Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
ATP Tour Tennis generic
  1. Tennis

Next Gen ATP Finals: è il giorno della finale tra Fils e Mededovic

Saranno il francese e il serbo a contendersi il trofeo che elegge il campione di domani. Con questo evento si chiuderà il 2023 del tennis che darà appuntamento al prossimo anno.

Evento: Arthur Fils-Hamad Mededovic
Luogo: King Abdullah Sports City, Gedda (Arabia Saudita)
Data: 2 dicembre 2023
Orario: 18:00
Dove vederla: Supertennis; in streaming su supertennis.tv, SupertenniX e Tennis TV

Cala il sipario sul grande tennis internazionale, pronto a dare l’appuntamento a tutti gli appassionati al nuovo anno. Dopo aver eletto il campione dei campioni del 2023, confermando il verdetto del ranking che vedeva al primo posto Novak Djokovic, c’è ora da capire chi sarà il fuoriclasse di domani. A questo servono le Next Gen ATP Finals, competizione pronta ormai a vivere il suo ultimo atto. Ancora poche ore e scopriremo chi sarà l’erede di Brandon Nakashima, detentore del titolo. In passato la gloria toccò a Chung Hyeon, Stefanos Tsitsipas, Jannik Sinner e Carlos Alcaraz. Adesso i candidati sono soltanto due: da un lato Arthur Fils e dall’altro Hamad Mededovic. 

Si affronteranno naturalmente al King Abdullah Sports City di Gedda, in Arabia Saudita. Anche due italiani hanno tentato di farsi largo all’interno del torneo arabo seppur non con tantissima fortuna. Stiamo parlando di Flavio Cobolli e Luca Nardi per i quali il cammino si è interrotto già durante la fase a gironi. Non esistono precedenti tra i due finalisti che pertanto si incroceranno per la prima volta in un match decisamente non banale con tanto di prestigioso trofeo da assegnare. Vedremo se finirà in Francia oppure in Serbia dove è finito pure quello della categoria big.

Le tappe bruciate da Fils: da Lione a Ruud

Diciannove anni e non sentirli. Arthur Fils sta provando a bruciare le tappe. Dopo un paio di stagioni di assestamento, il diciannovenne di Metz sta iniziando concretamente a scalare le classifiche del ranking spingendosi fino all’attuale trentaseiesimo posto. Il talentino in erba si è presentato a Gedda da testa di serie e ha confermato sul campo le indicazioni positive della vigilia. D’altra parte l’approccio nel 2023 era stato positivo per il transalpino che aveva cominciato l’anno vincendo il primo titolo tra i professionisti al Challenger di Oeiras. Nel successivo torneo, appartenente alla medesima categoria, aveva invece ceduto il passo all’ultimo atto al connazionale Gregoire Barrere. La prima chance davvero importante gli capita a Montpellier, dove accede tramite una wild card. 

All’esordio supera Richard Gasquet, vincendo così la sua prima partita in una manifestazione ATP. Ma non finisce qui perché batte pure Roberto Bautista Agut e Quentin Halys prima di inchinarsi in semifinale di fronte al futuro vincitore Sinner. Le indicazioni positive offerte dalla kermesse francese trovano altre conferme dai successivi impegni a Marsiglia e agli Internazionali d’Italia. Sono il preludio al primo titolo che puntualmente arriva a Lione con vittorie su Nakashima e Cerundolo. Grazie a questi risultati riesce ad accedere al French Open, uscendo però al primo turno. Ad Amburgo, infine, si toglie la soddisfazione di mettere ko l’allora numero 4 al mondo Casper Ruud.

Sono Mededovic e mi manda Djokovic: c’è un nuovo campione a Belgrado?

Non mancano di certo i punti di riferimento a Hamad Mededovic. Per seguirli non deve neppure guardare troppo lontano, può limitarsi a cercarli in patria. Novak Djokovic lo monitora, gli dà consigli, lo considera un suo potenziale erede. Ma in Serbia il classe 2003 di Belgrado ha avuto modo di allenarsi pure con Dusan Lajovic, Laslo Djere, Filip Krajinovic e Miomir Kecmanovic migliorandosi gradualmente. Nella sua crescita c’è anche la mano di Viktor Troicki, capitano di Coppa Davis della Serbia e protagonista dell'unico trionfo delle aquile bianche dalla separazione della Jugoslavia. 

Grazie al prezioso lavoro quotidiano, Mededovic è riuscito a diventare il giocatore più giovane a vincere tre Challenger quest'anno. Ma non solo: perché anche tra i grandi qualcosina di buono è riuscito a fare qualificandosi al French Open e al torneo di Wimbledon e centrando pure due semifinali tra Gstaad e Astana. Nuovi campioni all’orizzonte, in attesa magari che qualche riconoscimento o attestato certifichi il loro status. Se fossero proprio le Next Gen ATP Finals sicuramente sarebbe una importante iniezione di fiducia. 

Finora Mededovic ha incantato qui a Gedda mostrando un tennis aggressivo e votato al comando. Con queste caratteristiche è riuscito a mandare al tappeto un avversario ben quotato come lo svizzero Dominic Stricker. Che questo match possa accendere un campanello d’allarme in Fils in vista della preparazione della finalissima? Certamente nel duello che chiuderà i conti nessuno parte già battuto. 

Dove vedere le Next Gen ATP Finals in TV e in streaming

Le Next Gen ATP Finals verranno trasmesse in diretta TV su SuperTennis al canale 64 del digitale terrestre e al canale 224 della piattaforma Sky. La diretta streaming sarà invece visibile su supertennis.tv, SupertenniX e Tennis TV.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.