Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Premier League generic
  1. Calcio
  2. Premier League

Premier League: Chelsea-Liverpool, sfida tra grandi delusioni

I londinesi vivono una nuova vita dopo l’esonero di Graham Potter: in panchina c’è Bruno Saltor. Gli ospiti si affidano ancora a Mister Klopp, nonostante una stagione disastrosa anche in Champions.

Evento: Chelsea-Liverpool
Luogo: Stamford Bridge, Londra
Quando: 21:00, 4 Aprile 2023
Dove vederla: Sky Sport

Big match tra due grandi delusioni della stagione di Premier League. Si presenta così la sfida tra Chelsea e Liverpool, in programma nella serata di martedì e valida per il recupero dell’ottava giornata del massimo campionato inglese. 

Riflettori puntati sui padroni di casa, che stanno vivendo il secondo “divorzio” in panchina in un’annata che potrebbe essere nobilitata solo dal trionfo in Champions League: nella giornata di domenica è infatti arrivato l’annuncio dell’esonero del tecnico Graham Potter, che fa il paio con quello di inizio stagione ai danni di Tuchel. In attesa di Nagelsmann, che dovrebbe sedere sulla panchina londinese dal prossimo luglio, i Blues si affidano all’allenatore ad interim Bruno Saltor, spagnolo ex Brighton e vecchio braccio destro dello stesso Potter.

Annata deludente anche per il Liverpool, che però rimane fedele al suo Jürgen Klopp: i Reds sono fuori dalla Champions (netto K.O. nel doppio confronto con il Real Madrid) e si ritrovano a otto punti dal quarto posto. Un momento decisamente difficile, soprattutto se si pensa ai pronostici della vigilia e ad un calciomercato sontuoso segnato dagli acquisti di Darwin Nunez e Cody Gakpo.

Chelsea, niente rivoluzioni: in attacco confermato il falso nueve Kai Havertz

Il tecnico Saltor non dovrebbe discostarsi molto dal 3-4-3 visto nelle ultime uscite: difficile, infatti, immaginare una rivoluzione a soli due giorni dalla prestigiosa nomina. Alla luce delle assenze di giocatori importanti come i difensori Azpilicueta e Thiago Silva, davanti al portiere Kepa dovrebbero trovare spazio i tre centrali Kalidou Koulibaly (deludente nella sua prima esperienza post-Napoli), Reece James e Benoit Badhiashile. 

A centrocampo appare scontata la conferma del campione del mondo Enzo Fernandez, voglioso di riscatto dopo le prime prestazioni tutt'altro che indimenticabili con la maglia del Chelsea (decisamente di un altro livello le sue prove con Argentina e Benfica nella prima metà di stagione). Al fianco del sudamericano c'è una vecchia conoscenza interista come Mateo Kovacic, mentre sugli esterni dovrebbero agire Ruben Loftus-Cheek e il mancino Ben Chilwell. 

In attacco gli esterni offensivi Mason Mount e Joao Felix dovrebbero agire a supporto del falso nueve Kai Havertz. Occhio, però, alle quotazioni al rialzo dell'ucraino Mychajlo Mudryk, altro giocatore prelevato nello scoppiettante mercato di gennaio. Questo l’undici di un Chelsea che deve assolutamente mettersi alle spalle la recente sconfitta al cospetto dell'Aston Villa, che ha fatto suo l'insolito spareggio per il nono posto.

Liverpool, Darwin Nunez dal primo minuto. Keita e Thiago Alcantara ancora out

Assenze importanti anche per la squadra ospite, di scena a Stamford Bridge senza Keita, Ramsay, Thiago Alcantara e il giovane Stefan Bajcetic. Nunez dovrebbe essere in campo dal primo minuto dopo la panchina contro il City, mentre è in odore di convocazione l'ex juventino Arthur. Nella probabile formazione del Liverpool (4-3-3 il modulo) spazio al portiere ex romanista Alisson e alla retroguardia composta da Van Dijk, dall'ex Schalke 04 Matip e dai terzini Alexander-Arnlod e Robertson. A centrocampo il brasiliano Fabinho dovrebbe essere affiancato da Elliot e Milner. 

In attacco riflettori puntati sull’altro talento verdeoro Roberto Firmino, in cerca dell'undicesimo gol in una stagione segnata da infortuni e troppe panchine. Nel reparto avanzato spazio anche per il già citato Darwin Nunez (rendimento sotto le aspettative per il colosso uruguaiano) e per la certezza Mohamed Salah. Proprio l’egiziano suona la carica dopo la pesantissima sconfitta per 4-1 contro il Manchester City: un risultato, quello al cospetto della squadra di Guardiola, che sintetizza al meglio la stagione disastrosa dei Reds. Ma niente è perduto: il quarto posto è ancora possibile.

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.