Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Calcio Internazionale

Qualificazioni Euro 2024: Austria-Belgio, in campo le regine del Gruppo F

Chi vince festeggia in anticipo la qualificazione alla fase finale, la Svezia infatti insegue entrambe a sette lunghezze e mancano tre turni. In programma anche Estonia-Azerbaigian.

Evento: Austria-Belgio
Luogo: Ernst Happel Stadion, Vienna
Data: 13 ottobre 2023
Orario: 20:45
Dove vederla: Sky, NOW

Aria di festa a Vienna: in campo le due regine del Gruppo F, Austria e Belgio, per una sfida diretta che potrebbe emettere un primo verdetto. Chi vince, infatti, centra in anticipo la qualificazione alla fase finale di Euro 2024, visto l'ampio vantaggio che accomuna austriaci e belgi sulla terza classificata, la Svezia. Appuntamento fissato per le 20:45 di venerdì 13 ottobre, mentre alle 18:00 si gioca l'altra partita del turno, quella tra Estonia e Azerbaigian che invece sono relegate in fondo alla graduatoria. 

Austria e Belgio a un passo dalla qualificazione

Le due protagoniste del big match di Vienna hanno avuto un rendimento simile in queste qualificazioni. Quattro vittorie e un pareggio per entrambe, quello della sfida d'andata giocata lo scorso 17 giugno a Bruxelles: 1-1 il punteggio, con l'Austria in vantaggio nel primo tempo grazie a un'autorete di Mangala e pari dei Diavoli Rossi nella ripresa firmato da Lukaku. 

Nelle altre sfide del raggruppamento non c'è stata storia per le avversarie. L'Austria, guidata da Rangnick, ha iniziato con due successi casalinghi su Azerbaigian (4-1) ed Estonia (2-1) e ha poi piegato due volte la Svezia in un doppio confronto valso praticamente la qualificazione: 2-0 a Vienna con doppietta di Baumgartner, 3-1 a Solna con vantaggio firmato da Posch e successiva doppietta di Arnautovic. Manca l'ultimo sforzo agli austriaci per staccare il pass per gli Europei nella vicina Germania e l'obiettivo, naturalmente, è quello di centrarlo davanti al pubblico amico. 

Un pareggio rinvierebbe tutti i discorsi al prossimo turno e, naturalmente, anche il Belgio spera di sbrigare la pratica al più presto. La nazionale guidata da inizio 2023 dall'italiano Tedesco ha iniziato alla grande il periodo di rinnovamento seguito al flop agli ultimi Mondiali e al divorzio dal Ct Martinez. De Bruyne e soci sin qui hanno fatto il pieno di vittorie in trasferta, piegando tutte le avversarie del girone: Svezia (3-0), Estonia (3-0) e Azerbaigian (1-0). Rimane l'Austria, sin qui l'unica squadra del Gruppo F capace di frenare la corsa dei lanciatissimi Diavoli Rossi.

Austria-Belgio, le probabili formazioni

Stile piuttosto offensivo per entrambi i tecnici, Rangnick e Tedesco, ma moduli diversi: 4-4-2 per il Ct dell'Austria, 4-3-3 per quello del Belgio. Padroni di casa in campo con Bachmann in porta, Mwene, Alaba, Danso e Wober in difesa, Laimer, Seiweld, Sabitzer e Wimmer a centrocampo, Baumgarlitner e Gregoritsch davanti. 

Belgio con Casteels tra i pali, davanti a lui Castagne, Faes, Vertonghen e Theate, in mediana Tielemans, Onana e Doku, tridente Bakayoko-Lukaku-Trossard. 

Estonia-Azerbaigian, De Biasi insegue il primo successo

Evento: Estonia-Azerbaigian
Luogo: A. Le Coq Arena, Tallinn
Data: 13 ottobre 2023
Orario: 18:00
Dove vederla: Sky, NOW

Nell'altro match, in programma nel tardo pomeriggio, si affrontano invece le due nazionali in coda al Gruppo F e ancora a digiuno di successi: Estonia e Azerbaigian. Un solo punto per entrambe, quello derivante dal pareggio nel match d'andata giocato lo scorso 17 giugno a Baku: baltici in vantaggio nel primo tempo con Sappinen, pareggio azero di Kryvotsiuk nella ripresa. Per il resto, solo sconfitte sia per la nazionale caucasica, guidata dall'italiano De Biasi, che per gli estoni dello svizzero Häberli. 

De Biasi che, almeno sino a questo momento, non sta ripetendo alla guida dell'Azerbaigian gli ottimi risultati centrati da Ct dell'Albania. A settembre, per lo meno, l'Azerbaigian ha offerto segnali di risveglio, tenendo testa al Belgio nel match giocato in casa: 1-0 il risultato in favore dei Diavoli Rossi, grazie alla rete messa a segno a fine primo tempo da Carrasco. Tre giorni dopo è arrivato il successo in amichevole (2-1) sulla Giordania. 

Estonia, invece, che a settembre ha incassato dieci gol in due partite: 5-0 dalla Svezia a domicilio, 5-0 nel successivo match giocato sul campo del Belgio. Pur essendo stato un buon centravanti da calciatore, Häberli è alle prese col problema del gol: appena due le marcature messe a segno dall'Estonia nei primi cinque incontri di qualificazione, a fronte di 16 reti subite. 

Estonia-Azerbaigian, le probabili formazioni

Padroni di casa con la difesa a tre: in porta Hein, davanti a lui Baranov, Tamm e Mets, a centrocampo Paskotsi, Poom, Kait e Pikk, con Vassiljev, Anier e Ojamaa nel reparto d'attacco.

Classico 3-5-2 per l'Azerbaigian, che dovrebbe giocare con Mahammadaliyev tra i pali, Kokcu, Mustafazada e Krivotsyuk in difesa, Aliyev e Cafarquliyev ad agire sulle corsie laterali, Mahmudov, Diniyev e Isayev in mediana con Qurbanly ed Emreli a comporre il tandem d'attacco.

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.