Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Serie A

Serie A: bye bye Milan, Tonali al Newcastle

Il giovane centrocampista di Lodi lascia il club rossonero per volare in Premier League.

Con un'operazione lampo il Newcastle si è assicurato le prestazioni di Sandro Tonali, faro del centrocampo del Milan ormai in pianta stabile anche nella nazionale italiana di Roberto Mancini. Classe 2000 nato a Lodi, da sempre tifoso rossonero, Tonali lascia la Serie A per approdare nella Premier League, in uno dei club più ricchi del pianeta. 

Che al Milan e al giocatore ha presentato un'offerta di quelle irrinunciabili. Operazione da circa 70 milioni di euro, grazie alla quale il mercato del Milan può decollare, e contratto di sei anni a cifre elevate per uno dei simboli del 19esimo scudetto rossonero, conquistato a sorpresa nella stagione 2021/22. Il Newcastle ha forzato la mano per chiudere l'affare nel più breve tempo possibile, così da potersi concentrare su altri innesti da urlo. Nel mirino ci sarebbe un altro campione di casa Milan: Theo Hernandez. 

Tuttocampista

A inizio carriera, quando ancora militava nel Brescia, Tonali era stato accostato ad Andrea Pirlo. Un po' per la sua visione di gioco, un po' per quella folta chioma che ricordava il fuoriclasse esploso - guarda caso - proprio con la casacca delle Rondinelle. Il Milan lo acquistò nel 2020 e, dopo una prima stagione di comprensibile ambientamento in una big, è diventato un elemento indispensabile dello scacchiere tattico di Stefano Pioli. 

La definitiva consacrazione la stagione successiva al suo arrivo nel capoluogo lombardo, quando si è rivelato uno dei protagonisti assoluti del tricolore rossonero, vinto al termine di un'appassionante volata con Napoli e Inter. Trentasei presenze e cinque gol in quell'anno per lui magico; due i sigilli nell'ultimo campionato che ha visto il Milan centrare a fatica la qualificazione in Champions League. 

Calciatore universale, Tonali. Prototipo perfetto del giocatore moderno. Può, infatti, giocare da mediano in una linea a due, ma anche da mezzala o regista in un centrocampo a tre. Abbina quantità alla qualità e vanta un'altra caratteristica particolarmente apprezzata dagli allenatori: sa battere le punizioni.

Insomma, Eddie Howe, che l'ha soffiato al famelico ma senza coppe Chelsea, ha messo le mani su un vero e proprio gioiellino. Perché un elemento così fa davvero comodo a chiunque. Le Magpies, reduci dal quarto posto che ha consentito al club di tornare in Champions vent'anni dopo l'ultima volta, hanno le idee chiare: vogliono allestire un organico che, nel giro di poco tempo, sia in grado di vincere tutto e dovunque. Tanto in patria quanto in Europa. Sì, il Newcastle è una nuova potenza mondiale e Tonali, dalla prossima stagione, si candida a esserne uno dei perni.

Tonali finanzia il mercato del Milan: da Frattesi a Lukaku

Nonostante le ripetute dichiarazioni d'amore pubblicamente esternate nei confronti del club per cui da sempre ha fatto il tifo, dunque, Tonali si appresta a vivere una nuova esperienza Oltremanica. I tifosi del Milan sono preoccupati: in pochi giorni hanno perso prima il tandem Maldini-Massara, poi una delle stelle della squadra. Ma il club di Gerry Cardinale invita alla calma. Del resto, il mercato non è ancora ufficialmente iniziato. E le idee per rinforzare la squadra di certo non mancano. A partire proprio dal sostituto di Tonali, che potrebbe essere Davide Frattesi, centrocampista col vizietto del gol in forza al Sassuolo. 

Servirà una proposta importante per far vacillare gli emiliani: il giocatore, infatti, ha parecchi estimatori. Dalla Juventus all'Inter, dalla Roma al Napoli. In attacco il nome nuovo è quello di Lukaku, che ha già rifiutato un'offerta da mille e una notte proveniente dell'Arabia Saudita. L'Inter proverà a parlare col Chelsea per riconfermarlo a prezzo di saldo, ma occhio al 'Diavolo'. Il Milan potrebbe tirare un brutto scherzo ai cugini nerazzurri, assicurandosi i gol del gigante belga.

Un altro nome caldo per il reparto offensivo è quello di Marcus Thuram, figlio del grande difensore ex Parma e Juve Lilian, in scadenza di contratto tra pochi giorni con il Borussia Mönchengladbach. Venticinque anni, 192 centimetri e 13 gol in 30 presenze in Bundesliga per il nazionale francese, che avrebbe già rifiutato le avances del Paris Saint-Germain. 

Infine Arda Güler, golden boy del calcio turco. La stellina classe 2005 appena maggiorenne del Fenerbahçe ha estimatori in ogni angolo del Vecchio Continente, dopo la sua annata da sei gol e sette assist. Un predestinato. Si profila un'asta internazionale. Ma, grazie ai soldi dell'affare Tonali, il Milan è in prima fila.

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.