Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
football generic
  1. Calcio
  2. Calcio Internazionale

Qualificazioni Mondiali: Asia, tutti i match del 17 ottobre

Tutte le attenzioni sono rivolte alle Maldive di Moriero: che rischio in casa contro il Bangladesh. Dubbi anche su Afghanistan e Singapore.

Ultima possibilità, perché perdere adesso significherebbe dire già addio al Mondiale 2026. Martedì scendono in campo le nazionali minori dell'Asia, protagoniste del ritorno dei play-off che garantiscono l'accesso alla fase a gironi. Quattro i confronti che sembrano ormai già decisi: tra questi spicca il 6-0 rifilato al Brunei dall’Indonesia, la squadra meglio messa in ottica ranking mondiale. Così, per la gara in programma in quel di Bandar Seri Begawan, i riflettori sono tutti puntati su Dimas Drajad, attaccante in forza al Persikabo in grado di realizzare una tripletta nel match d'andata. 

Ben messa anche la nazionale di Hong Kong, avanti 4-0 contro il Bhutan: occhio soprattutto al classe 2004 Michael Udebuluzor, attaccante in forza ai tedeschi dell'Ingolstadt e in grado di siglare due reti nel primo atto della finale play-off. Tra le compagini più attese, posizione tranquilla anche per Cina Taipei (netto 4-0 contro Timor Est con doppietta di Yao-Hsing Yu), Birmania (5-1 all’andata contro Macao con bis di Moe Aung Lwin) e Yemen (tre gol contro la cenerentola Sri Lanka).

Asia, qualificazioni Mondiali: l’elenco delle gare di martedì

Ecco tutti i match del ritorno dei play-off: tra parentesi il risultato della gara d’andata, ovviamente a campi invertiti.

06:45: Guam-Singapore (1-2)

09:00: Mongolia-Afghanistan (0-1)

11:00: Pakistan-Cambogia (0-0)

11:30: Sri Lanka-Yemen (0-3)

13:00: Timor Est-Cina Taipei (0-4)

13:30: Macao-Birmania (1-5)

13:45: Bangladesh - Maldive (1-1)

14:00: Bhutan-Hong Kong (0-4)

14:00: Laos-Nepal (1-1)

14:15: Brunei-Indonesia (0-6)

Le Maldive di Moriero rischiano grosso

Evento: Bangladesh-Maldive
Luogo: Bashundhara Kings Arena (Dhaka)
Data: 17 ottobre 2023
Orario: 13:45

Un po’ a sorpresa, le Maldive guidate dall’italiano Francesco Moriero rischiano già di dire addio alle speranze in ottica mondiale. Certo, dopo l'1-1 dell'andata, il discorso con il Bangladesh è ancora del tutto aperto, ma la rete del pareggio dei bengalesi - arrivata per giunta al fotofinish - potrebbe lasciare strascichi non da poco. Serve, insomma, una prova d'orgoglio di una squadra che rispetto a tante altre non dispone di giocatori naturalizzati o che giocano all'estero, ma che fa affidamento su soli elementi che militano esclusivamente nel piccolo campionato delle Maldive (composto da sole otto squadre). 

Fondamentale, così, l'apporto della stella Hamzath Mohamed, 9 gol in 5 presenze nella Dhivehi Premier League e in cerca del suo decimo gol con le nazionali maldiviane. In casa Bangladesh (numero 189 del ranking, contro la 155esima posizione della squadra di Moriero) l’osservato speciale non può che essere il capitano Jamal Bhuyan, l'unico a giocare all'estero e precisamente negli argentini del Sol de Mayo (Torneo Federal, la nostra Promozione).

Guam e Mongolia sognano il colpaccio. Poi due punti interrogativi

Il primo verdetto ci sarà nella prima mattinata di martedì. Occhio alle sorprese, perché il Guam (addirittura numero 201 del ranking) sogna di fare lo sgambetto ad una squadra decisamente più attrezzata come Singapore, all’andata avanti 2-1. Reti di Van Huizen e Jacob Maler, prima che il guizzo di capitan Jason Cunliffe (classe ‘83 di origini statunitensi) riaprisse clamorosamente il discorso qualificazione.

Situazione simile per la Mongolia, che ospita il più attrezzato Afghanistan dopo la sconfitta di misura dell'andata: tra i padroni di casa spicca il centrocampista Ganbayar Ganbold, che gioca con gli slovacchi del Komarno; mentre tra gli ospiti troviamo molti giocatori che militano in campionati minori europei (come Akbari che gioca con i georgiani del Torpedo Kutaisi, passando per il tedesco Azadzoy e gli inglesi Husin e Kouhyar).

Tra le grandi incognite c'è il Pakistan, che ha appena cambiato allenatore: sulla panchina della Nazionale ora siede l'inglese di origini cipriote Stephen Constantine, che in carriera ha guidato la nazionale dell'India per otto anni. I pakistani ripartono dal deludente pareggio a reti bianche con la Mongolia e si affidano alla colonia danese nel segno del portiere Butt, del difensore Iqbal e dell'attaccante Arshad. Momento delicato anche per il Nepal, che ospita Laos dopo l’1-1 dell’andata: questa è a conti fatti la sfida più equilibrata, almeno sulla carta, mettendo a confronto due squadre vicinissime in ottica ranking.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.