Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Calcio Internazionale

Mondiale di calcio femminile: la finale è Spagna-Inghilterra

Le due nazionali pronte a giocarsi il primo titolo iridato della loro storia. 

Evento: Spagna-Inghilterra
Luogo: Accor Stadium Sydney
Quando: 12:00, 20 agosto 2023
Dove vederla: Rai Sport HD

Mezzogiorno di fuoco. Almeno per quel che riguarda l’orario italiano, quando potremo assistere alla finale del Campionato mondiale di calcio femminile. A giocarsi il titolo sono rimaste ormai soltanto due contendenti: la Spagna e l’Inghilterra che troveremo una di fronte all’altra all’Accor Stadium di Sydney nella giornata di domenica 20 agosto. Nessuna delle due è mai riuscita a vincere la competizione: la nazionale iberica non si è neppure mai avvicinata, mentre per quel che riguarda la rappresentativa d’oltremanica il risultato più importante nel torneo è stato il terzo posto dell’edizione del 2015 tenutasi in Canada. 

Stavolta invece ognuna è riuscita ad andare oltre le più rosee aspettative, superando strada facendo ogni ostacolo abbiano riscontrato lungo il cammino. Adesso ci sarà gloria però soltanto per una delle due, mentre all’altra rimarrà il rimpianto di aver soltanto sfiorato la vetta più alta del pianeta. La Roja negli ultimi anni ha goduto i benefici di una crescita esponenziale del movimento: basti considerare che è appena alla sua terza partecipazione complessiva ad un evento di tale portata. 

La prima fu un flop con eliminazione addirittura ai gironi, mentre andò meglio con la seconda nella quale si raggiunsero almeno gli ottavi. Le Leonesse, invece, si sono presentate all’appuntamento nelle migliori condizioni possibili da campionesse d’Europa in carica. Da un continente a prendersi pure tutti gli altri passa di mezzo la Spagna.

Come arriva la Spagna

Oggi possiamo dirlo: la Spagna è stata brava ma anche fortunata. Anzitutto le iberiche hanno avuto un vantaggio non indifferente rappresentato da un girone tutt’altro che di ferro. Tra Zambia e Costa Rica, le Furie Rosse hanno incontrato poca resistenza, mentre è stato traumatico l’impatto col Giappone che ha tramortito la formazione europea con un sonoro 4-0. Quasi nessuno nella storia è mai riuscito a riprendersi da una scoppola del genere: se ci vogliamo soffermare solamente sul Mondiale femminile, l’unica squadra che ha raggiunto la finale dopo aver subito un simile passivo è stata la Norvegia nel 1991 che pure perse contro un’asiatica. 

Da lì però la Nazionale senza Ct, dato che Jorge Vilda è mal digerito praticamente dall’intero gruppo, si è rimboccata le maniche reagendo e facendo fuori tutti gli avversari. Prima la Svizzera con un perentorio 5-1 agli ottavi, poi l’Olanda con un po’ più di fatica ed infine la temibile Svezia dov’è successo tutto in un clamoroso finale di partita a seguito di un sostanziale equilibrio durato 80 minuti. Così la Roja è diventata la nona squadra a conquistare la finale di un Mondiale. Ma l’epilogo di questa storia è ancora tutto da scrivere.

Come arriva l’Inghilterra

31 luglio 2022, Wembley. Data e sede di un trionfo incredibile per l’Inghilterra salita sul tetto d’Europa. Da allora però di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia, con le Leonesse che hanno perso diverse di quelle protagoniste della meravigliosa cavalcata. Beth Mead, Fran Kirby e Leah Williamson hanno dovuto dare forfait per infortunio, mentre Ellen White ha appeso le scarpette al chiodo. 

Tuttavia la qualità della rosa a disposizione della selezionatrice Sarina Weigman è rimasta elevata e pure lo scetticismo iniziale sull’assenza di un bomber prolifico è stato spazzato via. L’Inghilterra ha vinto il proprio girone concludendo a punteggio pieno, mettendosi alle spalle Danimarca, Cina e Haiti. Dopodiché si è salvata ai calci di rigore al cospetto di una Nigeria volitiva e mai doma. In rimonta ha poi avuto la meglio sulla Colombia ai quarti di finale grazie alle reti di Lauren Hemp e Alessia Russo. Ed infine ha battuto l’Australia padrona di casa aggiudicandosi la possibilità di competere per il titolo iridato fino all’ultimo atto della competizione. Per la Weigman non è la prima finale in una Coppa del Mondo: ci ha provato anche con l’Olanda nel 2019 perdendo però la partita decisiva. Ci riproverà oggi a distanza di qualche anno, per riprendersi ciò che le è stato tolto.

Le probabili formazioni di Spagna-Inghilterra

La Spagna va in campo col 4-3-3. In porta c’è Coll; linea difensiva formata da Ona Battle, Hernandez, Laia Codina e Olga; a centrocampo troviamo Bonmati, Abelleira e Putellas; tridente offensivo con Redondo, Hermoso e Mariona.

L’Inghilterra schiera Carter, Bright e Greenwood a protezione della numero uno Earps; Bronze e Daly sulle fasce con Stanway, Walsh e Toone in mezzo; coppia d’attacco formata da Russo ed Hemp.

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.