Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
La Liga generic
  1. Calcio
  2. La Liga

La Liga: il Real Madrid si prepara alle coppe passando da Gerona

In campionato il Barcellona è ormai scappato via ma la squadra di Ancelotti ha ancora tanti obiettivi e vuole intanto blindare la seconda posizione. 

Evento: Girona-Real Madrid 
Luogo: Stadio Montilivi, Gerona
Quando: 19:30, 25 aprile 2023
Dove vederla: Dazn

Turno infrasettimanale in Liga per accelerare la conclusione di un campionato che pare aver già preso da tempo la via di Barcellona. Il Real Madrid è rassegnato mantenendo l’attenzione rivolta per lo più alle coppe, su tutte naturalmente la Champions League ma anche quella nazionale. Nel mezzo, comunque, c’è chiaramente da concludere al meglio un torneo che vede i Blancos al secondo posto a più cinque sui cugini dell’Atletico. Nella prossima giornata le Merengues saranno impegnate a Gerona allo stadio Montilivi contro i biancorossi di Míchel. All’andata al Santiago Bernabeu finì con un inaspettato pareggio. Il gol di Vinicius junior al settantesimo sembrava aver indirizzato il match in favore dei detentori del titolo. Dieci minuti più tardi però l’ex reggino Christian Stuani dal dischetto fissò il punteggio sull’1-1 finale. Nel recupero arrivò anche un cartellino rosso per Toni Kroos, a dimostrazione delle difficoltà riscontrate dalla compagine di Carletto Ancelotti nel corso della partita.

Come arriva il Girona

Il Girona non ha obiettivi particolari. Attualmente è infatti in posizione di centroclassifica, tranquillo per quel che riguarda la lotta salvezza ma senza alcuna ambizione o possibilità di finire in Europa. Ecco perché, con la mente completamente libera, i biancorossi possono rappresentare un ostacolo insidioso per il grande Real Madrid qualora quest’ultimo dovesse prendere sottogamba l’impegno. La squadra di Michel è sicuramente andata oltre le aspettative, da formazione neopromossa quale è. Nell’ultimo turno ha perso a Valladolid contro un altro Real grazie alla rete di Monchu alla quale il Girona non è stato capace di replicare. Le statistiche dell’incontro raccontano però di una squadra ancora viva, che ama tenere il pallone e propone un calcio propositivo. Anche contro il Real Madrid proverà a giocarsi le proprie chance, approfittando anche di un clima sereno.

Come arriva il Real Madrid

La lotta al titolo è persa ma il Real Madrid ha ancora due coppe da aggiungere alla già ricca bacheca in questo finale di 2023. La Coppa del Re si concluderà già il 6 maggio con la finalissima contro l’Osasuna. Più lungo il cammino in Champions League dove ci sarà un doppio confronto con il Manchester City di Pep Guardiola a caccia della sua prima affermazione internazionale. Così gli uomini di Carlo Ancelotti utilizzeranno il campionato per tenersi allenati e mettere in cascina gli altri punti che mancano per blindare il secondo piazzamento, importante anche solo per una questione di prestigio. Due sconfitte negli ultimi cinque turni dimostrano che i Blancos hanno avuto qualche distrazione di troppo nel torneo, perdendo talvolta la necessaria concentrazione. In casa contro il Celta Vigo, comunque, non c’è stata storia con tre punti conquistati agevolmente grazie alle reti di Marco Asensio prima e Eder Militao poi. Le Merengues vantano il miglior attacco della competizione con sessantatré gol realizzati. La vera differenza, allora, rispetto al Barcellona di Xavi, è stata la fase difensiva con i catalani che hanno subito appena nove reti contro le ventiquattro del Real Madrid. Una solidità per certi versi inaspettata, nel duello scudetto, anche perché i blaugrana hanno spesso e volentieri vinto attraverso un’altra filosofia di calcio.

Le probabili formazioni

Il Girona si affida al quartetto formato da Arnau Martinez, Bernardo, Juanpe e Javi a protezione del numero uno Gazzaniga; davanti alla difesa c’è Romeu in qualità di play basso mentre a centrocampo troviamo Tsyngakov e Toni Suarez esterni con licenza di spingere e Aleix Garcia e Ivan Martin in mezzo; Stuani è l’unica punta.

Il Real invece ha il solito Courtois tra i pali; poi Nacho, Eder Militao, Rudiger e Camavinga in difesa; Tchouameni tra Valverde e Ceballos a metà campo; davanti c’è il sempreverde Benzema accompagnato da Asensio e Vinicius Junior. 

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.