Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Inter
  1. Calcio
  2. Serie A

Serie A: Inter-Udinese, i nerazzurri sognano la fuga

Simone Inzaghi vuole lanciare uno tra Cuadrado e Bisseck: in attacco c’è sempre Lautaro. Udinese con la difesa da reinventare. In attacco ancora Lucca?

Evento: Inter-Udinese
Luogo:Stadio Giuseppe Meazza (San Siro), Milano
Data: 9 dicembre 2023
Orario:20:45
Dove vederla: DAZN, Sky Sport Uno, Sky Sport Calcio, Sky Sport 4K, Sky Go

L’Inter vuole confermarsi la squadra più forte della Serie A 2023/24. I nerazzurri, reduci dall’esaltante 0-3 in casa del Napoli scudettato, devono vedersela con una squadra tutt’altro che facile da affrontare come l’Udinese di Samardzic. I friulani sono ad un passo dalla zona retrocessione e hanno raccolto solo 2 punti nelle ultime tre gare, ma sanno benissimo come battere una big, come certifica il successo di un mese fa contro il Milan, per giunta proprio nella "Scala del calcio" di San Siro. Insomma, guai a fidarsi, anche memori del clamoroso 3-1 dell'anno scorso in quel di Udine, con firme di Arslan (nel frattempo finito in Australia, al Melbourne City), di Bijol e Deulofeu. 

Dove vedere Inter-Udinese in televisione e streaming

Ampia scelta per i tifosi di Inter e Udinese e per gli appassionati che vogliono seguire in diretta la gara in programma allo stadio Giuseppe Meazza. Oltre che dal servizio streaming DAZN (che detiene i diritti su tutta la Serie A), la partita è infatti proposta anche da Sky. Può esultare, così, chi non possiede una smart tv oppure chi non dispone di una connessione internet performante: in casi del genere, oltre che il fondamentale abbonamento, è necessario il classico decoder. Per quanto riguarda lo streaming, con la stessa sottoscrizione è possibile seguire la gara tramite il servizio Sky Go. Abbonamento diverso, nonostante parliamo di un servizio in orbita Sky, per chi vuole seguire il match sempre in streaming tramite NOW.

Le probabili formazioni di Inter-Udinese

Inter (3-5-2): Sommer; Darmian, Acerbi, Carlos Augusto; Cuadrado, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Thuram, Lautaro. Allenatore: S. Inzaghi.

Udinese (3-5-2): Silvestri; Kabasele, Joao Ferreira, Perez; Ebosele, Samardzic, Walace, Payero, Zemura; Thauvin, Lucca. Allenatore: Cioffi.

Inter, le scelte di Simone Inzaghi: ballottaggi in difesa e sulla mediana

Ancora emergenza in difesa per l’Inter: fuori gioco De Vrij e Pavard, mentre Bastoni è recuperato ma difficilmente verrà rischiato dal primo minuto da Simone Inzaghi. Il tecnico ex Lazio dovrebbe dare fiducia a Carlos Augusto, che si è ben esibito come braccetto di sinistra contro il Napoli. Attenzione alla variabile Bisseck: qualora il tedesco dovesse giocare dal primo minuto, Darmian potrebbe essere spostato in avanti e giostrare così da esterno tutto fascia, con Cuadrado pronto a subentrare nella ripresa. 

Il colombiano, però, si candida con forza per una maglia da titolare. Stesso discorso per Frattesi, che però sembra destinato alla panchina per fare ancora una volta spazio all’armeno Mkhitaryan. In avanti scontata la presenza della coppia d’attacco più forte del campionato, formata da Marcus Thuram e dal campione del mondo Lautaro Martinez.

Udinese, anche Bijol in infermeria. Poche alternative in attacco

Infermeria piena anche per l’Udinese, con Cioffi che deve monitorare le condizioni di Success, ancora alle prese con il problema riscontrato contro il Verona. In attacco, però, i friulani si godono i recenti exploit del giovane Lorenzo Lucca, che sembra essere tornato quello ammirato ai tempi del Pisa. A preoccupare è in realtà la mancanza di alternative, come certificano le assenze certe degli altri infortunati Deulofeu, Brenner, Davis e Semedo. Le cose non vanno alla grandissima nemmeno in difesa, come testimonia il recente forfait di Bijol (operato al piede, stop di almeno un mese e mezzo).

Alla luce di tante defezioni, in totale sono addirittura otto, il tecnico Cioffi è costretto ancora una volta a trovare soluzioni alternative: nella retroguardia fiducia al portoghese Joao Ferreira, affiancato da Kabasele e dal nazionale argentino Nehuen Perez. A centrocampo, invece, riflettori puntati su Lazar Samardzic: in estate il serbo è stato ad un passo proprio dall'Inter, con l'affare sfumato ad un passo dall'ufficialità. In attacco, invece, scontata la presenza dal primo minuto dell’ex nazionale francese Thauvin: al suo fianco uno tra Lucca (favorito dopo la doppietta contro l’Udinese) e l’acciaccato Success.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.