Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Motori
  2. MotoGP

MotoGP: Bagnaia vince il Gran Premio d'Olanda, ma Bezzecchi c'è!

Il campione del mondo in carica allunga sugli inseguitori, approfittando anche della giornata storta di Jorge Martin. Buon secondo posto per Bez, che si rialza dopo un periodo di appannamento. Bronzo per il redivivo Aleix Espargaró.

Quarta vittoria stagionale per Francesco Bagnaia, sempre più leader del Motomondiale. Il campione del mondo in carica è il più veloce di tutti sul circuito di Assen, teatro dell'attesissimo Gran Premio d'Olanda. Qui il pilota torinese supera a pieni voti l’esame e, al giro di boa prima di una sosta lunga un mese, si conferma ancora una volta il più forte dell'emisfero MotoGP. 

A certificarlo, distacchi che iniziano a farsi importanti: sono infatti 35 i punti di vantaggio sullo spagnolo Jorge Martin, uno in più sull'altro italiano Marco Bezzecchi, protagonista di un week-end spettacolare nel segno del primo posto nella gara sprint e dell'argento nella classica gara della domenica.

Bagnaia sontuoso: ora è il terzo italiano all time. Rinascita Espargaró, Bezzecchi ci crede ancora

Il podio della classifica piloti certifica il dominio della Ducati, che mai come quest'anno sta letteralmente disputando un campionato a parte. Basti pensare che il poker di Bagnaia rappresenta il settimo successo stagionale di una Desmosedici, su otto appuntamenti totali. Insomma, dominio assoluto. Così, nel Gran Premio di Assen (l'ultimo prima della lunga sosta) a fare notizia è anche il terzo posto della sorpresa Aleix Espargaró, in sella alla Aprilia, altra moto italiana. L'esperto classe '89 conquista il primo podio stagionale, lui che nella passata stagione si impose in Argentina e collezionò la bellezza di cinque bronzi. Ora la rinascita?

Inevitabile, però, soffermarsi su un Pecco Bagnaia che ha messo il turbo e che si ritrova adesso con un vantaggio considerevole, soprattutto se si considerano le troppe uscite a vuoto di inizio stagione (out in Argentina, Texas e Francia). Una dimostrazione di forza clamorosa, al termine di una corsa dominata in lungo e largo, nonostante il ruggito iniziale della KTM di Binder. 

Il rider piemontese è protagonista della migliore prestazione stagionale e - dopo appena quattro annate e mezza nella categoria regina - entra nella storia del motociclismo italiano: Bagnaia raggiunge Dovizioso al terzo posto nella classifica "all time" dei piloti del Bel Paese vittoriosi in MotoGP. Pecco è a quota 14 successi, inarrivabili al momento Valentino Rossi (recordman nella MotoGP con 76 vittorie) e il leggendario Giacomo Agostini (fermo, si fa per dire, a quota 68 successi nella 500). Proprio come Valentino, Bagnaia è il primo a vincere ad Assen per due volte consecutive: insomma, una domenica bestiale per il campione del mondo, più forte dei (tanti) problemi riscontrati nelle libere del venerdì.

L’altra nota positiva di giornata è ovviamente rappresentata dalla prova di Marco Bezzecchi, che vive il week end della rinascita (è sempre davanti, dalla FP1 alla Sprint) dopo le delusioni al Mugello e Sachsenring. Una prova di maturità, un ottimo segnale in vista del ritorno alle corse della prima settimana di agosto, in quel di Silverstone in Gran Bretagna. Lì, alla ripresa, si testeranno le velleità di vittoria degli inseguitori.

Le note dolenti: Martin non si conferma, Quartararo sfortunato. Marquez ancora fuori

Dopo i ruggiti delle ultime settimane, un passo indietro per Jorge Martin: lo spagnolo, in sella alla Ducati Pramac, non va oltre la quinta piazza nella gara domenicale, dopo il sesto posto della gara sprint. Una settimana tutt'altro che esaltante per l'ex Honda e Kalex, almeno in ottica punti, dal momento che il passo gara è sempre da primo della classe. Il decimo posto nelle qualifiche del sabato, con tanto di scivolata clamorosa, è a dir poco penalizzante, ma Martin comunque riesce a limitare i danni. Ad agosto, però, sono vietati altri errori.

Ancora niente da fare per Fabio Quartararo: l'ex Campione del mondo è protagonista di un ottimo sabato, con il terzo posto nella Sprint Race, ma non riesce a confermarsi nella gara della domenica, condizionato da un infortunio al ginocchio. Poi, la caduta alla partenza che coinvolge anche Zarco e che porta con sé un ulteriore problema al braccio sinistro. Insomma, per Quartararo sarà un mese di vacanza in infermeria.

Momento ancora più difficile per Marc Marquez, che per l’ennesima volta in stagione è fuori dalla gara per infortunio. Durante le qualifiche olandesi, il pluricampione del mondo peggiora le sue già precarie condizioni e - dopo l'incidente in Germania - è protagonista di un tamponamento ai danni di Enea Bastianini. Ora il mitico Marc (al pari di Quartararo) deve sfruttare il mese di stop per rimettersi a nuovo e superare i problemi a caviglia, pollice e costole. E le previsioni sono tutt’altro che rosee.

Notizie MotoGP

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.