nel finale. Lazio, Inter, Milan, Roma, Atalanta e Juventus (in rigoroso ordine di classifica): tra Champions, Europa League e Conference una battaglia ancora lunga e aperta a più soluzioni.

Vincere in Europa per restarci. E la Coppa Italia come scialuppa di salvataggio

Il resto passerà inevitabilmente dalle coppe. Anzitutto quelle europee con la Juventus e la Roma che avrebbero la possibilità di accedere alla prossima Champions League anche passando per la via dell’Europa League. Chiaramente l’unica maniera sarebbe quella di vincerla: impresa non semplice ma alla portata dei due club nonostante un livello nell’edizione attuale particolarmente elevato. 

Anche la Fiorentina, che ha ingranato la marcia pure in campionato con quattro successi consecutivi, potrebbe tentare la via della Conference per restare in Europa anche nel prossimo anno promuovendosi in Europa League. Poi c’è la cara vecchia Coppa Italia che vede ancora impegnate Juventus e Inter in una semifinale e Cremonese e Fiorentina nell’altra. Se dovesse vincerla una squadra già qualificata alle coppe, all’altra verrebbe garantita di diritto la partecipazione alla prossima edizione di Europa League. 

Così come, ovviamente, chi dovesse vincerla avrebbe garantito il posto a prescindere da tutto il resto. Insomma, esistono ancora spiragli per rendere positiva la stagione per le squadre ancora coinvolte. Persino la compagine di Ballardini, fanalino di coda con solo una partita vinta su ventisette, potrebbe paradossalmente vedersi retrocessa e allo stesso tempo partecipare ad un torneo oltreconfine. 

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.