Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Francia
  1. Motori
  2. MotoGP

MotoGP: Gran Premio di Francia, tutto quello che c'è da sapere

Il campione del mondo Bagnaia è davanti a tutti e vuole confermarsi dopo il successo in Spagna. Ancora assente Bastianini, attenzione alle KTM di Binder e Miller e all’orgoglio dell’idolo di casa Quartararo. 

Evento: Gran Premio di Francia
Luogo: Bugatti Circuit, Le Mans
Quando: 15:00, 14 maggio 2023
Dove vederla: Sky Sport MotoGP, Sky Sport Uno, TV8 (in differita), NOW Tv

Riecco la MotoGP. Il quinto appuntamento stagionale, il secondo in terra europea, si corre nel mitico circuito di Le Mans, sede dell'attesissimo Gran Premio di Francia. Tutti all'inseguimento del campione del mondo Francesco Bagnaia, protagonista di una prova sontuosa in quel di Jerez de la Frontera e voglioso di fare il tris (dopo l'altro successo nella gara inaugurale di Portimao) per mantenere la vetta della classifica in vista di una sosta lunga addirittura un mese. Dopo la corsa nel territorio transalpino, infatti, si tornerà a correre al Mugello il 10 e 11 giugno.  

MotoGP 2023, dove eravamo rimasti: Bagnaia è sempre il più forte, nonostante gli errori nei primi appuntamenti

Essere davanti a tutti, nonostante i troppi scivoloni di inizio stagione. Un dato, questo, che mostra la superiorità del campione del mondo Francesco Bagnaia e - inutile girarci intorno - anche l’inconsistenza degli avversari, considerando inoltre le assenze forzate dei vari Bastianini e Marc Marquez. Il fuoriclasse piemontese, che può fare leva sui 22 punti di vantaggio sull'altro ducatista Marco Bezzecchi, vuole conquistare il primo successo in quel di Le Mans da quando gareggia nella categoria regina. Il migliore risultato raggiunto da Pecco nel Gran Premio di Francia è il quarto posto del 2021, mentre sono da dimenticare il 13esimo posto del 2020 e le prestazioni deludenti del 2019 e della scorsa stagione, culminate con due ritiri.

Il pilota italiano, che ancora una volta non dovrà fare i conti con il rivale Enea Bastianini (ancora infortunato, lui che l'anno scorso trionfò a Le Mans), dovrà invece fare attenzione alla voglia di stupire del sudafricano Brad Binder e dell'australiano Jack Miller. I due sono in sella ad una KTM che si candida ad un ruolo da protagonista dopo i quattro podi tra Sprint Race e gara vera e propria in quel di Jerez de la Frontera.

Discorso a parte meritano le Aprilia di Vinales e Aleix Espargarò, con il primo che vuole mettersi alle spalle il ritiro sul circuito spagnolo e l'altro che invece vuole confermarsi dopo l'ottima pole e il quinto posto in terra iberica. Occhio, poi, all'orgoglio dell'ex campione del mondo Fabio Quartararo (male in Spagna dopo gli ottimi segnali in Texas) e dell'altro ducatista Johann Zarco, gli unici due francesi di scena davanti al pubblico amico.

Le Mans, le caratteristiche del percorso

Come da tradizione, ormai, il week-end della MotoGp è caratterizzato dalle classiche qualifiche, dalla Sprint Race del sabato e dalla gara vera e propria in programma la domenica. I tre appuntamenti, oltre ovviamente alle prove libere, sono in programma sul celeberrimo circuito situato nella regione della Sarthe. Denominato circuito Bugatti, è lungo oltre 4 chilometri ed è segnato da 11 curve e da un rettilineo lungo circa 450 metri. Il tempo record è stato stabilito nel 2017 da Maverick Vinales, in sella alla Yamaha YZR-M1. 

Il percorso ricalca in piccolo quello della celeberrima 24 Ore: in una versione ridotta del tracciato, infatti, si corre in senso orario per 27 giri. La prima parte è molto veloce, segnata dal lungo rettilineo prima della grande curva in direzione Dunlop Chicane. Da qui inizia una parte segnata da piccoli tornanti, fino ad arrivare al tratto finale dominato da staccate e molte accelerazioni. Nelle curve 8, 9 e 11 l'impianto frenante viene particolarmente stressato, con quella di mezzo che si caratterizza per il passaggio dai circa 300 km orari in entrata ai 105 in uscita.

I vincitori delle scorse edizioni del GP di Francia

L'anno scorso vittoria in Francia per il grande assente di questa prima parte del Motomondiale: parliamo ovviamente di Enea Bastianini, che qui ha conquistato il terzo dei quattro successi totali del 2022 che gli hanno garantito il terzo posto il classifica piloti alle spalle di Bagnaia e Quartararo. Nel 2021, invece, successo per Jack Miller (non a caso, l'australiano è tra gli osservati speciali della corsa), mentre a trionfare tre anni fa è stato l'italiano Danilo Petrucci (che, curiosamente, a questo giro sostituisce l'infortunato Bastianini). Precedentemente lungo dominio spagnolo, iniziato nel 2012 da Jorge Lorenzo e terminato nel 2019 da Marc Marquez. Per Lorenzo cinque i successi in terra francese, mentre Valentino Rossi e lo stesso Marc Marquez non sono andati oltre le tre affermazioni.

Notizie MotoGP

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.