Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Ciclismo

Mondiali di Ciclismo: è tempo di crono individuale. Ganna sogna il bis

Si corre nella città scozzese di Stirling, alle porte di Glasgow: 48 chilometri prevalentemente pianeggianti, segnati da una salita finale in pavé che potrebbe risultare decisiva. Occhio a Evenepoel e Van Aert.

Evento: Mondiali Ciclismo 2023, crono individuale elite
Luogo: Stirling, Scozia
Quando: 15:35, 11 agosto  2023
Dove vederla: Sky Sport, Rai, Tim Vision

Tutto pronto per uno dei momenti più attesi dei Mondiali di Ciclismo 2023, manifestazione che si sta tenendo in quel di Glasgow. Nel pomeriggio di venerdì è in programma la cronometro individuale élite con partenza e arrivo in quel di Stirling, città a poco più di 35 chilometri dalla succitata città scozzese. La prova coprirà una distanza di 48 chilometri, un inedito guardando ai percorsi decisamente più brevi delle passate edizioni: basti pensare che l'anno scorso, nella australiana Wollongong, furono percorsi circa 34 chilometri. 

Il percorso e il meteo

Gara più lunga, ma compensata da un tracciato prevalentemente pianeggiante. Occhio, però, ad alcune leggere salite lungo il percorso che potrebbero risultare fatali per alcuni specialisti. L’altra incognita è legata alla durata stessa della corsa, che dovrebbe assestarsi intorno ai 60 minuti, aumentando così le incognite sulla gara. Di certo, sarà una competizione contraddistinta da velocità elevata per gran parte del percorso, ad eccezione del tratto finale che vedrà i ciclisti affrontare l'ascesa fino al Castello di Stirling. Qui gli atleti dovranno affrontare circa 800 metri con pendenza del 6%, per giunta su strade acciottolate (il classico pavé).

Attenzione, poi, alle condizioni meteorologiche: non sono da escludere piogge improvvise e forti, a cui bisogna aggiungere il vento che dovrebbe soffiare con una certa forza da sud-ovest. Proprio il vento potrebbe risultare decisivo, dal momento che soprattutto nella parte iniziale e centrale del percorso si correrà in spazi aperti. 

Filippo Ganna sogna un altro oro

Dopo avere conquistato il sesto oro mondiale nell’inseguimento (impresa nell’individuale sul britannico Bigham), l’incontenibile Filippo Ganna sogna anche il terzo successo nella crono. L’italiano è probabilmente il più completo dei corridori in gara, bravo a non farsi cogliere impreparato dalle incognite del meteo e a limitare i danni quando il percorso si fa duro (vedi alla voce pavé). Certamente la recente impresa nell’inseguimento individuale gli ha tolto un po’ di energie, senza dimenticare una condizione fisica che non è certamente delle migliori. Nella recente crono al Giro di Vallonia ha vinto una prova simile su lunghe distanze, ma non è apparso dominante come al solito. 

Evenepoel, Van Aert e Kung: ecco gli avversari principali dell’italiano

L’indiziato numero uno per l’oro è ovviamente il fuoriclasse Remco Evenepoel, nonostante sia reduce da una gara su strada decisamente al di sotto delle aspettative. Il belga ha mostrato tutta la sua forza nelle crono del Giro d’Italia e potrebbe sfruttare tutta la sua (incredibile) velocità nella sezione centrale del percorso. Remco, però, potrebbe essere penalizzato dalla salita finale. Parte, questa, che potrebbe esaltare le caratteristiche dell’altro favorito Wout Van Aert, che vuole togliersi di dosso lo stigma di eterno secondo nelle giornate che contano. Il classe '94 ha concentrato tutti i suoi sforzi sul Tour de France e potrebbe per questo essere penalizzato, ma guai a sottovalutarlo.

L’altro big da tenere d’occhio è l’immenso Tadej Pogacar, che nel recente Tour de France ha conquistato un ottimo secondo posto nella cronometro. Lo sloveno può andare in difficoltà sul tratto pianeggiante: se riesce a limitare i danni, l’ultima sezione in salita potrebbe esaltare le sue caratteristiche. Di certo, l’obiettivo è migliorare il sesto posto nell’ultimo Mondiale in terra australiana. 

L’outsider di giornata potrebbe invece essere lo svizzero Stefan Kung, che nel suo palmares ha conquistato la bellezza di 7 ori tra Mondiali ed Europei. Il fuoriclasse di origini liechtensteiniane è elemento da non sottovalutare soprattutto in pianura, mentre potrebbe avere qualche difficoltà in più nella sezione finale. 

Attenzione alle sorprese

Le cronometro non sono una scienza esatta e la sorpresa è sempre dietro l’angolo. Occhio alle quotazioni del campione europeo Stefan Bissegger e soprattutto di Tobias Foss, vincitore della crono dell'anno scorso a Wollongong, avendo la meglio sui già citati Kung ed Evenepoel. Il norvegese, in realtà, appare penalizzato da una forma tutt’altro che invidiabile e al massimo potrà puntare ad un piazzamento prestigioso. 

Guardando invece agli specialisti delle salite, occhio ai vari João Almeida e Geraint Thomas. Da  non sottovalutare, poi, Mattia Cattaneo e soprattutto Mikkel Bjerg, vincitore della cronometro al Giro del Delfinato, e Soren Waerenskjold, campione del Mondo under-23 in questa disciplina.

Notizie Ciclismo

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.