Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Inter
  1. Calcio
  2. Serie A

Serie A: Inter-Juventus, un derby d’Italia che sa di scudetto

L’Inter di Simone Inzaghi vuole confermarsi la squadra più forte: impressionano le 6 vittorie nelle ultime 7 gare. La Juventus riabbraccia Danilo e Rabiot.

Evento: Inter-Juventus
Luogo: Stadio Giuseppe Meazza, Milano
Data: 4 febbraio 2024
Orario: 20:45
Dove vederla: DAZN 

La partita dell’anno. La sfida tra Inter e Juventus può dire tanto, tantissimo in ottica Scudetto, dimostrazione che il Derby d’Italia non ha perso lo smalto degli anni migliori. Tutto pronto allo stadio Giuseppe Meazza, teatro domenica sera di una sfida che mette a tu per tu due squadre che hanno la vittoria nel DNA. Compagini tanto simili, ma che vivono momenti diversi: l’Inter è reduce da una prima parte di stagione sontuosa, con lo zenit rappresentato (almeno fin qui) dal terzo successo consecutivo in Supercoppa Italiana; la Juventus, invece, sta viaggiando su livelli altissimi e inaspettati, avendo finalmente trovato un’identità di gioco e un Dusan Vlahovic decisivo come ai tempi di Firenze. 

Organici alla mano e al di là del blasone del club, trovare la truppa di Max Allegri ad una sola lunghezza dalla corazzata nerazzurra è a dir poco sorprendente. Quello che invece non sorprende è la costanza della squadra di Simone Inzaghi, che - a proposito di bomber - può fare leva su un giocatore come Lautaro Martinez in formato Scarpa d’Oro.

Le probabili formazioni di Inter-Juventus

Inter (3-5-2): Sommer; Pavard, Acerbi, Bastoni; Darmian, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Lautaro Martinez, Thuram. Allenatore: Simone Inzaghi.

Juventus (3-5-2):Szczesny; Gatti, Bremer, Danilo; Cambiaso, McKennie, Locatelli, Rabiot, Kostic; Vlahovic, Yildiz. Allenatore: Allegri.

Come arriva l’Inter alla sfida

Solo un dubbio di formazione per Simone Inzaghi: sull'out di destra è ballottaggio tra il favorito (e più difensivista) Darmian e l'olandese Dumfries. Per il resto, il tecnico ex Lazio dovrebbe schierare la formazione-tipo: riflettori puntati soprattutto su un centrocampo che riabbraccia Barella e Calhanoglu, reduci entrambi da una squalifica. Torna in panchina Frattesi e spazio ancora una volta all'armeno Mkhitaryan, ex Roma che a Milano sta vivendo una seconda giovinezza. In difesa, davanti al sempre più convincente Sommer, c'è il trio titolare composto da Pavard, Acerbi e Bastoni. In attacco, invece, è impossibile rinunciare al fuoriclasse Lautaro Martinez e ad un Marcus Thuram capace di non fare rimpiangere Dzeko e Lukaku.

Questi gli uomini chiave dell’Inter che ha raccolto 6 vittorie e un pareggio nelle ultime sette gare ufficiali. Un andamento infernale, dimostrazione della forza incredibile di una squadra che - dopo la sconfitta nella finale di Champions League dell’anno scorso - può imporsi anche al cospetto dei big team internazionali.

Come la Juventus arriva alla sfida dello stadio Meazza

Se l'Inter deve rinunciare al solo Cuadrado, la Juventus deve fare a meno dello squalificato Milik e dell'infortunato Kean, a cui bisogna aggiungere i soliti Pogba e Fagioli. Per il resto, Max Allegri si affida anche lui al consueto 3-5-2: in difesa si rivede capitan Danilo, coadiuvato da Bremer e Gatti. A centrocampo un altro gradito ritorno: parliamo del vice campione del mondo Adrien Rabiot, reduce da un fastidioso infortunio e pronto a riprendere le redini del gioco. Al suo fianco la sorpresa McKennie e Locatelli che ormai sembra a suo agio nelle vesti di regista. Esordio dalla panchina per il nuovo acquisto Carlos Alcaraz. 

In attacco, infine, impossibile fare a meno del già citato Dusan Vlahovic e dell’enfant prodige Yildiz: l’esplosione del talentino turco mette in secondo piano il recupero dell’altro big Federico Chiesa, pronto a subentrare nella ripresa. Anche l’ex Fiorentina potrà tornare utile per conquistare un risultato importante dopo il deludente 1-1 con l’Empoli.

Dove seguire Inter-Juventus in televisione e streaming

Il Derby d'Italia è un'esclusiva DAZN. Per seguire la sfida serve una connessione ad internet e un abbonamento con la celebre piattaforma streaming. In più, è fondamentale disporre di un dispositivo come smart tv, computer, tablet, smartphone o anche di un televisore più antiquato ma connesso ad internet tramite un Dongle HDMI come Fire TV Stick o Chromecast.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.