Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Bundesliga Generic
  1. Calcio
  2. Bundesliga

Il punto sulla Bundesliga: le sorprese Leverkusen e Stoccarda insidiano il Bayern

Nuovo che avanza in Germania con le squadre di Xabi Alonso e Hoeneß candidate al ruolo di outsider. Il dominio bavarese resiste però da undici lunghissimi anni.

Sette partite giocate in Bundesliga ed una squadra al comando. Spoiler: non è il Bayern Monaco, squadra che ha vinto addirittura gli ultimi undici scudetti in Germania e che di fatto ha avuto un vero e proprio monopolio. Che sia questa la stagione in cui possa essere interrotto il dominio bavarese? Ancora è troppo presto per avventurarsi in questo tipo di previsioni, certo che qualche difficoltà la compagine guidata da Thomas Tuchel l’ha incontrata durante il tragitto. Così come nel precedente torneo, nel quale era servito l’esonero di Julian Nagelsmann e il suicidio all’ultima giornata del Borussia Dortmund per mettere le mani un’ennesima volta sul Meisterschale. 

Anche ora c’è chi sta facendo meglio dei Rossi ed è il Bayer Leverkusen di Xabi Alonso. Diciannove i punti conquistati dalle Aspirine, due in più del Bayern ed uno soltanto sullo Stoccarda di Sebastian Hoeneß. C’è del nuovo che avanza in terra teutonica, anche se proprio nuovo non è perché la Werkself – ovvero squadra della fabbrica, così come è conosciuto in patria il Bayer Leverkusen – è da qualche anno che sta portando avanti un progetto ben delineato e che vede nell’allenatore il principale deus ex machina. Miglior difesa e miglior attacco, record parziali ed entrambi condivisi con il Bayern, e un collettivo che funziona. Non ci sono stelle, ma giocatori funzionali a un sistema di gioco, il 3-4-2-1, che sta garantendo la necessaria solidità per reggere la forza d’urto del campionato ma anche una buona media realizzativa. 

Non c’è solo Kane: Guirassy e Boniface tra i volti nuovi del torneo

Più il campionato si mantiene competitivo, meglio è per tutti. Quindi ben vengano Bayer Leverkusen e Stoccarda che provano attraverso le idee a tenere testa alla supremazia finanziaria e tecnica di un Bayern Monaco che in estate è andato ad aggiungere Harry Kane e Kim Min-Jae ad una rosa già profondamente attrezzata. 

Più dell’ex centravanti del Tottenham, però, in Bundesliga i gol li sta facendo Serhou Guirassy, calciatore guineano di 27 anni che ha già realizzato ben 13 reti in 7 presenze con lo Stoccarda. Una media quasi insospettabile per questo calciatore che aveva fatto discretamente in Francia, con le maglie di Amiens e Rennes, ma con degli standard completamente diversi da quelli attuali e certamente più umani. È lui uno dei segreti dei biancorossi che lo scorso anno sfiorarono la retrocessione e ora guardano il mondo dall’alto, posizione nella quale non sono più abituati da parecchio a stare. 

Anche il Bayer Leverkusen ha pescato un jolly niente male che è Viktor Boniface, punta nigeriana di 22 anni della quale probabilmente sentiremo parlare anche nei mesi a venire. Pescato in Belgio dall’Union Saint-Gilloise l’imponente bomber – 195 centimetri per 85 chili – ha segnato anche in Europa League confermando di vivere un periodo d’oro. 

Tra le big, comunque, non si può non citare il Borussia Dortmund di Edin Terzic, che dopo la cocente delusione vissuta il 27 maggio 2023 è ripartito nuovamente a caccia di una missione che non viene centrata dal 2012. I gialloneri sono comunque gli ultimi ad aver vinto il titolo prima dell’epopea Bayern. 

Dov’è finito l’Union Berlino? La squadra di Bonucci è in crisi

In Italia abbiamo iniziato a seguire con maggiore attenzione le vicende dell’Union Berlino, club nel quale sono andati a militare Robin Gosens e soprattutto Leonardo Bonucci. Dopo le mirabilie di un anno fa i ferrai sono sprofondati tant’è che sono reduci da ben cinque ko di fila considerando soltanto il campionato. Neppure in Champions sono arrivate soddisfazioni in grado di sollevare un poco il morale alla truppa di Urs Fischer. Ancora prematuro ridimensionare gli obiettivi stagionali dei capitolini, per i quali comunque ripetersi è diventata un’impresa assai ardua. 

Tra coloro che stanno andando peggio ci sono anche il Colonia, fanalino di coda con un solo punto racimolato in sette incontri, poi il Mainz e il Bochum, che hanno fatto leggermente meglio ma che pure loro registrano il numero zero alla voce vittorie conseguite. Nessuna di queste ha comunque deciso di cambiare guida tecnica in una nazione che si dimostra evidentemente più paziente rispetto a tante altre. 

L’unico team che ha sollevato dall’incarico il proprio allenatore è l’Augsburg, quindicesimo in classifica è reduce da una sconfitta – mal digerita dall’ambiente insieme all’eliminazione in Coppa di Germania contro una formazione di terza divisione – contro una neopromossa come il Darmstadt. Al posto dell’ex tecnico Enrico Maassen per il momento è arrivato dall’Under 23 Tobias Strobl. 

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.