Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Basket Generic 1450x680
  1. Basket
  2. NBA

NBA: Golden State e Brooklyn in cerca di riscatto

I “guerrieri” di San Francisco si affidano ancora una volta al rigenerato Stephen Curry: venerdì la sfida in casa dei fortissimi Boston Celtics. I Nets contro i Phoenix Suns.

Evento: Boston Celtics-Golden State Warriors
Luogo: TD Garden, Boston
Quando: 01:00, 20 Gennaio 2023
Dove vederla: Sky Sport

I Boston Celtics vogliono confermare la loro leadership nella Eastern Conference, ma occhio all'orgoglio dei Golden State Warriors, protagonisti fin qui di una stagione in chiaroscuro. I due quintetti scendono in campo nelle prime ore della notte di venerdì: si tratta del secondo scontro diretto in stagione, dopo quello andato in scena un mese fa in quel di San Francisco, con i "guerrieri" avanti 123-107 grazie alle grandi prove dei soliti Thompson e Curry. 

In questi quaranta giorni tante cose sono cambiate, con i Golden State che hanno raccolto 11 sconfitte nelle ultime 20 gare e i Celtics che invece si sono confermati la migliore squadra a est con la bellezza di 16 vittorie su 20 gare disputate.

Boston ancora una volta nelle mani di un Tatum in grande forma. Golden State, c’è Jordan Poole

Sette vittorie consecutive e tanta voglia di stupire ancora. I Boston Celtics vogliono continuare a fare la voce grossa e per questo si affidano ad un Jayson Tatum che sta vivendo un momento di forma clamoroso. Il classe '98 è reduce dai 51 punti (sì, cinquantuno!) realizzati nell'ultimo successo contro gli Charlotte Hornets: migliorata così la media stagionale di 31 punti a partita, a cui bisogna aggiungere il prezioso contributo in ottica rimbalzi (otto a partita per l'ala nativa di St. Louis, in Missouri). 

Al suo fianco, considerando anche l'assenza (pesante) dell'altro top scorer Jaylen Brown, ecco la certezza Derrick White, sugli scudi contro gli Hornets con 19 punti e 8 assist. Riflettori puntati anche su Malcolm Brodgon, che nell'arco di una settimana ha realizzato 82 punti totali in quattro match. Nel quintetto base dovrebbero trovare spazio anche Marcus Smart e il rimbalzista Robert Williams III, con il dominicano Al Horford e Grant Williams pronti a subentrare dalla panchina.

L'obiettivo di Golden State, invece, è ripetere l'ottima prova messa in campo contro i Washington Wizards. Nel 118-127 finale, prestazione da favola dell'ormai recuperato Stephen Curry: per lui 41 punti e 7 rimbalzi nell'arco di 37 minuti, a dimostrazione che parliamo di uno dei giocatori più forti della generazione dei nati negli anni Ottanta. Con lui il giovane Jordan Poole, protagonista con 32 punti e 7 rimbalzi contro i "maghi": il classe '99 si sta confermando elemento in netta crescita e sta vivendo quella che a conti fatti sembra essere la stagione della sua definitiva consacrazione. Nella formazione titolare anche l'uomo assist Draymond Green, l'italo americano Donte DiVincenzo e il canadese Andrew Wiggins.

Phoenix Suns, pesano le assenze di Booker e Chris Paul. Brooklyn senza il top player Kevin Durant

Evento: Phoenix Suns-Brooklyn Nets
Luogo: Footprint Center, Phoenix
Quando: 04:00, 20 Gennaio 2023
Dove vederla: Sky Sport

Nella notte di venerdì, scendono in campo anche Phoenix Suns e Brooklyn Nets. In questo caso parliamo di una sfida che mette a tu per tu due quintetti reduci entrambi da tre sconfitte consecutive ma che si ritrovano a fare i conti con classifiche decisamente diverse. I Suns occupano la dodicesima posizione della Western Conference, ma con un paio di vittorie possono rilanciarsi almeno in ottica play-in. I Nets, invece, sono la quarta forza della Eastern Conference e ambiscono almeno alla top 3: oltretutto, parliamo di una squadra che fin qui ha raccolto 27 vittorie, due in meno dei Bucks secondi in graduatoria ma che hanno disputato due gare in più.

Ancora una volta infermeria piena in casa Phoenix Suns, venerdì notte senza i top player Devin Booker e Chris Paul, a cui bisogna aggiungere Cameron Johnson, Josh Okogie e Cameron Payne. Alla luce di queste defezioni, riflettori puntati su Damion Lee e Mikal Bridges, tra i pochi a salvarsi contro Minnesota, come certificano i 55 punti e 10 rimbalzi totali. Nella formazione titolare anche il rimbalzista DeAndre Ayton, Torrey Craig e Duane Washington. 

Per quanto riguarda i Brooklyn Nets, invece, pesano maledettamente le assenze di Kyrie Irving e soprattutto del fuoriclasse Kevin Durant, ancora alle prese con il solito problema al ginocchio. Guardando al quintetto base, c'è grande curiosità intorno a CJ Warren, capace di realizzare 19 punti e 5 rimbalzi in poco più di 24 minuti di gioco nell'ultima sconfitta contro i San Antonio Spurs. Occhio, poi, al solito Nicolas Claxton (11 rimbalzi contro gli Spurs), senza dimenticare gli altri top scorer Seth Curry, Cameron Thomas e Ben Simmons.

Notizie Basket

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.