Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Calcio Internazionale

Qualificazioni Euro 2024: Svizzera e Romania rischiano grosso

Gli elvetici devono assolutamente vincere contro il Kosovo, prima dello scontro diretto al cospetto di Stanciu e compagni (a loro volta di scena contro Israele). 

Evento: Svizzera-Kosovo
Luogo:St. Jakob-Park, Basilea
Data: 18 novembre 2023
Orario: 20:45

Situazione tutt'altro che definita nel Gruppo I, con quattro squadre ancora in corsa per un posto ai prossimi Europei in programma in Germania. Parliamo delle capoliste Svizzera e Romania (che risultano ancora imbattute) e delle dirette inseguitrici Israele e Kosovo. A rendere le cose ancora più interessanti ci ha pensato il calendario, con le quattro nazionali che sabato si incrociano per una sorta di mini torneo.

Occhio soprattutto alla bella sfida in programma a Basilea tra elvetici e kosovari: Sommer e compagni hanno assoluto bisogno di una vittoria dopo la "pareggite" manifestata nelle ultime uscite, come certificano i quattro "X" e il singolo successo contro la cenerentola Andorra raccolti nelle ultime cinque gare. Il Kosovo, dal canto suo, sogna la terza vittoria consecutiva per inguaiare proprio Sommer e compagni, che nell'ultima giornata saranno di scena sul difficile campo della Romania.

Nello specifico, la classifica adesso vede Svizzera e la stessa Romania a 16 punti, Israele a quota 12 e il Kosovo due punti più indietro. Insomma, una situazione decisamente intricata.

Dove vedere le gare del Gruppo I

Al momento non sono previste dirette integrali delle gare del Gruppo I. Attenzione, però, perché Sky trasmetterà i momenti salienti delle gare tramite il classico programma “Diretta Gol”. 

Le probabili formazioni di Svizzera-Kosovo

Classico 4-3-3 per la Svizzera di Murat Yakin, che però deve fare a meno dei terzini destri Edimilson Fernandes e Jordan Lotomba e rischia di perdere anche l'altro difensore Fabian Schar (acciacchi muscolari per il giocatore del Newcastle). Per questo il Ct elvetico dovrebbe dare spazio ad una retroguardia insolita, con Manuel Akanji sull'out di destra e il duo di centrali formato da Elvedi e Zesiger. Per il resto, consueto terzetto di centrocampo formato dal bolognese Freuler, dell'ex juventino Zakaria e ovviamente del faro del Bayer Leverkusen Xhaka. In attacco l'altra certezza Shaqiri e il centravanti Amdouni, con il milanista Okafor che dovrebbe inizialmente sedere in panchina.

Il Kosovo cerca l’impresa, ma si ritrova senza i suoi due giocatori più rappresentativi: parliamo del difensore Amir Rrahmani, rimasto a Napoli per partecipare alla gara con l'Empoli (domenica scorsa si è giocato il recupero con Israele), e soprattutto del centravanti Vedat Muriqi (vittima di un infortunio proprio durante la sfida con gli israeliani). Riflettori puntati, così, sul capitano Milot Rashica (27enne in forza al Besiktas) e sull'unica punta Elbasan Rashani (di proprietà dei francesi del Clermont).

Svizzera (4-3-3): Sommer; Akanji, Elvedi, Zesiger, Rodriguez; Freuler, Xhaka, Zakaria; Shaqiri, Amdouni, Vargas. Ct: Yakin.

Kosovo (3-5-2):: Muric; Dellova, Aliti, Hajrizi; Hadergjonaj, Loshaj, Zyba, Muslija, Vojvoda; Rashica; Rrahmani. Ct: Gliha.

Le probabili formazioni di Israele-Romania

Evento: Israele-Romania
Luogo:Pancho Arena, Felcsút
Data: 18 novembre 2023
Orario: 20:45

Israele si gioca l’accesso diretto agli Europei: in caso di vittoria la strada sarebbe spianata, alla luce di un'ultima giornata segnata dall'impegno tutt'altro che proibitivo contro Andorra. In ogni caso, la nazionale israeliana ha il classico paracadute, essendo l’unica del quartetto di testa sicura di partecipare agli spareggi di marzo riservati alle vincitrici (o, in alternativa, alle migliori classificate) della scorsa edizione della Nations League. In ottica spareggi, le avversarie sarebbero l’Islanda in semifinale e una tra Bosnia e Finlandia in finale.

In ottica probabili formazioni, Israele dovrebbe proporre il portiere Omri Glazer e la retroguardia formata da Eli Dasa, Miguel Vitor, Sean Goldberg e Roy Revivo. Nella linea mediana ecco Dor Peretz, Roy Navi e Mohammad Abu Fani. In attacco, infine, il trio composto da Anan Khalaili, Eran Zahavi e Oscar Gloukh.

La Romania è meglio messa in classifica, ma ha assoluto bisogno di fare risultato, in vista del difficilissimo impegno finale contro la Svizzera. Nella probabile formazione rumena troviamo l'estremo difensore Horatiu Moldovan e la difesa a quattro formata - da destra verso sinistra - da Andrei Ratiu, Radu Dragusin, Andrei Burca e Nicusor Bancu. A centrocampo spazio a Razvan Marin e Nicolae Stanciu, mentre come rifinitori agiranno Olimpiu Morutan, Ianis Hagi e Florinel Coman. In attacco, infine, il centravanti George Puscas.

La Bielorussia per l’orgoglio

Chiudiamo questa carrellata relativa al Gruppo I con la sfida tra Bielorussia e Andorra. Entrambe le nazionali sono fuori da ogni discorso: i padroni di casa sono in campo per l'orgoglio e per il ranking mondiale, puntando alla seconda vittoria nel raggruppamento. Se Andorra si affida al solito gruppo di giocatori lontani dal grande calcio (spicca l'esperto capitano Marcio Vieira), la Bielorussia invece propone un undici di tutto rispetto. Spazio, così, al portiere Syarhey Ignatovich e alla retroguardia composta da Zakhar Volkov, Sergey Politevich e Denis Polyakov. Nella linea mediana ecco Sergey Karpovich, Max Ebong, Nikita Korzun e Kiryl Pyachenin. In attacco, infine, il trio formato da Maksim Skavysh, Artem Kontsevoy e Ivan Bakhar.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.