Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Premier League

Premier League: Luton-Arsenal, i Gunners per il sogno

Gli ospiti guidati da Arteta cercano la sesta vittoria di fila tra campionato e coppe: l’obiettivo è conservare la vetta. Ma Brown e compagni non vanno sottovalutati.

Evento: Luton-Arsenal
Luogo: Kenilworth Road, Luton
Data: 5 dicembre 2023
Orario: 21:15
Dove vederla: Sky Sport, Sky Go, NOW

Conquistare la quarta vittoria consecutiva in campionato, per confermarsi in vetta e tenere alla larga avversari decisamente ostici come Liverpool e Manchester City. Questa la missione dell'Arsenal di Mikel Arteta, che martedì deve vedersela con un Luton in lotta per non retrocedere e assolutamente da non sottovalutare. 

I Gunners stanno facendo la voce grossa in patria ma anche in Europa (primo posto già conquistato nel Gruppo B di Champions) e hanno l'occasione di lanciare un messaggio chiaro alle dirette inseguitrici: l'obiettivo dei londinesi è confermarsi ancora una volta più forti della pressione (la stessa che ha fatto sfumare il titolo nella scorsa stagione) e delle solite importanti defezioni (fuori gioco il possente mediano Thomas Partey e il lungodegente Jurrien Timber). Infermeria affollata anche in casa Luton, senza Andersen, Burke, Potts e con i vari Lokonga, Nakamba e Woodrow, in forte dubbio per una serie di acciacchi fisici.

Dove vedere Luton-Arsenal in televisione e streaming

Come da tradizione, la Premier League è un’esclusiva Sky: la gara tra Luton e Arsenal è proposta in diretta televisiva sul canale Sky Sport (l’evento può essere seguito con qualsiasi televisore con il classico decoder, previo abbonamento alla emittente pay-per-view). In ottica streaming, invece, gli stessi abbonati possono utilizzare l’app Sky Go. Per NOW, sempre tramite connessione internet, serve una sottoscrizione a parte.

Le probabili formazioni di Luton-Arsenal

Luton (3-4-3): Kaminski; Osho, Bell, Giles; Kabore, Mpanzu, Barkley, Chong; Townsend, Brown, Ogbene. Allenatore: Edwards.

Arsenal (4-3-3): Raya; White, Saliba, Gabriel, Zinchenko; Odegaard, Rice, Havertz; Saka, Jesus, Trossard. Allenatore: Arteta.

Come arriva il Luton

Qualche assenza di troppo, dicevamo, per il Luton che viene dall'inequivocabile sconfitta per 3-1 contro il Brentford. La squadra di Mister Edwards, però, si sta facendo apprezzare tra le mura amiche, come certificano il recente 2-1 contro il Crystal Palace (reti di Tenden Mengi e del solito Jacob Brown) e il prestigioso pareggio ai danni del Liverpool, per giunta venendo raggiunti solo in pieno recupero dal colombiano Luis Diaz.

Per quanto riguarda l’undici in campo contro l’Arsenal, scontata l’adozione della difesa a tre guidata da Gabriel Osho. A centrocampo tutti i riflettori sono puntati sull'ex stella di Everton e nazionale inglese Ross Barkley, in cerca di riscatto dopo l'annata incolore con la maglia del Nizza. In attacco, invece, ancora fiducia nel nazionale irlandese Chiedozie Ogbene.

Come arriva l’Arsenal

Mikel Arteta sta riuscendo dove avevano fallito i suoi predecessori: ora l’Arsenal ha un’anima e un gioco e - dopo il titolo buttato alle ortiche l’anno scorso - è pronto a dare battaglia a squadre apparentemente meglio attrezzate come City e Liverpool. A parlare, oltretutto, sono i risultati: i recenti cinque successi consecutivi e il dominio in Champions rappresentano un segnale inequivocabile. In più, impressiona il dato che vede ben 13 giocatori dell'Arsenal già in rete in campionato: in questo festival del gol spiccano gli inglesi Saka e Nketiah (5 segnature a testa) e un Martin Odegaard che sta sempre di più assumendo le fattezze del giocatore totale.

Per il resto, a fare la differenza sono anche le operazioni di mercato dell’ultimo biennio, tutte riuscitissime: una menzione a parte la merita certamente il centrocampista Declan Rice, che dopo le meraviglie con il West Ham si è reso protagonista del tanto atteso salto di qualità.

I precedenti

Le due squadre non si sfidano dal lontano 1991, in quella che una volta si chiamava First Division: nel dicembre di quell'anno vittoria a sorpresa del Luton, con rete su rigore di John Dreyer. Da allora nemmeno una gara tra le due compagini, complice anche la discesa negli inferi del dilettantismo da parte del Luton, costretto a ripartire dalla National League (che corrisponde alla nostra Eccellenza) e protagonista di una lenta risalita durata più di un decennio.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.