Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Premier League

Premier League: Arsenal-Chelsea, un derby per mettere fine alla crisi

Martedì sera, nell’ambito della 34esima giornata, la sfida tra due grandi delusioni del momento: i Gunners si affidano a Gabriel Jesus e devono sperare nei passi falsi del City; i Blues rischiano addirittura la retrocessione.

Evento: Arsenal-Chelsea
Luogo: Emirates Stadium, Londra
Quando: 21:00, 2 Maggio 2023
Dove vederla: Sky Sport

Basta errori. L’Arsenal di Mikel Arteta non ha altro risultato all’infuori della vittoria, dopo l’incredibile serie horror che ha nei fatti regalato il titolo ai rivali del Manchester City. Distanti un punto dalla squadra di Pep Guardiola, ma avendo disputato una gara in più, Gabriel Jesus e compagni devono provare il tutto e per tutto e sperare nelle disgrazie altrui: il primo passo da fare è vincere il derby londinese con il Chelsea di Frank Lampard, squadra che a sua volta sta vivendo una crisi di risultati (e progettuale) che appare senza precedenti. 

Sconcerta, guardando alla squadra ospite, una striscia negativa che - escludendo il doppio K.O. in Champions contro il Real Madrid - parla di quattro sconfitte e soli due pareggi raccolti nelle ultime sei gare di Premier League. Un andamento da zona retrocessione, con il terzultimo posto che adesso è fortunatamente distante 10 punti.

Arsenal, troppo pochi 3 punti nelle ultime quattro gare. Riflettori puntati su Trossard

La situazione non è paragonabile, certo, ma anche l’Arsenal - fresca di ritorno in Champions League - si ritrova a fare i conti con una crisi di risultati a conti fatti inaspettata. In questo senso, parlano gli appena tre punti conquistati nelle ultime quattro giornate e, soprattutto, la netta sconfitta nel recente scontro diretto contro il City (un 4-1 senza attenuanti e nel segno del solito Erling Haaland, che nel frattempo ha eguagliato il record di segnature della leggenda Shearer). In questo finale di campionato serve dunque una svolta, nella speranza di un calo di concentrazione degli uomini di Guardiola, alle prese con le semifinali di Champions contro il Real Madrid e - più in là - con la finalissima di FA Cup contro il Manchester United.

Guardando al campo, l’Arsenal si presenta al derby con il Chelsea senza giocatori importanti come il francese Saliba, l'ex bolognese Tomiyasu e l'egiziano Elneny. Nel solito 4-2-3-1 spazio per il portiere Ramsdale e per la difesa guidata dal brasiliano Gabriel e completata dall'altro centrale Holding e dai terzini White e Zinchenko. Zero dubbi a centrocampo, con Arteta che dà ancora una volta fiducia allo svizzero Granit Xhaka e all'ex Atletico Madrid Thomas Partey. 

Novità, invece, sulla linea dei trequartisti: spicca l'ex Brighton Leandro Trossard, talento belga che con i Gunners non è riuscito a ripetere gli exploit della prima parte di stagione (7 gol con la truppa di De Zerbi, solo uno da quando gioca a Londra). Spazio poi per il nazionale inglese Saka e per il trequartista Odegaard, mentre come unica punta dovrebbe agire l'altro brasiliano Gabriel Jesus, ancora in cerca della migliore forma dopo l'infortunio che lo ha tenuto ai box per buona parte della stagione. 

Chelsea, assenze pesantissime per Lampard. A centrocampo c’è Kanté

Rendimento disastroso e molte certezze in meno per il Chelsea. I Blues - protagonisti di un mercato di gennaio a dir poco pirotecnico - non sono riusciti ad imporsi tra le big della Premier e anzi rischiano di finire la stagione ad un passo dalla zona rossa della classifica. Gli uomini di Lampard sono chiamati alla più classica delle prove d'orgoglio, ma si presentano all'Emirates Stadium con una infermeria ancora una volta stracolma. Da segnalare, infatti, le assenze di Cucurella, James, Koulibaly, Mount, Broja e Bettinelli.

Nella probabile formazione del Chelsea (4-3-3 il modulo) spazio al portiere Kepa e alla retroguardia composta da Thiago Silva, dall'altro centrale Fofana e dai terzini Chalobah e Chilwell. A centrocampo il campione del mondo Kanté è chiamato ad interpretare al meglio le due fasi, affiancato dall'altro iridato (questa volta argentino) Enzo Fernandez e dal giovane Gallagher. In attacco Havertz dovrebbe giocare da falso nueve, supportato da Joao Felix e da Raheem Sterling.

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.