Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Tennis

Laver Cup: tutto pronto per l’atto finale del torneo

Il Team World sta conducendo per 10-2 nei confronti del Team Europa. I giochi sembrano fatti ma oggi c’è la giornata conclusiva dell’evento, nella quale i punti pesano ancora di più. 

Evento: Team Europe-Team World
Luogo: Rogers Arena, Vancouver (Canada)
Data: 24 Settembre 2023
Orario: dalle 21:00
Dove vederla: Eurosport (Sky, DAZN e Discovery+)

Ultimo giorno di Laver Cup, quello più importante, quello del verdetto definitivo. Da un lato l’Europa con la storia gloriosa di una seppur giovane competizione. Dall’altro il Resto del Mondo in cerca di conferme dopo il primo successo ottenuto nella passata edizione. Il torneo organizzato da Roger Federer e dal suo manager Tony Godsick vive l’ultimo atto di una kermesse che per la prima volta in assoluto non ha avuto a disposizione nessuna stella, con riferimento ai cosiddetti Big Three del tennis (lo stesso Federer, Nadal e Djokovic col primo che ha mollato già da un anno la racchetta e con gli altri due che si sono dedicati ad altri impegni). 

Non fanno parte dell’elenco neppure Carlos Alcaraz e Jannik Sinner, altri due che elementi che avrebbero potuto impreziosire ulteriormente un evento che comunque sa farsi rispettare. Dal 2019 è ufficialmente riconosciuto come ATP, sebbene non assegni punti in ottica ranking ai partecipanti. Dopo la precedente versione londinese, questa volta teatro della manifestazione è la Rogers Arena di Vancouver, in Canada, che nel 2010 è stata sede olimpica dell’hockey su ghiaccio.

Le squadre a confronto: le scelte di Borg e McEnroe

Ha tradizione importante l’Europa che vuole riportare il trofeo nel Vecchio Continente. Compito non semplice, alla luce delle assenze di veri e propri big. Björn Borg, coadiuvato dal vice-capitano Thomas Enqvist, ha dovuto fare di necessità virtù riuscendo comunque a comporre un discreto roster composto da Andrey Rublev, Casper Ruud, Hubert Hurkacz, Alejandro Davidovich Fokina e dai francesi Gael Monfils e Arthur Fils. Insomma, spazio a qualche esordiente con qualche responsabilità in più per Ruud, giunto alla terza partecipazione che è stata anche la prima senza figure “protettive” alle spalle. 

Sicuramente alla vigilia non c’era quel gap degli anni scorsi rispetto al Resto del Mondo, con i fratelli McEnroe che sanno di non partire in alcun modo battuti e di potersela giocare quanto meno ad armi pari. Folta la rappresentativa a stelle e strisce per il Team Word con gli americani Taylor Fritz, Frances Tiafoe, Tommy Paul e Ben Shelton. Ai quali sono stati aggiunti il canadese Felix Auger-Aliassime, padrone di casa, e l’argentino Francisco Cerundolo.

I risultati delle prime due giornate

Il pubblico di Vancouver è chiaramente schierato a favore del Team World. Che dal supporto del tifo trae linfa vitale per affrontare i rappresentanti del Vecchio Continente. La prima giornata è un trionfo assoluto per la squadra di John McEnroe che schianta addirittura 4-0 il Team Europa. Non c’è confronto tra Ben Shelton e Arthur Fils, mentre sono meno nette le affermazioni di Cerundolo nei confronti di Davidoch Fokina e di Auger-Aliassime su Monfils. Nel doppio Fils e Rublev combattono ma cedono il passo a Paul e Tiafoe. 

Nella giornata di sabato c’è stata una reazione da parte dei ragazzi di Borg. Che prima però hanno permesso ai rivali di allungare ulteriormente il divario grazie all’autoritaria affermazione di Taylor Fritz nei confronti di un pur combattivo Andrej Rublev. Ciò che emerge, relativamente al Resto del Mondo, è lo spirito di gruppo con una panchina sempre pronta ad aiutare e dare consigli a chi è in campo con una partecipazione emotiva sorprendente. 

A sbloccare il tabellino per l’Europa ci ha pensato Casper Ruud che in due set è riuscito ad imporsi su Tommy Paul per un successo che ha restituito un po’ di morale a una squadra che è parsa oggettivamente inferiore in queste prime 48 ore di torneo. La vittoria del norvegese è servita concretamente a restituire la giusta autostima agli europei? 

La risposta l’hanno data i successivi due incontri nei quali ancora una volta il Resto del Mondo ha rimesso le cose a posto prima con Tiafoe, abile a disfarsi di Hurkacz, e poi nel doppio con Auger-Aliassime e Shelton che hanno battuto lo stesso Hurkacz e Monfils. Non sono mancati momenti di tensione, a conferma di come i partecipanti ci tengano all’evento in tono tutt’altro che minore nonostante le premesse dell’assenza dei big. 

Il programma di oggi

Il cappotto del primo giorno, storico perché il primo nella competizione, la supremazia confermata anche nel secondo giorno: oggi il Team World può concludere definitivamente i giochi diventando nuovamente campione dopo il successo dello scorso anno. I punti pesano di più nella giornata che segna l’epilogo del torneo di Federer. Il parziale recita per ora 10 a 2 in favore della squadra di McEnroe. Oggi in programma altre quattro partite, tra singolari e quella in doppio. Ma ribaltare il verdetto sarà una missione quasi impossibile.

Notizie Tennis

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.