Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
football generic
  1. Calcio
  2. La Liga

La Liga: Real Madrid in casa della delusione Siviglia

Le Merengues vogliono confermarsi in vetta: si rivede Alaba, in attacco confermato Joselu. Padroni di casa guidati dal nuovo tecnico Diego Alonso. 

Evento: Siviglia-Real Madrid
Luogo: Estadio Ramón Sánchez Pizjuán, Siviglia
Data: 21 ottobre 2023
Orario: 18:30
Dove vederla: DAZN

Il sabato della Liga ci offre la grande sfida tra Siviglia e Real Madrid. A confronto due squadre che vivono momenti agli antipodi: i padroni di casa devono far fronte a qualche problema economico di troppo e si ritrovano anche a fare i conti con una crisi di risultati sconcertante, che del resto ha portato all’esonero di Mendilibar, considerato inamovibile fino a poco tempo fa. In casa Merengues, invece, procede tutto alla grandissima, come certificano il primo posto primo posto in campionato, la leadership nel Gruppo C di Champions League (lo stesso del Napoli) e l'esplosione definitiva del nuovo fuoriclasse del calcio mondiale Jude Bellingham. 

Le probabili formazioni di Siviglia-Real Madrid

Non c’è pace per il Siviglia, tartassato anche dagli infortuni: il nuovo tecnico Diego Alonso deve fare a meno del portiere Marko Dmitrovic, di Alfonso Pastor e di giocatori importanti come Erick Lamela e l'ex Real Madrid Mariano Diaz. Buone notizie arrivano invece dal centrocampista brasiliano Fernando Reges, che appare ormai arruolabile e dovrebbe addirittura giocare dal primo minuto (solo panchina per la stella Rakitic). Concentrandoci sulla probabile formazione del Siviglia, Alonso dovrebbe schierare il portiere Ørjan Nyland e la retroguardia composta da Juanlu Sánchez, Loïc Badé, Sergio Ramos (grande ex della partita) e Marcos Acuña. Nella linea mediana si candidano a partire dal primo minuto Fernando e Djibril Sow, mentre qualche metro più avanti dovrebbero agire i trequartisti Suso, Oliver Torres e Dodi Lukebakio. In attacco, infine, il centravanti Youssef En-Nesyri.

Defezioni importanti anche per il Real Madrid di Carletto Ancelotti: ancora una volta, il tecnico di Reggiolo non può fare affidamento sui portieri Courtois e Lunin (per questo dal mercato è arrivato Kepa), oltre che sul difensore Eder Militao e sullo squalificato Nacho. Nella probabile formazione dei Blancos spazio all'estremo difensore Kepa Arrizabalaga e alla difesa a quattro formata - da destra verso sinistra - da Daniel Carvajal, David Alaba (al rientro), Antonio Rüdiger e Ferland Mendy. A centrocampo ecco Federico Valverde, Eduardo Camavinga e Luka Modric, mentre qualche metro più avanti confermata la stella Jude Bellingham. In attacco, infine, il duo composto da Joselu e Vinícius Júnior.

Come il Siviglia arriva alla sfida

Momento veramente complicato per il Siviglia. A parlare, come al solito, sono i numeri: solo 8 i punti conquistati in altrettante gare giocate, 14esimo posto a sole due lunghezze dalla zona retrocessione, 12 gol subiti, 13 quelli realizzati. Un bottino certamente non in linea con gli obiettivi stagionali della squadra detentrice dell'Europa League: non sorprende, così, l'esonero dell'eroe di coppa José Luis Mendilibar, sostituito dall'ex Ct dell'Uruguay Diego Alonso. 

La difficile gara con le Merengues rappresenta un vero e proprio esordio infuocato per il tecnico classe '75, chiamato a rivoltare come un calzino una squadra che si fa sorprendere con troppa facilità e che riesce ad esprimersi solo quando punta nell'orgoglio. Esempio lampante è l'ultima di Mendilibar contro il Rayo Vallecano, con il Siviglia prima sotto 0-2 e poi in grado di riacciuffare il pari solo al fotofinish con il solito En-Nesyri.

Come il Real Madrid arriva alla sfida

Il Real Madrid, guidato per l’ultimo anno dal maestro Carlo Ancelotti, si presenta sempre come una macchina perfetta. Di certo, si saranno ricreduti i critici di questa estate che segnalavano l’assenza di un centravanti top in grado di sostituire Benzema: la punta Joselu fa il suo, ma a garantire la quota di gol del fuoriclasse francese ci sono soprattutto Vinicius e un Bellingham in formato Pallone d’Oro. Per il resto, la proposta ancelottiana è sempre superlativa: con Alaba e Rudiger che dominano in difesa e una linea mediana che a  turno può permettersi di rinunciare ai vari Modric, Kross e Camavinga, con Valverde e Tchouameni (quasi) sempre al centro del villaggio.

Gli ultimi confronti tra le due squadre

Negli ultimi dieci scontri diretti solo un successo per il Siviglia: dobbiamo tornare al settembre 2018, quando i Rojiblancos si imposero con un netto 3-0 firmato da Andre Silva (doppietta per lui) e Ben Yedder. Per il resto un solo pareggio e ben otto successi del Real Madrid, ultimo l'1-2 dello scorso maggio con doppietta del brasiliano Rodrygo e rete iniziale di Rafa Mir.  

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.