Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Ciclismo
  1. Ciclismo

Mondiali ciclismo: tutto quello che c'è da sapere

Dal 5 al 13 agosto in Scozia le prove in linea e a cronometro, maschili, femminili e junior. Il clou domenica 6. 

Evento: Mondiali ciclismo
Luogo: Scozia
Quando: dal 5 al 13 Agosto 2023
Dove vederla: Rai, Eurosport

Otto giorni di gare, tredici medaglie in palio: sono i numeri dei Mondiali di ciclismo su strada, che quest'anno si svolgono in Scozia nell'ambito di una dieci giorni interamente dedicata alle due ruote, in cui sono in programma pure i Mondiali di ciclismo su pista (3-9 agosto), quelli di mountain bike marathon (6) e cross-country (9-13 agosto), quelli di bike trial, BMX freestyle flatland, freestyle park e BMX (7-13 agosto), gran fondo (4-7), ciclopalla (13) e ciclismo artistico (11-13 agosto). I riflettori degli appassionati sono focalizzati soprattutto sui due appuntamenti più prestigiosi: la prova in linea maschile di ciclismo su strada, in programma il 6 agosto, e quella a cronometro, fissata per l'11 agosto. 

Il programma dei Mondiali di ciclismo su strada 2023

Il programma dei Mondiali di ciclismo su strada si apre sabato 5 agosto alle 10:00, ora locale, con la prova junior femminile, 70 km da Glasgow a Glasgow. Alle 13:00 è in programma invece la prova junior maschile, 127.2 km sempre da Glasgow a Glasgow. Il giorno dopo, il 6 agosto, c'è la gara più attesa, la prova in linea maschile élite: 271.1 km da Edimburgo a Glasgow, con partenza alle 09:30. Martedì 8 agosto alle 13:00 si corre la staffetta mista a squadre, 40.3 km da Glasgow a Glasgow, mentre mercoledì 9 alle 14:30 iniziano le prove a cronometro, tutte da Stirling a Stirling. 

Si parte con l'U23 maschile (36.2 km) e si prosegue giovedì 10 con la junior femminile (13.4 km, inizio alle 11:15) e la femminile élite e U23 (36.2 km, partenza alle 14:00), per poi chiudere venerdì 11 con la junior maschile (22.8 km, ore 10:00) e la maschile élite (47.8 km, ore 14:35). Sabato 12 c'è la prova in linea maschile U23, 168.4 km da Loch Lomond a Glasgow con partenza alle 11:30. Gran finale domenica 13 con la prova in linea femminile élite e U23, 154.1 km sempre da Loch Lomond a Glasgow (partenza alle 12:00).

Le caratteristiche della prova in linea maschile

Quest'anno la prova in linea maschile, solitamente l'atto conclusivo dei Mondiali su strada, si corre nelle prime fasi della kermesse iridata. Le caratteristiche del percorso sono simili a quelle di una grande classica del panorama internazionale: lunga distanza, serie di strappi e un circuito finale da ripetere più volte. La lunghezza complessiva è di 271.1 chilometri con partenza da Edimburgo e arrivo a Glasgow, le due città principali della Scozia. 

La prima ascesa di giornata arriva dopo 74 chilometri, 4,4 chilometri a 3,4% medio di pendenza. Più avanti c'è la salita di Crow Road, 5,6 chilometri al 4%. Nulla di particolarmente trascendentale, insomma, ma l'occasione è utile per provare a sfaldare la compattezza del gruppo. La parte finale della prova è un percorso di 14,3 chilometri interno al territorio di Glasgow da ripetere dieci volte, la cui parte più impegnativa è la salita di Montrose Street, 200 metri al 6% di pendenza non lontana dal traguardo. 

Le caratteristiche della prova a cronometro maschile

Meno impegnativo, almeno sulla carta, sembra essere il percorso della prova a cronometro, che sembra cucito su misura per gli specialisti delle gare contro il tempo. Percorso per lo più in pianura, con una serie di salitelle di modesta, per non dire nulla, difficoltà. Il tutto nella suggestiva cornice che circonda il castello di Stirling, uno dei simboli iconici della Scozia. La parte più difficile è quella conclusiva: gli ultimi 900 metri, infatti, presentano picchi dell'8, del 9 e del 12%.

Il regolamento: quanti atleti per squadra possono partecipare alle gare

Dal 2018 c'è un numero massimo di corridori convocabili dai vari commissari tecnici per la prova in linea élite maschile: otto. Sette, invece, è il numero massimo di atlete convocabili per la prova femminile. Alla prova maschile Under 23 e per quelle juniores possono partecipare cinque rappresentanti per ogni nazione, mentre per ognuna delle cronometro il tetto massimo è di due portacolori per nazionale. 

L'albo d'oro dei Mondiali di ciclismo: la prova in linea maschile

La prima edizione dei Mondiali di ciclismo si è svolta nel 1927 ad Adenau, in Germania, e ha visto il successo nella prova in linea di Alfredo Binda, uno dei miti italiani delle due ruote, che avrebbe conquistato poi tre maglie arcobaleno, proprio come i belgi Rik van Steenbergen ed Eddy Merckx, lo spagnolo Oscar Freire e lo slovacco Peter Sagan. L'ultima edizione del 2022 a Wollongong, in Australia, è stata vinta dal giovane talento belga Remco Evenepoel.

Notizie Ciclismo

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.