Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
it-it VAI ALLO Sport di bet365
Tennis generic
  1. Tennis

Next Gen ATP Finals: via alle danze del torneo dei giovani

Al via il torneo che elegge il campione del futuro. Dopo il successo di Nakashima dello scorso anno a Milano, la manifestazione si è trasferita a Gedda in Arabia Saudita. Presenti anche due italiani. 

Evento: Next Gen ATP Finals
Luogo: King Abdullah Sports City, Gedda (Arabia Saudita)
Data: dal 28 novembre al 2 dicembre 2023
Orario: da definire
Dove vederla: Supertennis; in streaming su supertennis.tv, SupertenniX e Tennis TV

Da poco abbiamo lasciato le ATP Finals dei big che hanno incoronato ancora una volta re Novak Djokovic. Dai big però è ora di passare ai giovani, agli Under 21, con le Next Generation ATP Finals. Come per l’altro torneo, anche in questo a sfidarsi sono gli otto migliori tennisti in circolazione, ranking alla mano, seppur inquadrati all’interno di una specifica fascia anagrafica. Fondata nel 2017, la competizione non assegna punti per la classifica mondiale e le partite sono disputate con regole e sistema di punteggio differenti rispetto al normale circuito. La formula prevede una fase a gironi e successivamente le semifinali e la finale. 

Teatro dell’evento è lo stadio Città dello sport Re Abd Allah di Gedda, in Arabia Saudita. Nella precedente edizione a portare a casa il trofeo fu lo statunitense Brandon Nakashima che in finale superò il ceco Jiri Lehecka. In passato la gloria toccò a Chung Hyeon, Stefanos Tsitsipas, Jannik Sinner e Carlos Alcaraz. Insomma, doti divinatorie importanti per una manifestazione certamente indicativa per consentirci di scoprire le stelle del futuro. 

I match cominceranno martedì 28 novembre e andranno avanti fino al 2 dicembre. All’appello mancano i primi quattro della Race stagionale: Carlos Alcaraz, Holger Rune, Ben Shelton e Lorenzo Musetti. Ognuno di loro ha dato forfait per motivi differenti, abbassando di fatto la soglia di qualificazione per le Finali.

Gruppo Verde: derby tra italiani tra Cobolli e Nardi

Nuovi Jannik Sinner crescono. O almeno così si spera. Come capitò all’altoatesino nel 2019, nell’edizione attuale delle Next Gen ATP Finals toccherà a due talenti nostrani tenere alta la bandiera azzurra nel mondo. Si sono qualificati alla manifestazione che vede in scena i tennisti più forti in circolazione tra gli Under 21 Flavio Cobolli e Luca Nardi. Il primo è centesimo nel ranking e numero cinque nel torneo. Fiorentino, classe 2002, ha vinto nel circuito Challenger due titoli in singolare e due in doppio. 

Un po’ più corposo è il palmarès di Nardi che momentaneamente nel ranking è però in posizione numero 118 ed è settimo invece all’interno della competizione. Il marchigiano vanta in singolare cinque titoli Challenger su sei finali disputate, mentre nel circuito ITF ha conquistato tre titoli su quattro finali. Entrambi sono stati inseriti nell’insidioso Gruppo Verde, per cui il sorteggio li ha immediatamente messi contro. 

Non solo: dovranno guardarsi bene le spalle dagli altri due presenti all’interno del girone. Stiamo parlando del francese Arthur Fils e dell’elvetico Dominic Stricker che sono rispettivamente numero uno e tre qui in Arabia. Pochissimi sono i precedenti tra i giocatori coinvolti. I due azzurri si sono incrociati una sola volta ad Umago durante il percorso di qualificazione, con Cobolli che riuscì a sconfiggere Nardi in due set. Quest’ultimo, però, poco più di un mese fa ha avuto modo di sfidare Stricker a Bratislava portando a casa l’incontro. Ultimo scontro diretto da citare è quello tra i due stranieri della comitiva che si sono imbattuti l’uno contro l’altro la scorsa estate a Gstaad. Chi vinse? Fils in due set.

Gruppo Rosso: nessun precedente tra gli sfidanti

Nel Gruppo Rosso ci sono il francese Luca Van Assche (2), lo statunitense Alex Michelsen (4), il serbo Hamad Medjedovic (6) ed il giordano Abdullah Shelbayh (wild card). Se nell’altro girone, pur se pochi, di precedenti ce ne sono, in questo invece parliamo di sfide completamente inedite. Questo aspetto non farà altro che aumentare l’hype di un mini-campionato all’interno del quale davvero tutto può accadere. 

Ricordiamo che il vincitore di ogni girone sfiderà il secondo qualificato dell’altro e viceversa. Tra questi appena citati il più conosciuto è sicuramente Van Assche che – tra le altre cose - ha raggiunto i quarti di finale al torneo ATP 500 dell'Hamburg European Open 202. Il diciannovenne, nato in Belgio, è anche al numero 66 del ranking ATP a testimonianza di una crescita avvenuta in modo assai rapido. Chiosa su Michelsen che a 18 anni ha già avuto modo di giocare una finale tra i big perdendo a Newport al cospetto di Adrian Mannarino. 

Dove vedere le Next Gen ATP Finals in TV e in streaming

Le Next Gen ATP Finals verranno trasmesse in diretta TV su SuperTennis al canale 64 del digitale terrestre e al canale 224 della piattaforma Sky. La diretta streaming sarà invece visibile su supertennis.tv, SupertenniX e Tennis TV.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.