Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
nfl generic 1450x680
  1. Altri Sport

NFL Championship: i più memorabili di sempre

Rimonte incredibili, errori clamorosi, vittorie ottenute o sfumate in extremis: rivivi le edizioni indimenticabili e i momenti passati alla storia.

Per gli amanti del football è “la partita”. Tutti hanno il loro NFL Championship preferito, legato al successo della propria squadra del cuore o a una giocata del loro campionissimo. Ma ci sono momenti passati alla storia in senso assoluto, che hanno deciso la finale in un verso o nell'altro. Eccone una rassegna. 

The Drop: l'erroraccio di Jackie Smith nel 1979

Un incubo, la XIII edizione dell’NFL Championship per i Dallas Cowboys. Primo perché sono stati la prima squadra campione a essere sconfitta in finale. Secondo perché sono stati i primi a perdere pur segnando più di 30 punti: 35-31 il risultato in favore dei Pittsburgh Steelers. Un incubo anche e soprattutto perché la sconfitta sarebbe stata evitata se Jackie Smith fosse riuscito a non scivolare sul passaggio da touchdown di Roger Staubach. E invece quell'ovale è schizzato via come una saponetta dalle mani del ricevitore texano, tradito dall'umidità e dall'erba infida dello stadio di Miami. Una giocata maldestra passata alla storia come The Drop. 

Il calcio sbagliato da Scott Norwood nel 1991

Altro errore passato alla storia quello compiuto da Scott Norwood negli istanti conclusivi dell'NFL Championship del 1991, a Tampa Bay. I New York Giants, dopo essere stati sotto 3-12, sono avanti 20-19. Ma l'ultimo pallone è in possesso dei Buffalo Bills, che arrivano sulla linea delle 29 yard. Un calcio tutto sommato comodo, da una distanza complessiva di 47 yard, tenuto conto della lunghezza della end zone. Norwood si prepara, prende la mira e calcia... “wide right”, completamente a destra. Vincono i Giants, mentre i Bills inaugurano così la loro serie 'maledetta' di quattro finali consecutive, tutte perse. 

“One lousy yard right at the end”: The Tackle del 2000

Resa celebre da una scena cult di 'Cast Away' è The Tackle, la giocata decisiva dell'edizione 2000. Con una frase iconica che Helen Hunt dice a Tom Hanks a proposito della sconfitta dei 'loro' Tennessee Titans contro i St. Louis Rams: “One lousy yard right at the end”, “una schifosa yard proprio alla fine”. Una yard che Kevin Dyson, ricevitore di Tennessee, non riuscirà mai a completare perché tenuto prodigiosamente in tackle dal linebacker dei Rams, Mike Jones, a tempo ormai scaduto. Con quel touchdown, i Titans avrebbero portato il match all'overtime.

The Helmet Catch: la giocata dell'edizione 2008

Grandi emozioni anche nella XLII edizione. I Patriots di Tom Brady inseguono la perfect season, una stagione fatta di sole vittorie, ma si arrendono all'ultimo atto ai New York Giants, a cui pochi avrebbero dato credito prima della partita. E la giocata decisiva è l'incredibile ricezione di David Tyree sul lancio della disperazione di Eli Manning, a meno di un minuto dalla fine. Il ricevitore newyorchese salta tra i difensori di New England e riesce a far suo l'ovale catturandolo tra la mano e il casco. 

2015: The goal line miracle di Malcolm Butler

Altra giocata miracolosa nella XLIX edizione, stavolta a favore dei Patriots. Seattle è sotto 24-28, ma ha il pallone in mano ed è a una sola yard dal touchdown del sorpasso. Mancano meno di trenta secondi, tutto lascerebbe pensare a una corsa, ma il quarterback Russell Wilson opta per un lancio in end zone. E che succede? Che Malcom Butler, free agent dei Patriots scartato da tutti al Draft, s'inventa l'intercetto che regala l'ennesimo titolo al dream team di Brady e Belichick. Lo chiameranno The goal line miracle, il miracolo della linea di meta. 

La straordinaria rimonta dei Patriots nel 2017

Targato New England anche un altro sensazionale momento della storia dell'NFL Championship, la prodigiosa rimonta contro gli Atlanta Falcons nella LI edizione della finale. Nessuno aveva mai recuperato un passivo tanto grande, 25 punti, per giunta ad appena 17' dalla conclusione della partita. Sotto 3-28, comincia lo show di Tom Brady e dei suoi. Il momento della svolta è il touchdown del running back James White. Poi arrivano il field goal di Stephen Gostkowski e un altro touchdown di Daniel Amendola, con conversione da due punti di White. 

Ma la giocata della partita è la Edelman Catch, il pallone che il ricevitore dei Patriots riesce a far suo in mezzo a tre difensori dei Falcons, dopo una deviazione di Robert Alford su lancio di Brady. Finirà 34-28 per i New England Patriots all'overtime, con altri due touchdown di White (il primo con conversione da due punti di Amendola) a sancire l'impresa.

Notizie Football Americano

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.