Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Serie A

Serie A: le possibili sorprese tra tecnici e calciatori

Quali saranno i giocatori rivelazione del prossimo campionato? E quali allenatori stupiranno alla guida delle loro squadre? I nomi da seguire. 

Evento: Serie A 2023/24
Luogo: Italia
Quando: 19 Agosto 2023-26 Maggio 2024
Dove vederla: DAZN, Sky

L'anno scorso il Napoli ha stupito tutti dominando il campionato grazie agli innesti di due giocatori che pochi conoscevano: Kim e Kvaratskhelia. Chi saranno le prossime sorprese della Serie A? Quali saranno gli allenatori che stupiranno alla guida delle loro squadre, conquistando risultati e piazzamenti inattesi oppure incantando per la qualità del gioco impresso alle loro formazioni? Proviamo ad avventurarci in una veloce rassegna, prendendo in esame nuovi acquisti, giovani promesse e i venti tecnici della Serie A 2023/24.

I nuovi da seguire tra le big

Sempre per rimanere ai campioni, un vuolto nuovo è Cajuste, centrocampista box to box prelevato dal Reims. Lo svedese dovrebbe fare da sostituto di Anguissa o Lobotka, ma ha le qualità e i mezzi per diventare titolare fisso. Il Milan, invece, ha affidato a Reijnders le chiavi del gioco. L'olandese, pescato nell'AZ Alkmaar, ha visione geometrica e piedi buoni: può essere la rivelazione della Serie A. Molto promettente si annuncia pure un altro giovane rossonero, Musah. Cresciuto nel Giorgione, è tornato in Italia da astro nascente e presto potrebbe diventare un'autentica stella. 

L'Inter in attacco si è rinforzata con Thuram, che non è una sorpresa; chi può rivelarsi tale è Bisseck, roccioso terzino tedesco che ha fatto scuola in Danimarca, all'Arhus, e ora è pronto al grande salto. Nella Juve, da seguire la crescita di Weah, che con le sue progressioni sulla fascia ha già impressionato nel corso del precampionato. 

Altri nomi da segnare con il circoletto rosso sul taccuino sono Isaksen, nuovo innesto della Lazio che lo ha pescato nel Midtjylland, Aouar, trequartista della Roma ex Lione, El Bilal Toure, neo attaccante dell'Atalanta (ex Almeria) e Infantino, giovane argentino che nel centrocampo champagne della Fiorentina di Italiano può esaltare le sue qualità.

Le possibili sorprese tra le altre

E le altre? Spesso sono proprio le squadre medie o piccole a valorizzare giovani talenti o a pescare i prospetti dal potenziale più interessante in sede di mercato. Il nuovo portiere dell'Empoli, ad esempio, Caprile, girato in prestito ai toscani dal Napoli, è reduce da un'ottima stagione in Serie B tra le fila del Bari. 

Il Frosinone è convinto di aver individuato in Kvernadze, attaccante dai piedi buoni ex Dinamo Batumi, il nuovo Kvaratskhelia: è georgiano come la stella del Napoli. Nel Lecce si è già messo in mostra nel corso dell'estate Almqvist, attaccante svedese pescato in Russia, mentre il Monza punta tantissimo su un talento che potrebbe sbocciare nel prossimo campionato: Valentin Carboni, trequartista argentino classe 2005 in prestito dall'Inter. 

Il Sassuolo ha spesso valorizzato giovani talenti in Serie A: i prossimi potrebbero essere l'attaccante Mulattieri, il difensore Missori e il centrocampista Boloca. Un giocatore che potrebbe far compiere all'Udinese il sospirato salto di qualità è Zarraga, ex Athletic Bilbao, mentre nel Verona occhi puntati su Mboula, attaccante nato nel 1999 e cresciuto nel Barcellona, di cui si dice un gran bene. 

Gli allenatori che potrebbero stupire

Quali possono essere, invece, le sorprese tra i tecnici? Tra quelli che saranno seguiti con particolare attenzione per un possibile passaggio in una grande al termine della stagione ci sono sicuramente Thiago Motta, chiamato a confermarsi dopo l'ottima seconda parte dello scorso campionato in cui ha portato il Bologna dalla lotta per la salvezza all'anticamera dell'Europa, e Palladino che pure ha fatto un ottimo lavoro a Monza, trascinando i briantei dall'ultimo posto in classifica fino all'undicesima posizione finale, con tanto di rimpianti per la Conference League sfumata in extremis. 

Un debuttante atteso con curiosità in massima serie è Gilardino, che invece il capolavoro l'ha compiuto alla guida del Genoa, trasformando la balbettante creatura della gestione Blessin in una macchina perfetta, capace di centrare la promozione con alcune giornate d'anticipo. Da seguire con attenzione c'è poi lo stesso Garcia, tornato in sella a una big, il Napoli, dopo essere di fatto sparito dal grande giro per un paio di stagioni (con tanto di esonero rimediato in Arabia). Un altro allenatore in cerca di rilancio personale è Di Francesco, nuovo timoniere del Frosinone, così come D'Aversa, che riparte da Lecce dopo la poco felice esperienza alla guida della Sampdoria. 

E a proposito di tecnici d'esperienza, uno di quelli che potrebbero incantare è Claudio Ranieri, chiamato alla missione salvezza alla guida del Cagliari. Dopo aver fatto bene in Inghilterra, Spagna, Francia e in tutte le categorie in Italia, l'esperto allenatore romano proverà a compiere l'ennesima impresa di una carriera che sembra non voler finire mai.

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.