Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Calcio Internazionale

Qualificazioni Euro 2024: Romania-Kosovo, si gioca per il sogno

I padroni di casa si affidano al parmense Mihaila, gli ospiti al colosso Muriqi. Per il Gruppo I anche Svizzera-Andorra e Israele-Bielorussia.

Evento:Romania-Bucharest
Luogo: Arena Nationala, Bucharest
Quando: 20:45, 12 settembre 2023

Ancora tutto in gioco nel Gruppo I, nell’ambito della fase di qualificazione a Euro 2024. I riflettori sono puntati sulla Svizzera, reduce da due pareggi consecutivi e impegnata contro il fanalino di coda Andorra. In caso di successo gli elvetici conserverebbero il primo posto con almeno due punti di vantaggio sulla Romania. Passando proprio alla nazionale guidata da Edward Iordanescu, sempre nella serata di martedì è in programma la sfida-verità contro il Kosovo di Muriqi. A completare il programma c'è poi il match tra Israele e Bielorussia, con i padroni di casa che sognano di agguantare il secondo posto dopo un lungo inseguimento.

Le probabili formazioni di Romania-Kosovo

Con buona pace della capolista Svizzera, la sfida più interessante della giornata è quella che mette a confronto Romania e Kosovo: anche qui parliamo di due nazionali affette recentemente da “pareggite”, come certificano i tre pareggi consecutivi dei padroni di casa e i quattro in cinque gare totali della compagine ospite. 

La Romania ha la possibilità di confermarsi al secondo posto del raggruppamento e dovrebbe proporre l'ormai consueto 3-5-1-1: tra i pali c'è Moldovan, protetto dal trio di difesa composto da Manea, Burca e dal genoano Radu Dragusin. A centrocampo tutto passa per i piedi di Marius Marin e Razvan Marin, rispettivamente in forza a Pisa ed Empoli. Al loro fianco l'altro interno (e capitano) Nicolae Stanciu e i laterali tutta fascia Sorescu e Bancu. Qualche dubbio nel reparto offensivo, con il parmense Mihaila che a questo giro dovrebbe avere la meglio su Florinel Coman. Come unica punta confermato Denis Alibec e ancora panchina per il genoano Puscas.

Per il Kosovo si tratta invece dell'ultimo treno qualificazione, avendo fin qui totalizzato solo 4 punti, per giunta senza raccogliere nemmeno una vittoria. Il recente 2-2 contro la leader della classifica Svizzera potrebbe rappresentare la classica svolta: protagonista, inutile dirlo, il colosso Vedat Muriqi, che sta letteralmente conoscendo una seconda giovinezza da quando ha lasciato la Lazio per accasarsi al Maiorca. 

L'attaccante classe '94, autore di una doppietta contro Zakaria e compagni, è anche questa volta il terminale offensivo della squadra guidata da Ct Gliha. Nel consueto 4-4-2 spazio per l'altro attaccante Rashica e per i centrocampisti Muslija e Loshaj, coadiuvati dagli esterni Zhegrova e Bernard Berisha. In difesa, davanti al portiere Muric, ecco il napoletano Rrahmani, l'altro centrale Aliti e i terzini Vojvoda (anche lui in Italia, al Torino) e Paqarada.

Le probabili formazioni di Svizzera-Andorra

Impegno sulla carta più agevole per la Svizzera, che deve vedersela contro una nazionale di Andorra in campo per l’orgoglio e poco altro. Nella probabile formazione della squadra di casa, spazio al portiere dell’Inter Yann Sommer e alla retroguardia nel segno di Edimilson Fernandes Ribeiro, Manuel Akanji, Fabian Schar e dell’altro “italiano” Ricardo Rodriguez, in forza al Torino di Juric. Anche dalla cintola in su non mancano i protagonisti del massimo campionato italiano: nella linea mediana spicca l’ex atalantino Remo Freuler, passato recentemente al Bologna dopo la buona annata in Premier League con la maglia del Nottingham Forest. 

Al fianco del mediano, che dovrebbe avere la meglio sull’ex juventino Zakaria, spazio anche per Zeki Amdouni e soprattutto per il faro Granit Xhaka, tra gli uomini più attesi della squadra guidata da Murat Yakin. In attacco, invece, il tridente all'insegna di Xherdan Shaqiri, Ruben Vargas e soprattutto della punta centrale Noah Okafor: il classe 2000, reduce da un ottimo biennio con il Salisburgo, vuole lanciare segnali al suo nuovo allenatore Stefano Pioli, che fin qui lo ha utilizzato pochissimo nello scacchiere tattico del Milan.

Nella probabile formazione dell'Andorra, invece, ecco l'estremo difensore Iker Alvarez e la difesa a quattro formata - da destra verso sinistra - da Moisés San Nicolas, Max Llovera, Albert Alavedra e Joan Cervos. A centrocampo Jordi Alaez, Marc Pujol, Marc Vales e Alex Martinez. In attacco, infine, il duo composto da Vieira e Berto Rosas. Contro la Svizzera, probabile l'ingresso in campo dell'idolo Ildefons Lima, 43 anni e tanta voglia di migliorare ancora il record di presenze in nazionale, lui che è fermo (si fa per dire) a quota 136 presenze e 11 gol.

Israele, contro la Bielorussia c’è solo la vittoria

Sempre nella serata di martedì, scende in campo anche la nazionale di Israele, terza ad un solo punto dalla Romania seconda forza del torneo. I padroni di casa sono in crescita (7 i punti totalizzati negli ultimi tre turni), ma non possono certamente fidarsi del Kosovo. Parliamo di una squadra dal grande orgoglio, capace di fermare sul 2-2 la Svizzera nell'ultimo turno.

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.