Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Calcio Internazionale

Qualificazioni Euro 2024: Grecia e Olanda si giocano il secondo posto

Nel Gruppo B la Francia è ormai già in Germania. Si gioca per l’altro posto disponibile e sarà pesante l’imminente scontro diretto tra le due candidate. Gibilterra e Irlanda ormai out. 

Evento: Grecia-Olanda
Luogo: Stadium OPAP Arena, Atene
Data: 16 ottobre 2023
Orario: 20:45
Dove vederla: Sky Sport Uno

Les jeux sont faits. Con sei vittorie in altrettante partite la Francia ha già preparato la valigia, destinazione Germania 2024. Perfetto il ruolino di marcia dei Galletti che hanno dimostrato la propria superiorità in un girone sulla carta neppure così semplice. Con l’ultimo successo, a spese dell’Olanda, la formazione di Didier Deschamps si è portata a 18 punti con 13 gol fatti e soltanto 1 subito. Adesso i problemi sono degli altri nel Gruppo B, con gli Orange chiamati a giocarsi tutto nello scontro diretto con la Grecia. 

Decisamente più attardate le altre due, Irlanda e Gibilterra, praticamente già fuori dai giochi. Ricordiamo che si qualificano all’Europeo le prime due classificate. In questo momento la situazione vede la Grecia davanti all’Olanda di tre punti ma con una partita giocata in più. Insomma, regna l’equilibrio anche se all’andata tra le due compagini non fu poi così equilibrato l’incontro, tant’è che il team di Ronald Koeman impiegò soltanto una frazione di gioco per chiudere definitivamente i conti. 

Tre gol e via, con le firme dell’atalantino De Roon, di Gakpo e di Weghorst. Complessivamente la prossima sarà l’undicesima sfida tra Grecia e Olanda: bilancio nettamente a favore degli arancioni che hanno battuto ben otto volte i rivali. Completano il quadro un pareggio e un’affermazione della nazionale ellenica. Con quest’ultima alla quale tocca combattere anche contro la storia.

Come arriva la Grecia

Percorso discreto della Grecia fino a questo momento. Quattro i successi e due sconfitte: oltre a quella già descritta contro l’Olanda, l’altra porta alla Francia con l’1-0 rimediato dagli ellenici contro i Galletti. Per il resto, i biancazzurri hanno ampiamente fatto il proprio dovere. Nell’ultima esibizione sono arrivati tre punti in trasferta contro l’Irlanda, per continuare la marcia verso Germania 2024 e tenere distanziata l’Olanda. Tutto si deciderà nello scontro diretto, dopo il quale ci saranno comunque altre occasioni, ma è chiaro che la bilancia si sposterà inevitabilmente sulla squadra che porterà a casa la prossima, imminente, partita. 

Dal febbraio 2022, ovvero dall’avvento sulla panchina della Grecia del tecnico uruguayano Gustavo Poyet, la squadra ha cambiato pelle assumendo un po’ di quella garra sudamericana che serve per farsi strada in un gruppo complicato come questo. Con un atteggiamento anche offensivo, insolito per una nazionale come questa. Dodici reti segnate rappresentano un buon bottino.

Come arriva l’Olanda

Terminato il Mondiale versione qatariota, l’Olanda ha salutato Louis Van Gaal riprendendo in panchina Ronald Koeman. La sensazione è che il progetto sia soltanto all’inizio. L’ex tecnico del Barcellona era partito decisamente male con gli Orange, con una sola vittoria nelle prime quattro partite. Peraltro ottenuta contro un avversario modesto come Gibilterra. 

La partita che ha fatto la differenza nel girone è stata proprio quella vinta all’andata contro la Grecia, senza la quale probabilmente staremmo oggi parlando di una squadra che non ce l’ha fatta. Nell’ultima gara gli arancioni hanno pagato la tassa Francia, anche se si sono tolti lo sfizio di segnarle un gol: cosa che fino a questo momento non era riuscita a nessuno. Non basta, comunque, con l’imperativo vittoria nella trasferta di Atene.

Le probabili formazioni di Grecia-Olanda

Per la Grecia c’è Vlachodimos in porta; difesa con Rota, Mavropanos, Retsos e Tsimikas; Bakasetas, Kourbelis e Mantalos a centrocampo; tridente d’attacco composto da Masouras, Giakoumakis e Pelkas.

Nell’Olanda davanti a Verbruggen troviamo linea difensiva a tre formata da Geertruida, Van Dijk e Aké; Dumfries e Hartman sono i laterali con De Roon e Veerman in mezzo; davanti Weghorst è il riferimento centrale con Malen e Simons ai lati.

Già fuori dai giochi: Gibilterra sfida Irlanda

Evento: Gibilterra-Irlanda
Luogo: Stadio Algarve, Faro (Portogallo)
Data: 16 ottobre 2023
Orario: 20:45
Dove vederla: Sky Sport Uno

Tre punti per l’Irlanda e zero per Gibilterra. L’unico successo della Jack’s Army fu proprio nella sfida d’andata, con un perentorio 3-0. Per il resto le due compagini si sono mostrate inadeguate al livello del girone. Non le vedremo in Germania, si gioca per crescere e per il ranking. Ma la strada è lunga e complicata.

Le probabili formazioni di Gibilterra-Irlanda

Difesa a 5 per Gibilterra con Sergeant, Chipolina, Annesley, Jayce Olivero e Britto a protezione del numero 1 Coleing; Walker, Pozo, Jolley e Ronan sulla linea di centrocampo; Barr unica punta.

Per l’Irlanda Bazuni tra i pali; Doherty, Duff e Collins in difesa; Ogbene e Scales giocano a tutta fascia con Browne e Cullen in mediana; Smallbone e Knight sono i trequartisti dietro al centravanti Ferguson. 

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.