Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Serie A

Serie A: Genoa-Juventus, tra salvezza e sogno tricolore

La squadra di Alberto Gilardino sogna lo sgambetto alla Vecchia Signora: pesa, però, l’assenza di Retegui. I bianconeri si affidano a Chiesa per l’obiettivo primo posto.

Evento: Genoa-Juventus
Luogo: Stadio Luigi Ferraris, Genova
Data: 15 dicembre 2023
Orario: 20:45
Dove vederla: DAZN

Il Genoa per mettere in cascina importantissimi punti salvezza. La Juventus per tornare in vetta almeno per 48 ore, nella speranza di un passo falso dell'Inter al cospetto della Lazio di Ciro Immobile. Questi gli obiettivi di liguri e bianconeri, protagonisti dell'anticipo della 16esima giornata di Serie A. I riflettori sono ovviamente puntati sulla truppa di Massimiliano Allegri, reduce da un filotto di dieci risultati utili consecutivi con tanto di 8 vittorie e due pareggi solo contro le big nerazzurre Inter e Atalanta. 

Rendimento recente tutt'altro che perfetto, invece, per il Genoa di Alberto Gilardino, a digiuno di vittorie da più di un mese (1-0 sofferto contro il Verona con rete del difensore Dragusin) e capace di raccogliere appena un punto nelle ultime tre gare. Serve una svolta e subito, nonostante dall’altro lato ci sia una Juventus magari poco elettrizzante se si pensa al bel gioco, ma impressionante per continuità di risultati e solidità difensiva.

Dove vedere Genoa-Juventus in televisione e streaming

La sfida tra Genoa e Juventus, come la maggior parte delle gare di Serie A, è un’esclusiva DAZN. Per seguire l’evento, così, serve una connessione ad internet  e un abbonamento con la celebre piattaforma streaming. In più, è fondamentale disporre di un dispositivo come smart tv, computer, tablet, smartphone o anche di un televisore più antiquato ma connesso ad internet tramite un Dongle HDMI come Fire TV Stick o Chromecast.

Le probabili formazioni di Genoa-Juventus

Genoa (3-5-2): Martinez; Dragusin, Bani, Vasquez; Sabelli, Frendrup, Badelj, Malinovskyi, Haps; Gudmundsson, Messias. Allenatore: Gilardino.

Juventus (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Danilo; Cambiaso, McKennie, Locatelli, Rabiot, Kostic; Chiesa, Vlahovic. Allenatore: Allegri.

Come arriva il Genoa

Dopo un ottimo avvio di stagione, il Genoa non è più riuscito a garantire una certa continuità di risultati. Basti pensare all'andamento tra novembre e i primi di dicembre, con tanto di quattro sconfitte in campionato ed eliminazione in Coppa Italia per mano della Lazio. Insomma, c'è da reagire e per questo Mister Gilardino si affida al suo giocatore più interessante, quell'Albert Gudmundsson capace di mettere a referto 7 gol nella primissima parte di stagione. 

Niente da fare, invece, per l’italo-argentino Mateo Retegui, ancora una volta alle prese con i problemi muscolari che lo stanno tormentando dal mese di ottobre. Al posto dell’ex Tigre dovrebbe giocare l’esterno brasiliano Messias, che invece sembra essersi messo alle spalle le recenti noie fisiche e che punta con forza al secondo gol in questa edizione della Serie A. Per il resto, in assenza del faro Strootman, Gilardino dovrebbe arretrare l'ucraino Malinovskyi sulla linea dei centrocampisti. In difesa, infine, spazio all’imprescindibile Radu Dragusin, uno degli ex della gara.

Come arriva la Juventus

In molti indicavano la Juventus come una delle pretendenti allo Scudetto, vero, ma alzi la mano chi pensava che i bianconeri potessero garantire un rendimento così costante. La ricetta di Max Allegri, poco appariscente ma a dir poco efficace, sta dando i suoi frutti. In grande spolvero soprattutto la difesa, che nelle ultime settimane ha riabbracciato il capitano Danilo e che da inizio stagione si sta godendo un Bremer superlativo e un Gatti che si sta riscoprendo goleador.

Meno certezze arrivano dall’attacco, con Dusan Vlahovic che proprio non riesce ad imporsi con la casacca bianconera; sottotono, almeno nelle ultime uscite, anche il top player Federico Chiesa, fermo a quota 4 gol. A centrocampo, invece, l’uomo in più è il vicecampione del mondo Adrien Rabiot, affiancato dal redivivo McKennie e da un Locatelli che sembra ormai a suo agio nel ruolo di regista.

I precedenti tra liguri e bianconeri

La sfida del Ferraris ritorna dopo poco più di un anno e mezzo. Nel maggio 2022 successo per 2-1 per i liguri con rete iniziale di Dybala e sorpasso al fotofinish con firme dello stesso Gudmundsson e del mitico Criscito. L'ultima vittoria juventina in quel di Genova risale al dicembre 2020: risultato di 1-3 con doppietta di Cristiano Ronaldo.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.