Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Motori
  2. MotoGP

MotoGP: il programma della stagione 2024

Neanche il tempo di festeggiare Francesco Bagnaia che c’è già pensare alla prossima stagione. Due tappe in più e qualche cambiamento nelle varie scuderie per rendere l’attesa ancor più piacevole. 

Evento: MotoGP 2024
Luogo: itinerante
Data: dom 10 marzo 2024 – dom 17 novembre 2024
Orario: da definire
Dove vederla: Sky Sport MotoGP, TV8

Il 2023 è già storia per quel che riguarda il Campionato del Mondo di velocità. L’ultima edizione di MotoGP è andata nuovamente nelle mani di Francesco Bagnaia, già vincitore della precedente. Per assegnare il titolo c’è stato bisogno anche dell’ultima tappa, quella di Valencia. Con Jorge Martin che ha sperato in quello che sarebbe stato un vero e proprio miracolo. Ultimo gradino del podio per un altro azzurro, Marco Bezzecchi, anch’egli esponente del team Ducati che ha letteralmente dominato dall’inizio alla fine. 

Adesso i fari sono inevitabilmente già puntati sulla nuova stagione: manca ancora tempo da qui a marzo – con il 10 come giorno fissato per l’inizio delle ostilità – ma c’è già fermento per chi vuole consolidare lo status quo raggiunto e chi invece sogna di ridefinire le gerarchie. In fondo si parte sempre tutti da zero, con la possibilità di prendere il controllo del proprio destino. Naturalmente molto dipenderà anche dalle moto a disposizione: pregi e difetti sono tutti emersi nel corso dei mesi e su quelli occorrerà lavorare per ottenere performance ancora migliori. Il countdown è già partito.

MotoGP 2024: due tappe in più rispetto al 2023

L’anno che verrà ci porterà la stagione più lunga di sempre in MotoGP. Sono due le tappe aggiunte in calendario rispetto al 2023. C’è il Kazakistan, che in realtà avrebbe dovuto ospitare l’evento anche in questa edizione appena conclusa, salvo ritirarsi dinanzi ad oggettive difficoltà organizzative. Poi c’è Aragon che torna ancora una volta a farsi largo dopo essere stato sorprendentemente escluso in precedenza. Ma il 10 marzo ad inaugurare il nuovo inizio ci penserà il Qatar, mentre non cambia la destinazione finale di un viaggio lungo e intenso che dovrà portare tutti fino a Valencia il 17 novembre. 

Non tutto, per il resto, è rimasto inalterato: Montmeló ad esempio ha dovuto trovare una nuova collocazione temporale riposizionandosi in primavera, come peraltro era sempre accaduto nel XXI secolo. Anche l’Italia avrà i suoi tradizionali momenti di gloria con due Gran Premi che verranno ospitati proprio nel Belpaese. Nel fine settimana del 31 maggio-2 giugno si correrà al Mugello, mentre il weekend del 6-8 settembre sarà quello in cui si gareggerà a Misano.

MotoGP 2024 ai nastri di partenza: i piloti e le moto

Occhi puntati su Francesco Bagnaia con pressioni che inevitabilmente si alzeranno sul campionissimo piemontese. Che naturalmente sarà in Ducati factory, forte di un contratto che lo lega per un'altra stagione alla scuderia di Borgo Panigale. Nessun cambiamento neppure per Enea Bastianini, il cui rendimento è stato condizionato dagli infortuni. Anche Jorge Martin resta vincolato al marchio italiano, sempre nel team Pramac da pilota ufficiale seppur con contratto in scadenza. A tal proposito c’è una new entry in Pramac con Franco Morbidelli, vincitore del Mondiale 2017 della Moto2. 

Marco Bezzecchi, rivelazione della competizione appena conclusa, resta nel team Mooney VR46 Ducati. Al 25enne riminese si va ad aggiungere Fabio Di Giannantonio che ha lasciato il team Gresini. Proprio quest’ultima è al centro della novità più importante di tutte perché al timone avrà l’otto volte iridato Marc Marquez. Insieme al 30enne catalano ci sarà pure il fratello Alex. 

Aleix Espargaró e Maverick Viñales saranno ancora in Aprilia. Miguel Olivera è stato invece confermato nella formazione satellite di Aprilia che può contare pure sul giovane spagnolo Raul Fernandez. KTM riparte da Brad Binder e Jack Miller. Pedro Acosta incuriosisce al debutto in Gas Gas accanto ad Augusto Fernandez. Chissà che la prossima non possa essere l’ultima stagione in Yamaha di Fabio Quartararo sul quale pesa l’accordo vicino alla scadenza. Yahama che ha aggiunto alla propria scuderia Alex Rins. 

L’Honda invece si è consolata della perdita di Marquez puntando su Luca Marini, mentre è ancora presente Joan Mir. Chiudiamo quindi il cerchio con Lcr Honda che ha già ufficializzato l’arrivo di Johann Zarco. Takaaki Nakagami invece non è una certamente una novità. 

Dove vedere la MotoGP 2024 in TV e streaming 

I diritti televisivi della MotoGP appartengono a Sky che li detiene fino al 2025. L’emittente satellitare dedica all’evento un canale apposito che si chiama proprio Sky Sport Moto GP (208). Naturalmente ci sono tutti i Gran Premi stagionali, sempre live e disponibili pure in streaming tramite Sky Go oppure tramite la piattaforma di NOW. C’è anche un canale in chiaro TV8 che mostra le gare in differita, con possibilità a discrezione di Sky mostrare alcuni Gran Premi in diretta. 

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.