Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Serie A

Napoli: esonerato Garcia. Ritorna Mazzarri

Ritorna Walter Mazzarri sulla panchina degli azzurri dopo 10 anni. Decisiva ai fini della decisione la conoscenza dell’ambiente e i buoni rapporti con De Laurentiis.

Dopo la sconfitta casalinga contro l’Empoli, i vertici della dirigenza del Napoli hanno deciso di esonerare Rudi Garcia.

La sconfitta rimediata tra le mure domestiche contro l’Empoli è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. 4 sconfitte in campionato (tutte arrivate al Maradona) in sole 12 giornate di campionato sono state ritenute non all’altezza della squadra che lo scorso anno ha conquistato il tricolore. Ha pesato parecchio anche il deludente 1-1 di mercoledì scorso contro l’Union Berlino in Champions League.

Gli standard imposti da Luciano Spalletti la scorsa stagione erano difficili da mantenere ma Garcia non è stato in grado di gestire il gruppo e dare continuità al progetto dell’attuale tecnico della nazionale.

L’eredità lasciata dal tecnico di Certaldo sarebbe stata una brutta gatta da pelare per chiunque. Garcia non è stato un‘eccezione. Vincere è difficile ma riconfermarsi lo è ancor di più.

Mantenere determinati equilibri e livelli di concentrazione è complicato dopo una stagione così esaltante.

Il francese non è stato neanche fortunatissimo in alcune situazioni spinose che si sono create dentro e fuori dal campo.

Il ritorno di Mazzarri

Per far fronte a una situazione così delicata De Laurentiis ha deciso di affidarsi a un allenatore che conoscesse l’ambiente e avesse esperienza in Serie A. Il profilo individuato dalla dirigenza che combacia con queste caratteristiche è Walter Mazzarri.

L’allenatore toscano dopo 10 anni torna a sedersi sulla panchina del Napoli. La sua flessibilità e la profonda conoscenza del campionato italiano potrebbero essere le chiavi per risollevare una squadra che non riesce a esprimersi come l’anno scorso.

Mazzarri nella sua tappa a Napoli ha fatto crescere e valorizzare giocatori come Hamsik, Lavezzi e Cavani. La speranza dei napoletani è che possa fare lo stesso con i vari Kvara, Oshimen, Raspadori, Lobotka ecc...

Mazzarri: un allenatore storico a Napoli

Mazzarri è stato l’allenatore responsabile della rinascita del Napoli. Nel 2009, 3 anni dopo la promozione dalla Serie B, ha preso le redini dei partenopei e ha ricostruito le basi della grande squadra che è oggi. Il tecnico ha messo la firma su alcune storiche tappe che hanno contribuito a ricostruire l’identità del grande Napoli che aveva incantato l’Italia a cavallo tra gli anni ’80 e gli anni ’90.

La prima data da ricordare per i tifosi partenopei è quella del 31 ottobre 2009. Il giorno di Halloween il Napoli decide di sconfiggere i propri fantasmi e torna a vincere a Torino contro gli acerrimi rivali della Juventus dopo addirittura 21 anni. La partita termina 3-2 con doppietta di Marek Hamsik e il gol di Datolo.

La stagione successiva il Napoli raggiunge un traguardo storico: il ritorno in Champions League. L’ultima volta che i campani aveva giocato la competizione si chiamava ancora Coppa dei Campioni.

Nel 2012 Mazzarri addirittura riesce a togliersi la soddisfazione di riportare un trofeo nella bacheca dei partenopei. Il Napoli conquista una storica Coppa Italia allo Stadio Olimpico di Roma contro imponendosi per 2-0 contro gli acerrimi rivali della Juventus. La felicità del popolo azzurro è immensa.

L’ultima stagione di Mazzarri si conclude con grande secondo posto in campionato. Iconici i 29 gol di Edinson Cavani. L’attaccante uruguaggio si laureerà capocannoniere della serie A. Al termine della stagione Mazzarri dirà addio al Napoli per intraprendere una nuova avventura all’Inter.

Le ultime avventure di Mazzarri

Dopo l’esperienza non fortunatissima all'Inter il tecnico ha deciso di prendersi un anno di stop per poi ripartire dalla Premier League.

Una salvezza tranquilla raggiunta con il Watford di Pozzo ma parecchie incomprensioni tra la società e i giocatori hanno diviso le strade del club inglese e dell’allenatore italiano dopo una sola stagione.

Dopo un altro anno di stop c’è stata la tappa al Torino ma anche qui gli scontri con Cairo non sono mai mancati. Dopo un grande settimo posto che ha portato i granata ai play off di Europa League, Mazzarri è stato esonerato la stagione successiva dopo due pesanti sconfitte contro Atalanta e Lecce.

Nel 2021 il tecnico toscano torna in Serie A alla guida del Cagliari senza riuscire a trasmettere le sue idee alla squadra e una brutta classifica lo ha portato all’esonero a maggio dello scorso anno.

Ora, dopo un periodo senza squadra, Mazzarri è pronto a tornare sulla panchina nella quale ha raggiunto i migliori risultati della sua carriera. Un ritorno di fiamma che potrebbe fare bene a entrambi. Napoli ha bisogno di rinascere, Mazzarri anche. 

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.