Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Altri Sport

Rugby World Cup 2023: Galles ultima speranza per l’Australia

Dopo la sconfitta contro le Fiji per gli oceanici c’è solo un risultato possibile nel prossimo test contro il Galles. Nel Gruppo B cercano punti Scozia e Tonga.

Evento: Galles-Australia
Luogo: Décines-Charpieu, Francia
Data: 24 settembre 2023
Orario: 21:00
Dove vederla: Sky Sport Arena (Canale 204), Sky Go, NOW

Decima edizione della Coppa del Mondo di rugby. Siamo ancora nella fase a gironi di una competizione che, cominciata l’8 settembre, terminerà il 28 ottobre con la proclamazione della nazionale vincitrice. Il clima è già caldo, specialmente nel Gruppo C, quello che andremo a trattare nello specifico presentando la partita di domenica 24 settembre alle ore 21:00 tra il Galles e l’Australia. 

Delicata la situazione degli oceanici, in particolar modo dopo la sconfitta contro le Fiji. Occorre battere la capolista per sperare ancora di strappare il pass per il turno successivo. Ricordiamo che passano le prime due classificate e da questo punto di vista la squadra guidata da Warren Gatland è già un pezzo avanti grazie ai dieci punti conquistati in graduatoria. 

Le altre contendenti all’interno del girone, oltre alle tre già citate, sono la Georgia e il Portogallo che però hanno concretamente poche chance di proseguire la manifestazione in terra francese. Insomma, manca ancora qualche match alla conclusione del primo turno ma già non c’è più tempo. Fuoco alle polveri, Galles-Australia ci dirà già tanto sul futuro del torneo.

Come arriva il Galles

Ottava partecipazione ad una Coppa del Mondo per il Galles. Ad oggi il miglior risultato resta il terzo posto ottenuto nell’edizione del 1987. Insomma una bacheca ancora tutta da costruire per i Red Dragons, che invece nel Sei Nazioni spopolano e sono di fatto, insieme all’Inghilterra, la nazionale con più titoli in bacheca. 

Finora la rappresentativa gallese non si è certamente annoiata all’interno della rassegna francese, sebbene sia riuscita a portare a casa entrambi i match disputati. Nella gara inaugurale contro le Fiji la formazione di Warren Gatland ha sofferto probabilmente più di quanto messo in preventivo. Dopo aver preso il largo nella seconda parte dell’incontro i biancorossi hanno letteralmente finito la benzina permettendo agli isolani di credere nella disperata rimonta. Rimonta che poi, per fortuna del Galles, non si è concretizzata anche se lo spavento è stato bello forte nello spettacolare 32 a 26 finale. 

Elettrizzante pure la successiva sfida contro il Portogallo con un successo che è arrivato solo al fotofinish ad interrompere un equilibrio che era di fatto stato totale. Merito senza dubbio dell’atteggiamento propositivo messo in campo dai lusitani, presentatisi all’appuntamento come chi non ha nulla da perdere. 

Come arriva l’Australia

Qui parliamo di una delle realtà più forti e consolidate del pianeta. Due Mondiali vinti e altrettante finali perse per l’Australia che occupa stabilmente le prime posizioni del ranking World Rugby. Stavolta, però, i ragazzi di Eddie Jones non hanno fatto bene i compiti alla vigilia, presentandosi al torneo forse con l’idea di passare agevolmente il turno. E invece il gruppo era bello tosto e le difficoltà sono emerse fin da subito per la rappresentativa oceanica. 

L’esordio in realtà allo Stade de France di Parigi era stato anche positivo con un 35-15 che ha nettamente ridimensionato le ambizioni della Georgia, giunta oltralpe col desiderio di sedersi a tavola con i grandi. Tra l’altro quella era stata pure la prima vittoria sotto la guida del nuovo Commissario Tecnico per i Wallabies. Poteva essere l’inizio di qualcosa di importante, invece nel successivo match gli oceanici si sono piegati di fronte alle Fiji in una sconfitta assolutamente inattesa. 22-15 il punteggio finale in favore di Kuruvoli e compagni. Adesso per l’Australia la prossima è già sfida da dentro o fuori. 

Scozia contro Tonga dopo il ko alla prima

Evento: Scozia-Tonga
Luogo: Nizza, Francia
Data: 24 settembre 2023
Orario: 17:45
Dove vederla: Sky Sport Arena (Canale 204), Sky Go, NOW

Altro appuntamento domenicale per la Coppa del Mondo di Rugby 2023 è quello riguardante il girone B, quello di Irlanda e Sudafrica, per intenderci, che ad oggi guidano la graduatoria. Alle loro spalle vorrebbe inserirsi la Scozia che alla prima però si è arresa senza colpo ferire al cospetto dei campioni in carica, abili ad imporsi con un sonoro 18-3 con le mete di Du Toit e Arendse. 

Adesso per i britannici c’è la seconda partita del gruppo, certamente più abbordabile rispetto alla prima. A Nizza il team di Gregor Townsend affronta la nazionale del Tonga che pure ha ancora zero alla casella punti. I polinesiani avevano di fronte l’Irlanda che è andata in scioltezza abbattendo il muro nemico fin dalle prime battute per una gara conclusasi di fatto molto presto. 59 a 16 il punteggio finale. Ora chance per entrambe per provare a migliorare la situazione.

Notizie Rugby

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.