Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Tennis

Masters 1000 Shanghai: è sempre l’ora di Sinner

La settimana dell’azzurro è stata superlativa con la vittoria del China Open e il quarto posto nel ranking. La prossima sfida per il campione italiano si chiama Sebastian Baez. 

Evento: Jannik Sinner-Sebastian Baez
Luogo: Qizhong Forest Sports City Arena, Shanghai
Data: 8 ottobre 2023
Orario: 12:30
Dove vederla: Sky Sport Uno, Sky Sport Tennis, NOW

Altra giornata niente male sui campi della Qizhong Forest Sports City Arena. Gli esami non finiscono mai, specialmente nel tennis che divora tutto alla velocità della luce. Lo sa bene Jannik Sinner, senza alcun dubbio l’italiano più forte del momento che è reduce dal brillante successo del China Open abbattendo anche il tabù Daniil Medvedev. Già, perché sebbene siano passati pochissimi giorni da quel magnifico pomeriggio sul Diamound Court di Pechino il ventiduenne ha dovuto immediatamente voltare pagina. La nazione che lo ospita è sempre la stessa ma cambia l’evento che lo vede ancora protagonista quando siamo giunti ai sedicesimi di finale della competizione. 

Il prossimo avversario dell’altoatesino si chiama Sebastian Baez. Nessun precedente tra i due tennisti, ben distanziati comunque nel ranking mondiale. Sinner in questo momento è in quarta posizione, il suo nome è in forte hype, tant’è che ha ricevuto i complimenti da Djokovic che lo ha etichettato come la futura star della racchetta al pari naturalmente di Carlos Alcaraz. Baez è un altro bel talento, ma nel processo di crescita è ancora un po’ indietro rispetto all’azzurro. Classe 2000, ha un anno in più del suo rivale, occupa la casella numero ventinove della graduatoria grazie a un bellissimo 2023. 

Sinner è on fire ma occhio alle potenzialità di Baez

Come un diesel Jannik Sinner ci ha messo un pizzico di tempo in più per carburare. Ma alla fine è riuscito a liberarsi di un Marcos Giron che sulla carta era evidentemente inferiore ma che poteva far leva sull’effetto appagamento del tennista italiano. Che non c’è stato in una settimana favolosa per il numero quattro al mondo che ha fatto un balzo gigante anche in ottica Nitto Finals di Torino. 

Il problema dei campioni è che sono chiamati continuamente a dimostrare il loro valore. Da Sinner ora ci si attende sempre il massimo e così sarà anche nell’imminente avventura di oggi al cospetto di Sebastian Baez. Che non è giocatore da sottovalutare, anche per via di alcune caratteristiche che potrebbero far male all’altoatesino. Il giovane argentino è brillante e solido nello stile, specialmente sul lato del dritto. All’esordio qui a Shanghai ha avuto vita piuttosto facile contro l’australiano Dane Sweeny. Ma d’altra parte il 2023 parla a suo favore. 

Pensare che aveva cominciato male, con tre sconfitte nei primi tre tornei stagionali, Australian Open compresi, per poi andare alla conquista di Cordoba. Kitzbühel e Winston-Salem Open sono gli altri due successi dell’annata che, unita ad altre prestazioni degne di nota, gli hanno permesso di avanzare nel ranking entrando tra i migliori trenta in circolazione. Oggi una nuova sfida anche per Baez, la prima contro Sinner in un incontro sicuramente affascinante oltre che indicativo non soltanto per gli sviluppi della kermesse cinese. 

Dopo il successo su Rune per Nakashima c’è Zhizhen

Evento: Zhang Zhizhen-Brandon Nakashima
Luogo: Qizhong Forest Sports City Arena, Shanghai
Data: 8 ottobre 2023
Orario: 13:50
Dove vederla: Sky Sport Uno, Sky Sport Tennis, NOW

La domenica di tennis dovrebbe poi concludersi con il match tra Zhang Zhizhen e Brandon Nakashima. Anche in questo caso non esistono precedenti tra i due. Il padrone di casa, nativo proprio di Shanghai, ha battuto prima e il francese Richard Gasquet e poi in rimonta l’argentino Tomas Martin Etcheverry. In carriera ha vinto titoli soltanto nei tornei minori, anche se ha il merito di essere stato il primo cinese nella storia a entrare nella top 100 ATP. Oggi è sessantesimo con qualche traguardo prestigioso ottenuto nel 2023 come il quarto di finale in un Masters 1000, la semifinale in un ATP 500 e pure il terzo turno al French Open ad arricchire un poco il curriculum. 

Nakashima invece un titolo tra i grandi lo ha già vinto, a San Diego nel 2022 nella sua California, anche se poi ha fatto registrare un crollo che lo ha allontanato sensibilmente dalle posizioni di rilievo della graduatoria. Oggi il ventiduenne statunitense è infatti centoventiduesimo anche se la più grande soddisfazione se l’è presa qui in Cina con la vittoria sul numero cinque al mondo Holger Rune. Non era mai riuscito a battere uno dei primi dieci tennisti al mondo. Che sia l’inizio di una nuova vita per il classe 2001 Nakashima? Da questo punto di vista qualcosa in più ci racconterà il prossimo match contro Zhizhen. 

Notizie Tennis

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.